SANREMO 2018/ I Negramaro ospiti 15 anni dopo l’esclusione: l’amaro ricordo della band

- Valentina Gambino

Sanremo 2018: sul palco del Teatro Ariston ci saranno, in qualità di ospiti, anche Nek, Francesco Renga e Max Pezzali che hanno detto sì a Claudio Baglioni. L’annuncio sui social.

ermal_meta_fabrizio_moro_non_mi_avete_fatto_niente_sanremo_2018
Ermal Meta e Fabrizio Moro

I Negramaro sono pronti a calcare nuovamente il palcoscenico dell’Ariston 13 anni dopo la loro partecipazione come concorrenti. Ad annunciare la loro partecipazione è lo stesso cantante del gruppo, Giuliano Sangiorgi. Nel 2005 la band si è presentata per la prima volta al grande pubblico, gareggiando tra i giovani di Sanremo con ‘Mentre tutto scorre’. I Negramaro furono però subito eliminati. Giuliano infatti ricorda nel corso dell’intervista a La Stampa come invece il conduttore Paolo Bonolis li diede per favoriti: “Me lo ricordo benissimo, è diventato bianco e poi paonazzo. E noi con lui. Bonolis chiese se per caso non gli avessero dato il foglio sbagliato. Per lui il nostro era il pezzo più bello di Sanremo” ha dichiarato il noto cantante, che ha comunque un buon ricordo di quel momento. (Aggiornamento di Anna Montesano)

UN ALTRO SI PER BAGLIONI

Dopo aver incassato il sì di Fiorello e Laura Pausini che saliranno sul palco del Teatro Ariston durante la prima serata del Festival di Sanremo 2018, Claudio Baglioni incassa un’altra risposta affermativa. All’appello del direttore artistico di Sanremo 2018, infatti, hanno risposto presente anche Nek, Francesco Renga e Max Pezzali, attualmente in tour con il loro spettacolo. Ad annunciarlo sono stati gli stessi cantanti. “Sanremo 2018, la risposta è SÌ! Felici ed onorati di essere qui. Non potremmo essere più emozionati… grazie Claudio Baglioni di averci invitato al Tuo Festival. Fil, Max e Fra”, si legge nel messaggio condiviso dai tre artisti. Sarò sempre più, dunque, un Festival totalmente dedicato agli artisti della musica italiana. Claudio Baglioni, infatti, ha scelto di puntare sui big della musica di casa nostra evitando le grandi star internazionali. Una scelta, tuttavia, che sta facendo torcere il naso al pubblico, soprattutto a quello più giovane che sperava di vedere qualche nome del momento. I nomi che avrebbero sicuramente incollato davanti ai teleschermi anche i più giovani sono quelli di Ed Sheeran e Harry Styles. Baglioni, però, ha puntato sull’orgoglio nazionale. Avrà ragione lui? Cliccate qui per vedere il post (Aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Quanto incassa Sanremo 2018 dalla pubblicità

Il Festival di Sanremo 2018, in programma dal 6 al 10 febbraio, è uno degli eventi televisivi più attesi dell’anno. Claudio Baglioni è l’uomo sul quale la Rai ha deciso di puntare per il dopo Carlo Conti che ha portato a casa un successo straordinario nelle tre edizioni del Festival a lui affidate. Sanremo 2018, tra cachet di Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, costerà complessivamente 16 milioni di euro alla Rai che, tuttavia, secondo quanto riferisce il portale Ninja Marketing, avrebbe già incassato 25 milioni di euro. Una cifra che sarebbe arrivata nelle casse della Rai grazie agli spazi pubblicitari. Per Sanremo 2018, i vertici di Raiuno sperano di raggiungere il 40% di share per ogni serata e gli spazi pubblicitari durante le cinque serate sono davvero ambitissimi. La manifestazione, dunque, dovrebbe chiuderà in utile. Claudio Baglioni, dopo aver fatto incassare soldi importanti alla Rai, dunque, riuscirà a rispettare le aspettative per gli ascolti? (Aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Il Festival di Enzo Avitabile

Enzo Avitabile salirà sul palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo al fianco di Peppe Servillo. La loro canzone s’intitola “Il coraggio di ogni giorno”. Intervistato da ComingSoon, l’artista ha svelato alcuni dettagli in attesa del debutto il prossimo 6 febbraio, nella prima serata di Rai1. Come mai ha voluto partecipare al Festival dopo 36 anni di gloriosa carriera? “Perché adesso stiamo presentando un best of in omaggio alla mia carriera, in particolare alla mia musica in forma canzone dall’82 ad oggi (dato che sicuramente non sarei riuscito a fare una raccolta di sinfonia, musica strumentale o sacra). Sanremo è un po’ il tempio della canzone italiana e internazionale, della popular music, e non c’è luogo migliore secondo me per promuovere un tuo messaggio fatto di parole e di suono. È fondamentale promuovere i messaggi, altrimenti le cose restano a casa e non hanno più senso di esistere”, confida. Poi Avitabile confessa come è nata la collaborazione con Peppe Servillo: “Peppe mi piace, perché riesce a rivivere il testo e il suono dal suo punto di vista e dal suo orientamento. Con il direttore artistico abbiamo voluto proprio questo, dopo che il brano è stato scelto dalla commissione: volevamo proseguire sulla strada del dialogo”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Moro-Meta, ecco il loro Festival

Saranno Ermal Meta e Fabrizio Moro a vincere la 68esima edizione del Festival di Sanremo 2018? La nuova edizione partirà ufficialmente questo martedì 6 febbraio e la coppia di artisti sembra già in perfetta forma. Intervistati da “Io Donna”, Moro racconta in dettaglio il tema della loro canzone dal titolo “Non mi avete fatto niente”: “Dopo l’attentato di Manchester dello scorso 22 maggio ho pensato che sarebbe stato importante e significativo rispondere con un messaggio di rivalsa e di pace, scrivere una canzone che potesse racchiudere in tre minuti lo stato d’animo con cui, secondo me, andrebbe affrontata la lotta al terrorismo, specie quella “psicologica”. E ho pensato che coinvolgere un altro cantautore contemporaneo come Ermal avrebbe dato più forza e credibilità al messaggio”. Poi Ermal confida che meritano di vincere pe lo stesso motivo per cui non meritano di perdere. E sul primo ricordo di Sanremo, mentre Moro fa un salto indietro fino al 1982 con Vasco Rossi e la sua “Vado al massimo”, Meta pare essere un poco più attuale: “Quello del 1996 con Elio e Le Storie Tese e la loro La terra dei cachi: stupenda”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Grande attesa per Laura Pausini

Il conto alla rovescia per la prima puntata del Festival di Sanremo 2018 è ufficialmente iniziato e già si conoscono i maggiori dettagli su quelli che saranno i super ospiti dell’esordio. Forse a causa di una scaletta che potrebbe causare un po’ di noia di troppo, Claudio Baglioni ha deciso di andare sul sicuro chiamando in causa qualche vip che rappresenta da sempre una certezza in termini di ascolti: il primo a esordire sull’Ariston sarà Fiorello, che ha annunciato il suo desiderio di strappare applausi già nella fase iniziale della puntata. Poco dopo sarà la volta di una super ospite da sempre certezza in termini di Auditel: parliamo di Laura Pausini, che si esibirà già nella serata inaugurale a conferma del suo legame professionale con Claudio Baglioni, con il quale in passato ha collaborato in varie occasioni. La Pausini, che è stata lanciata proprio grazie alla vittoria nella categoria Nuove proposte canterà il suo nuovo singolo ‘Non è detto’, già ai vertici di iTunes e tra i brani più passati in radio del momento. [Agg. di Dorigo Annalisa]

Comincia il conto alla rovescia…

Ormai mancano davvero pochissimi giorni alla prima puntata della 68esima edizione del Festival di Sanremo 2018. Dal prossimo martedì 6 febbraio, sulla rete ammiraglia di Casa Rai, si apriranno i battenti della kermesse musicale più famosa, amata e attesa della televisione italiana. Claudio Baglioni nel ruolo di conduttore e anche di direttore artistico, salirà sul famoso palcoscenico del Teatro Ariston con al suo fianco Michelle Hunziker, momentaneamente “scippata” a Mediaset e Striscia la Notizia, e Pierfrancesco Favino, scippato anche lui ma al cinema. Per quanto riguarda il DopoFestival, anche in questo caso ci saranno due volti del grande schermo italiano: Edoardo Leo e la collega Sabrina Impacciatore. Proprio il nome della romana, era anche saltato fuori per una possibile conduzione della kermesse principale come quarta protagonista. Chi vincerà questa nuova edizione? Si sono avanzati già i primi pronostici ed i bookmakers sembrano già avere le idee chiare sui trionfatori di questo Sanremo che si concluderà il prossimo 11 febbraio.

I favoriti alla vittoria, ecco le quote dei bookmakers

I favoriti numero uno alla vittoria finale del Festival di Sanremo 2018, sembrano essere l’inedita coppia di cantautori formata da Ermal Meta e Fabrizio Moro con una quota di 2.75, quindi puntando un euro su di loro se ne vincono 2.75. Segue poi Ron, in gara con una canzone firmata da Lucio Dalla, quotato a 4.50. Mario Biondi completa il terzetto con una quota di 9. A seguire a 10, Max Gazzè e Noemi. Sempre nella zona alta della classifica, a 12 vengono posizionati Elio e le Storie Tese. A 15 Annalisa Scarrone, Giovanni Caccamo, The Kolors e Roby Facchinetti in coppia con Riccardo Fogli. Scendendo solo di qualche gradino, a 18 troviamo Nina Zilli che precede Renzo Rubino, Enzo Avitabile e Peppe Servillo, Le Vibrazioni e Ornella Vanoni con una quota di 20. Ricevono minore possibilità di vincita Enrico Ruggeri con i Decibel e Lo Stato Sociale a 25 e ancora meno, a 30, Luca Barbarossa. In ultima fila nei pronostici dei bookmakers ci sono Red Canzian e la coppia formata da Diodato e Roy Paci a 40, la quota più alta dell’intero lotto. E voi per chi farete il tifo? Diteci la vostra!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori