Rudy Zerbi / Festeggia il figlio Leo e il padre Giorgio Ciana, ma ad Amici discute con i ragazzi…

Rudy Zerbi ha festeggiato il terzo compleanno del figlio Leo che rischiò di morire insieme alla madre a causa del distacco della placenta. Ma la disperazione è ora grande gioia…

31.01.2018 - Fabio Morasca
rudy_zerbi_leo_maria_soledad_radio_deejay
Rudy Zerbi e il figlio Leo (Radio Deejay)

Tra un festeggiamento e l’altro, Rudy Zerbi continua a svolgere il ruolo di professor nella scuola di Amici di Maria De Filippi. Nelle ultime ore, Zerbi ha dovuto rispondere a un post su Instagram pubblicato su Instagram da Yaser: “Mi hanno tappato la bocca e privato dal pubblico da quasi due mesi. Le critiche ormai sono chiacchiere fuori luogo finché non mi viene dato modo di farmi valere”, ha scritto il cantante. Rudy Zerb ha convocato tutti in sala relax: “Io non amo in generale che parla dicendo cose a sproposito anche se lo fa davanti a tutti. Ancora di più mi à fastidio se questa cosa viene fatta come “leoni da tastiera”, quindi non insieme agli altri o dentro la suola ma al di fuori”. Insomma, il professor Zerbi nonostante stia vivendo giorni felici e pieni di festeggiamenti, non sembra disposto a lasciar correre… (agg. Elisa Porcelluzzi)

IL COMPLEANNO DEL PADRE

Il compleanno del figlio Leo è arrivato a pochi giorni di distanza da quello di un’altra persona molto cara a Rudy Zerbi, in quanto è stata al suo fianco fin da quando aveva solo tre anni. Stiamo parlando di Giorgio Ciana, colui che il maestro di Amici considera senza ombra di dubbio il suo ‘vero papà’. Il secondo marito della madre, che lei ha sposato quando Rudy era ancora molto piccolo, lo ha cresciuto come un vero figlio, insegnandogli tutto quello che sa. Per questo Zerbi ha deciso di ringraziarlo in occasione del suo 76° compleanno con un dolce messaggio di auguri pubblicato su Instagram: “Mi hai cresciuto, educato e insegnato tanto, per questo sono sempre stato fiero di poterti chiamare papà“. Se Ciana lo ha cresciuto, è invece Davide Mengaggi il suo padre biologico, una notizia che Rudy Zerbi ha scoperto quando era giù adulto. Per quanto riguarda il cognome Zerbi, esso viene dall’uomo che lo ha riconosciuto ufficialmente. (Agg. di Dorigo Annalisa)

NUOVA DEDICA IMPORTANTE

Rudy Zerbi continua a festeggiare delle date importanti, ricorrenze che hanno segnato la sua vita privata e professionale. Se ieri lo abbiamo visto sui social per augurare il meglio al suo bambino, il suo guerriero, oggi fa lo stesso con la radio, la cosa che le ha cambiato la vita. In particolare, proprio su Instagram ha scritto: “1 Febbraio 1982: nasce Radio Deejay. Io avevo dodici anni, ascoltavo e sognavo di vivere nella Musica. Oggi a Deejay ci lavoro, fiero di essere nella radio più bella del mondo con gli ascoltatori più belli del mondo! Ci vediamo a Bologna l’1 Marzo per festeggiare tutti insieme!“. Le feste per lui non mancano e sicuramente la musica e la radio gli sono entrate nel cuore e non a caso ormai da anni lavora e fa il professore ad Amici. I festeggiamenti si terranno il prossimo primo marzo e i suoi fan sono già pronti a partecipare per rendere omaggio ad una delle radio iù seguite e ascoltate. Clicca qui per vedere la foto postata su Instagram. (Hedda Hopper)

IL TERZO COMPLEANNO DEL SUO GUERRIERO

Rudy Zerbi festeggia il terzo compleanno del figlio Leo, ringraziando il Signore per avere reso possibile il miracolo: quando infatti la sua compagna era giunta al settimo mese della gravidanza, ha subito un distacco della placenta che ha messo in grave pericolo sia la sua vita che quella del nascituro. In un’intervista rilasciata poco dopo quel grande spavento, il maestro di canto di Amici aveva raccontato i dettagli di quanto accaduto (vedi sotto), spiegando come sia difficile essere genitori di un neonato costretto a lottare tra la vita e la morte: “Leo è stato in pericolo di vita, è sembrato migliorare, ma poi di nuovo ci hanno tolto la speranza. Maria stava al Casilino tutto il giorno, io facevo avanti e indietro, 90 chilometri al giorno in Vespa sul Raccordo. Guidavo e piangevo. Poi, arrivavo a casa, sulle scale mi asciugavo le lacrime perché sapevo che dietro la porta anche Maria stava piangendo. Essere genitori di un neonato in pericolo di vita è una sensazione strana: è nato, ma non è ancora tuo. Vorresti toccarlo, nutrirlo, portarlo a casa, ma non puoi. Quando ce la fa, senti di avere avuto un dono, e di essere in qualche modo un sopravvissuto”. [Agg. di Dorigo Annalisa]

I COMPLIMENTI DEL WEB

Una bellissima foto quella postata da Rudy Zerbi su Instagram, con il quale il severo professore di Amici fa gli auguri a suo figlio, il piccolo Leo, mostrando una parte di se tenera e molto dolce. Una foto che al web piace davvero tanto e che coinvolge i fan di Zerbi negli auguri al piccolo. “Auguri Leo…sei stato fortunato alla nascita e anche poi nella vita ad avere due genitori che ti adorano e questo è il più bel regalo di compleanno che tu possa desiderare!” si legge tra i commenti su Instagram, e ancora “Un anno fa è nato un altro bellissimo figlio di Dio! Auguri al piccolo Leo”; e ancora “Siete tenerissimi!… Complimenti a lei e al bambino…Una bellissima coppia”. Un bellissimo quadretto che inevitabilmente commuove i tanti follower del prof della scuola più amata d’Italia. (Aggiornamento di Anna Montesano)

IL POST DEDICATO AI SUOI GRANDI AMORI

Rudy Zerbi ha dedicato un post a suo figlio Leo sul proprio blog personale pubblicato sul sito di Radio Deejay. Il conduttore radiofonico, volto televisivo grazie ai programmi di Maria De Filippi, Amici e Tu sì que vales, ha parlato nuovamente dei gravissimi rischi che il quarto figlio Leo e la sua compagna Maria Soledad Tempurini hanno corso insieme al momento del parto. Zerbi, in alcune interviste rilasciate in passato, aveva già parlato a fondo di questo difficile capitolo della sua vita che, fortunatamente, ha avuto un lieto fine. Riportiamo nuovamente parte di quelle dichiarazioni rilasciate a Vanity Fair: “Al settimo mese di gravidanza la mia compagna, Maria, ha avuto un distacco totale della placenta mentre era a casa da sola. Quando sono arrivato all’ospedale le infermiere piangevano: stavano morendo sia Maria sia Leo. L’hanno fatto nascere in corridoio ma, una volta nato, aveva bisogno di cure speciali e solo pochi ospedali a Roma hanno le incubatrici per i prematuri gravi, e quel giorno erano tutte piene”.

RUDY ZERBI: “MI SENTO UN PRIVILEGIATO”

Rudy Zerbi, con le dichiarazioni rilasciate a Vanity Fair, ringraziò gli infermieri dell’Ospedale Casilino di Roma, dichiarando che sono stati proprio loro ad aver fatto la differenza in un momento di assoluta emergenza (“I bambini che salvano diventano i loro figli. Lì vedi la verità”). Oggi, nel post condiviso sul proprio blog sul sito di Radio Deejay, Zerbi ha festeggiato il terzo compleanno di suo figlio Leo. L’insegnante di canto di Amici ha pubblicato una foto che lo ritrae insieme al figlio e alla compagna Maria Soledad e ha condiviso le seguenti parole: “Oggi Leo compie tre anni. Ogni anno che passa, non smetto di ringraziare il Signore per aver salvato mamma e figlio e di ricordare gli amici che hanno fatto sì che questa brutta storia avesse un lieto fine”. Dopo aver vissuto questa storia, Zerbi si definisce un “privilegiato”, qualsiasi cosa gli capiterà nella vita. Rudy Zerbi condivise un post dello stesso tenore anche quando il figlio Leo affrontò il suo primo giorno di asilo nido.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori