Tristano & Isotta/ Oggi su Rai Tre: info streaming del film con James Franco (2 gennaio 2018)

- Matteo Fantozzi

Tristano & Isotta, il film in onda su Rai Tre a partire dalle ore 21.15. Diretto da Kevin Reynolds nel cast ci sono James Franco, Sophia Myies, Rufus Sewell e David O’Hara.

tristano_e_isotta
Tristano & Isotta su Rai 3

Su Rai 3 va in onda “Tristano & Isotta”, film del 2006 ispirato al celebre mito Medievale. La pellicola diretta da Kevin Reynolds. Non ha convinto la critica: “Curioso kolosso romantico nato dalla costola della leggenda medioeval-celtica ma che non sa bene a chi rivolgersi: alle bimbe innamorate di James Franco o ai fans dell’epica. Prodotto dal ‘Gladiatore’ Scott dopo ‘Le crociate’, rimasto in lista di attesa, il filmone vecchio stile, soffre con gli amanti infelici e cortesi dell’anno 600 che parlano come nelle soap. Kevin Reynolds, regista di figure e paesaggi (da ‘Fandango’ a ‘Rapa Nui’) offre un elegante, grigio spaccato di belle statuine con archi, lotte e sospiri. Ma gli mancano le ali per prendere il volo e la struggente, tragica love story è troppo presto annunciata”, ha scritto Maurizio Porro sul Corriere della Sera”. Il film, clicca qui per vedere il trailer, è stato girato tra Irlanda e Repubblica Ceca. Il film andrà in onda su Rai 3 a partire delle 21.15 ma sarà possibile vederlo anche sintonizzando i propri dispositivi mobile a Rai Play, cliccando qui.

CURIOSITÀ

Il film Tristano & Isotta, in onda in prima serata su Rai 3, si ispira liberamente alla storia di Tristano e Isotta appunto. E’ questo un mito che è nato nel Medioevo. I primi due film tratti sono del 1911 e sono stati diretti da Ugo Falena e Albert Capellani. Il terzo invece è del 1920 e porta la firma di Maurice Mariaud. Il primo film che non porta il titolo di Tristano e Isotta è del 1928 diretto da Raoul Walsh e si intitola Tristana e la maschera. Il film di Kevin Reynolds del 2006 è l’ulima pellicola tratta dal mito, per trovarne un’altra bisogna tornare al 2002 quando è uscito Tristan et Iseut di Thierry Schiel. Il film del 2006 è una co-produzione tra Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Germania e Stati Uniti. Nel cast tecnico c’è anche l’italianissimo Maurizio Millenotti che ne è il costumista. In carriera questo ha lavorato con registi molto importanti come Mel Gibson, Paolo Virzì, Leonardo Pieraccioni, Carlo Verdone, Giuseppe Tornatore, Giovanni Veronesi e Matteo Garrone. Il suo ultimo lavoro risale proprio a quest’anno quando ha lavorato con Luca Viotto in Raffaello – Il Principe delle Arti in 3D.

STASERA SU RAI TRE

Oggi, martedì 2 gennaio, andrà in onda su Rai 3 il film storico del 2006 Tristano & Isotta, ore 21.15. Diretto da Kevin Reynolds (Montecristo, Risorto, Robin Hood), il film vede la partecipazioni di attori di acclarata bravura, come James Franco (candidatura Oscar miglior attore per 127 ore) e Sophia Myles (Transformers, L’ultimo vichingo). Le musiche sono composte dalla seconda donna che ha vinto un premio Oscar per la miglior colonna sonora, Anne Dudley, nel 1998 con il film Full Monty. Invece la fotografia è affidata ad Artur Reinhart. Tante sono state nel corso degli anni le versioni del mito medievale, ne sono stati tratti fumetti, romanzi, e nondimeno film. Questa versione di Kevin Reynolds non ha ricevuto alcun premio, sebbene potesse poggiare su un ventaglio di attori di livello. Il film tuttavia non presenta nemmeno errori storici, anzi, l’ambientazione è resa in maniera verosimile e appropriata. 

LA TRAMA DEL FILM CON JAMES FRANCO

Tristano & Isotta si rifà all’omonimo mito medievale: i due amanti clandestini segnati dall’avverso destino. Ambientato nell’Inghilterra dell’alto medievo, il film propone una versione semplificata del mito, senza accogliere tutte le peripezie dei viaggi compiuti dai due originali amanti, le avventure in Paesi stranieri. Tristano è un giovane orfano, preso in cura dal futuro re di Cornovaglia Lord Mark e allevato come fosse figlio suo. Durante un combattimento, Tristano – ormai divenuto un giovane e forte guerriero – viene creduto morto, e onorato con i riti funebri della sua gente: lasciando il suo corpo su una barca che scorre lontano dalle coste della Cornovaglia. Viene ritrovato per caso da Isotta, figlia del severo re Donnchadh, che lo salva e lo rimette in forze. Ma la giovane donna non sa che ha appena salvato l’assassino del suo promesso sposo Morholt. Tra i due giovani nasce un amore intenso e passionale, ma quando si scopre l’identità di Tristano, questi è costretto a partire e separarsi da lei per salvarsi la vita. Il re d’Irlanda indice un torneo: chi riuscirà a vincerlo potrà far sposare sua figlia con un lord. Tristano, all’oscuro della reale identità di Isotta, vi partecipa e vince, così, il suo benefettore, Lord Mark, sposerà Isotta. Quest’uomo, interpretato in maniera calzante da Rufus Sewell, in questa versione cinematografica diventa un buono e devoto marito tradito dalla moglie, che cerca invano di conquistarne il cuore. Al contempo Tristano è un eroe forte e valoroso che combatte a fianco del suo re fino ad esalare l’ultimo respiro. Il destino dei due amanti impossibilitati a vivere il loro sublime amore è compiuto, e anche Isotta potrà lasciarsi andare alla morte. A fare da sfondo in tutto il film i bellissimi paesaggi impreziositi dalla fotografia di Artur Reinhart: paesaggi nordici mozzafiato, luoghi impervi e lontani.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori