STRISCIA LA NOTIZIA/ Il servizio sul sedicente guaritore Mehaleon: “Le autorità stanno indagando”

- Elisa Porcelluzzi

Dopo la pausa domenicale, questa sera Striscia la notizia torna nell’access prime time di Canale 5 con un nuovo appuntamento condotto da Ficarra e Picone.

ficarra_picone_striscia
Ficarra e Picone conducono Striscia la notizia

Durante la puntata odierna di Striscia la Notizia, è andato in onda un nuovo servizio riguardante il sedicente guaritore Mehaleon, realizzato da Moreno Morello. Durante il servizio, sono andati in onda alcune immagini registrate di nascosto durante gli incontri organizzati da Mehaleon nella Casa della Luce, a Bellaria. Il guaritore ha sempre sostenuto di essere un esorcista e non un guaritore. Dalle registrazioni, però, si è potuto notare che Mehaleon e i suoi collaboratori promettevano di intervenire su ogni tipo di patologia. L’inviato di Striscia la Notizia ha anche intervistato l’organizzatrice di questi incontri, ponendole anche ironiche domande circa gli strani versi emessi da Mehaleon durante gli incontri. L’organizzatrice ha dichiarato: “Non ci può essere guarigione, se prima non c’è liberazione”. Moreno Morello ha chiuso il suo servizio con questa dichiarazione: “Le autorità competenti stanno indagando”. Striscia la Notizia, quindi, ha promesso di tornare presto sull’argomento. (Aggiornamento di Fabio Morasca)

STRISCIA LA NOTIZIA: IL SERVIZIO SULL’ENPA

Si torna stasera a parlare dell’Enpa a Striscia la Notizia. Il tg satirico ideato da Antonio Ricci torna sull’inchiesta di Edoardo Stoppa con un nuovo capitolo che apre a diverse interessanti riflessioni. Si parla infatti delle deleghe fasulle e di quei presunti brogli di cui è stata accusata l’assemblea generale dei soci. Pare infatti che ci sia un sistema organizzato dall’interno che porti pochi soci a prendere delle decisioni davvero molto importanti proprio grazie a queste deleghe false. Pare addirittura che delle guardie zoofile abbiano ammesso che un veterinario era pronto a regalare la tessera dell’Enpa a chi avrebbe firmato delle deleghe false che potevano essere utilizzate poi in futuro. Un momento difficile che vedrà dei protagonisti costretti anche a rispondere alle accuse della trasmissione condotta stasera ancora da Ficarra e Picone. (agg. di Matteo Fantozzi)

LA FRECCIATINA A SALVINI

Questa sera, lunedì 19 febbraio, dopo la pausa domenicale alle 20.40 su Canale 5 torna Striscia la notizia, il tg satirico di Antonio Ricci giunto alla trentesima edizione. Nelle ultime ore i conduttori Ficarra e Picone hanno commentato con la loro pungente ironia la visita di Matteo Salvini, del leader della Lega, in Sicilia: “#Salvini: “Ogni volta che torno in Sicilia la trovo sempre più bella”. E devi vedere quant’è bella quando non ci sei tu. #Striscia”, hanno scritto su Twitter i due siciliani. Stasera nello studio di Canale 5 ritroveremo anche le veline Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva, che verranno affiancate al Gabibbo sulle note della sigla finale. In attesa di scoprire i servizi della nuova puntata, vediamo alcune notizie legate a delle inchieste del tg satirico. 

I RISULTATI DEI SERVIZI DI STRISCIA

Lunedì 19 marzo sarà inaugurato, a Biancavilla (Catania), il nuovo complesso ospedaliero “Maria Santissima Addolorata”. L’inviata di Striscia la notizia Stefania Petyx si era interessata della vicenda quando nonostante i numerosi e ripetuti annunci di inaugurazione, la struttura rimaneva chiusa. “In queste settimane ho potuto vedere tanta sanità che funziona e che va raccontata, ma c’è ancora da lavorare per dare alla Sicilia un sistema finalmente efficiente in ogni territorio”, ha detto l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, annunciando l’imminente inaugurazione. A Roma, nel quartiere Lunghezza, è stato posto sotto sequestro un allevamento di cavalli per le pessime condizioni in cui vivevano gli animali. Il proprietario, un italiano 65enne, è stato denunciato per uccisione e maltrattamento di animali. Le indagini hanno documentato la presenza di carcasse di animali morti nel terreno e numerosi animali risultano essere malnutriti e feriti. Edoardo Stoppa, inviato di Striscia la notizia, si occupò del caso già nel 2013.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori