MAURIZIO COSTANZO/ La mafia?: “La mia condanna di morte fu da parte di Totò Riina” (La Repubblica delle Donne)

- Emanuele Ambrosio

Maurizio Costanzo sarà uno degli ospiti della nuova puntata di #CR4 – La Repubblica delle Donne di Piero Chiambretti: il giornalista sarà in in collegamento dal suo studio

Maurizio Costanzo
Il conduttore Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo è l’ospite principale dell’ultima puntata di “#CR4 – La Repubblica delle Donne“, lo show condotto da Piero Chiambretti su Rete 4. Il tema della puntata è “Lunga vita al Re” e chi più di Costanzo poteva esserne protagonista? Il giornalista e conduttore ha ripercorso alcuni momenti salienti della sua vita. A cominciare dal terribile attentato subito dalla mafia nel 1993, anni in cui il giornalista si occupava in prima persona nelle sue trasmissioni della mafia. Piero Chiambretti, infatti, gli ha chiesto come mai la mafia abbia cercato di colpire lui e non Michele Santoro: “La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’aver intervistato la nuora di Bontade, capobastone importante, e in onda, incoscientemente, cercai di convincerla a lasciare la famiglia mafiosa. I magistrati mi hanno raccontato che la mia condanna di morte fu da parte di Totò Riina che disse: “Questo Costanzo mi ha rotto i co****ni”. Sugli uomini che hanno cercato di togliergli la vita, il giornalista ha rivelato di aver cercato i loro occhi solo per qualche secondo, poi ha pensato: “io ero lì, libero, mentre loro stavano dietro le sbarre. Allora, non li ho più guardati”. Alla domanda di Chiambretti: “se oggi attaccherebbe di nuovo la mafia”, il giornalista ha riposto: “Sinceramente non lo so, perché mi sembrerebbe di dare un calcio al destino. Però, penso sempre che ci debba essere qualche giornalista a denunciare le cose. E per fortuna c’è”. Poi Costanzo ha ricordato Sandro Mayer, il direttore di DiPiù recentemente scomparso: “Ho perso un grande amico. Abbiamo lavorato insieme per più di dieci anni a Buona domenica, e so che mi mancherà”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Ospite di #CR4 – La Repubblica delle Donne

Maurizio Costanzo torna in tv. Questa volta il noto giornalista e conduttore televisivo sarà uno degli ospiti della nuova puntata di #CR4 – La Repubblica delle Donne che questa settimana avrà come tema principale “Lunga vita al Re”. Un vero e proprio omaggio al celebre giornalista e conduttore che con la sua lungimirante carriera si aggiudica senza alcuna ombra di dubbio il titolo di “Re della televisione italiana”. Un titolo meritatissime per un uomo che ha cambiato e fatto la storia della televisione italiana. Per l’occasione ha deciso di partecipare alla puntata in diretta dal suo studio e a sorpresa ci sarà anche la moglie Maria De Filippi, ma in collegamento telefonico. Un vero e proprio colpaccio per Pierino il terribile che è riuscito a portare in prima serata due mostri sacri della televisione italiana.

Maurizio Costanzo, “Io e Maria dormiamo in camere separate”

Durante un’esclusiva intervista rilasciata a Pomeriggio Cinque da Barbara d’Urso, Maurizio Costanzo si è lasciato andare ad una serie di dichiarazioni sulla sua vita privata. Il giornalista, sposato da circa 25 anni con la conduttrice Maria De Filippi, ha dichiarato di dormire in camere separate con la moglie. “Camere separate! Sono uno che guarda la televisione fino a tarda notte, anzi fino al mattino, insopportabile. Avremmo finito per litigare e invece, in 24 anni di matrimonio, non abbiamo bisticciato mai e direi che è un bel record”. Una scelta che i due conduttori hanno volutamente preso insieme per una serie di abitudini differenti, ma anche per un piccolo problema: “Prima russavo pure, ora per fortuna ho smesso, e quindi ero davvero fastidioso. Ho sempre fatto così anche nelle mie unioni precedenti” ha detto Costanzo.

Più uniti di prima

Sono passati 23 anni dal 28 agosto del 1995, giorno delle nozze tra Maurizio Costanzo e Maria De Filippi. A sposare la coppia a Roma fu Francesco Rutelli. Da allora la coppia è più unita di prima, anzi il tempo li ha visti sempre più complici. Chissà che a giovare al rapporto di coppia non abbia contribuito anche la scelta di dormire in camere separate, una decisione che Costanzo ha definito un’ottima soluzione che ha consigliato a tutte le coppie.  “Non è affatto vero che si diventa estranei” – ha sottolineato il giornalista e conduttore tv – “anzi succede proprio il contrario. Che poi al mattino ci si ritrova. O sono io che vado da lei o è lei che viene a trovare me, ci diamo il buongiorno, chiacchieriamo, facciamo colazione ed è bello così”. Per le coppie sposate non resta che provare a seguire il consiglio di Costanzo!

© RIPRODUZIONE RISERVATA