Enzo Trapani chi è/ Jerry Calà: “Incontrarlo è stato fondamentale. Era un genio della telecamera” (Unici)

- Emanuele Ambrosio

Enzo Trapani è stato il regista di “Non Stop – La stagione dei talenti”, il programma cult anni ’70 che rivoluzionato la storia del varietà italiano

antonio_ricci_enzo_trapani
Antonio Ricci ed Enzo Trapani

Grandi attestati di stima per Enzo Trapani nel corso della puntata speciale di “Unici – Non stop – La stagione dei talenti”. Era proprio lui a dirigero lo show anni fa e sono molti gli artisti, oggi famosissimi al pubblico italiano, ad avere per lui parole di grande stima. Per Umberto Smaila “La genialità di Trapani stette nello stravolgere del tutto i nostri pezzi”. E della stessa idea è Jerry Calà, che ammette “L’incontro con Enzo Trapani fu fondamentale, era un genio della telecamera. Riuscì a mettere in scena i nostri sketch in modo che fossero davvero efficaci”. Complimenti anche da parte di Carlo Verdone, che ricorda come Trapani fosse solito premiare la meritocrazia. “Trapani quando vedeva che l’artista funzionava ti dava 8, 9 e addirittura 10 minuti.” svela l’attore. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Il regista che ha scoperto Beppe Grillo e Heather Parisi

Il programma cult “Non stop – La stagione dei talenti” diretta da Enzo Trapani torna in tv. In occasione del Natale, martedì 25 dicembre Rai2 celebra “la trasmissione che vanta il maggior numero di tentativi di imitazione” come recitava il sottolio del programma comico trasmesso per la prima volta il 27 ottobre del 1977 su Raiuno. Un successo straordinario per uno dei programmi di maggior successo della storia della televisione italiana che ha lanciato tantissimi artisti e talenti: da Umberto Smaila a Jerry Calà, dal trio La Smorfia a Carlo Verdone. “Forse siamo pazzi ad andare in onda il giorno di Natale, ma ci è sembrata una cosa nel perfetto spirito dissacratore di “Non Stop” ha detto Giorgio Verdelli, il regista dello speciale televisivo di due ore e mezza dal titolo “Unici – Non stop – La stagione dei talenti“.

Chi è Enzo Trapani

Enzo Trapani dopo aver conseguito una laurea in architettura si avvicina al momento del cinema dove comincia a lavorare come scenografo e costumista. Nel 1949 debutta come regista del primo film “Maracatumba…ma non è una rumba” con protagonista Renato Rascel a cui seguiranno una serie di pellicole della stessa tematica. Poco dopo si dedica alla regia televisiva lavorando ad alcuni dei programmi più importanti della televisione italiana: da “Senza rete” a “Fantastico”. Non solo, Trapani è stato anche pigmalione per tantissimi artisti e personaggi, in particolare comici. Tra le sue scoperte ci sono: Beppe Grillo, il trio Solenghi-Marchesini-Lopez e ed Heather Parisi. Sicuramente tra le sue trasmissioni cult una menzione particolare merita “Non Stop”, che segna l’inizio della carriera di grandi stelle della comicità e del cinema italiano.

Unici – Non Stop – La stagione dei talenti

Giorgio Verdelli, il regista di “Unici – Non Stop – La stagione dei talenti” ha precisato che lo speciale non è altro che “un racconto in cui non ci siamo limitati a riproporre gli sketch, ma abbiamo voluto far rivivere il clima particolare di quel periodo storico. Anni di piombo, in cui non era facile ridere, ma nei quali l’irruzione di creatività di “Non Stop” fu dirompente” Spazio durante le due ore e mezza di tv alle interviste di Lello Arena ed Enzo Decaro de La Smorfia, ma anche di Umberto Smaila, Jerry Calà, Franco Oppini e Nini Salerno fino a Enrico Beruschi, Marco Messeri e Carlo Verdone. Non mancheranno poi degli imperdibili sketch anticipa il regista: “come quando Troisi, fermato senza documenti dai carabinieri, mostra il tesserino d’ingresso Rai rilasciato a La Smorfia, finendo così per essere scambiato per il signor La Smorfia. O Beppe Grillo, arruolato come riserva di Beruschi o, ancora, le imperdibili immagini di un semisconosciuto Pino Daniele e di Magalli con i capelli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA