SERENA GRANDI/ “Vittima di violenza da un prete”: ne parlerà domani a Pomeriggio 5?

- Emanuela Longo

Serena Grandi choc a Domenica Live: racconta di aver subito una violenza da un prete lasciando tutti senza parole. Non è stato un atto fisico, coinvolta un’altra bambina.

serena_grandi_domenica_live_video
Serena Grandi a Domenica Live

Il dibattito dedicato all’aldilà oggi da Domenica Live ha fatto discutere per una rivelazione di Serena Grandi che nulla ha a che fare con i fenomeni paranormali. «Ho subito una violenza da un prete», ha confessato l’attrice nello studio di Barbara d’Urso. Tra una chiacchiera e l’altra viene sganciata la bomba. Per capire cosa le sia successo bisognerà aspettare la prossima ospitata di Serena Grandi negli studi di Mediaset. L’occasione giusta potrebbe arrivare domani, quando andrà in onda su Canale 5 la prima puntata della nuova settimana di Pomeriggio 5. Chissà se Barbara d’Urso è riuscita a convincere la sua opinionista di fiducia a tornare in studio per parlare di una vicenda che non aveva mai confessato prima d’ora. Bisognerà però aspettare le anticipazioni sulla nuova puntata di Pomeriggio 5. Per ora la stessa Serena Grandi tace sui social: su Instagram il suo ultimo post risale infatti al viaggio per recarsi negli studi di Mediaset. (agg. Silvana Palazzo)

SERENA GRANDI, “VITTIMA DI VIOLENZA DA UN PRETE”

Serena Grandi è stata oggi ospite della prima parte di Domenica Live durante la quale la conduttrice Barbara d’Urso ha dedico ampio spazio al dibattito sui fenomeni paranormali. La stessa attrice ed ex concorrente del Grande Fratello Vip ha ammesso di aver avvertito una presenza all’interno della casa in cui viveva e che l’ha definita “una casa mussoliniana, molto antica, bella ma inquietante”. La Grandi ha raccontato di aver spesso visto questa misteriosa entità con una camicetta rosa, ben visibile solo con una spalla, al punto da essersi ormai abituata alla sua presenza. “La faccia non la vedevo ma la vedevo solo nel momento in cui attraversava i muri”, ha ammesso. Il suo racconto ha acceso il dibattito su cosa sia vero e cosa no e Serena ha rivelato di averne parlato anche al figlio Edoardo, all’epoca dei fatti appena un bambino di 8 anni, tranquillizzandolo. A vedere questa entità fu però anche il figlio e da allora nessuno dei due avvertì più quella presenza. “Dopo questo turbamento non posso più stare da sola, ho paura di tutti i rumori”, ha proseguito all’attrice. Quando però Alessandro Cecchi Paone, anche lui presente in studio, ha cercato di spostare l’attenzione su un piano più razionale, invitando a rivolgersi ad un prete in casi come questi, Serena Grandi si è resa protagonista di una rivelazione choc.

SERENA GRANDI E LA DICHIARAZIONE CHOC

Nel bel mezzo dello scontro verbale tra l’attrice bolognese e Cecchi Paone, Serena Grandi si è lasciata andare involontariamente ad una dichiarazione che farà molto discutere. “Sono stata a Sarsina ed ho tenuto per una giornata intera questo collare di ferro”, tentava di raccontare l’attrice. Alla richiesta di Cecchi Paone di spiegazioni, la Grandi ha proseguito: “Sarsina è il posto dove ogni anno c’è una grande festa da Milingo e tutti gli esorcisti”. A quel punto il conduttore e opinionista ha commentato: “O sono pazzi o sono ciarlatani, allora andate dai preti!”. “Dai preti? Io c’ho avuto una violenza da un prete”, ha rivelato Serena, lasciando cadere il silenzio in studio e lasciando Barbara d’Urso interdetta. “Andate dai preti? Io dai preti non ci vado!”, ha aggiunto l’attrice. La padrona di casa ha tentato di saperne di più sul collare in ferro che, a detta della Grandi viene indossato mentre attorno a lei i presenti pregano. “Quando ho tolto il collare devo dire che molte negatività sono andate via…”. Sul finale di parentesi, la d’Urso è tornata sulla sua dichiarazione choc legata alla violenza subita. “Non è stata una violenza fisica, ma non ero sola, è successo a me e ad un’altra bambina di nove anni. Ne riparleremo”, ha chiosato la Grandi, rimandando così l’argomento ad un’altra puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori