Alessia e Fabrizia, C’è posta per te/ Chiude la busta a sua mamma: tradimento ed errori imperdonabili

- Rossella Pastore

A C’è posta per te, la storia di una mamma e dei suoi errori imperdonabili: “Ha tradito mio padre e mi ha cacciata di casa”. La busta si chiude.

alessia_ce_posta_per_te_2018
Alessia - C'è posta per te

Alessia è una figlia piena di rabbia. Sua madre non ha mai accettato la sua relazione con Gaetano, col quale ha avuto un bambino “forse troppo presto”. “Lei non lo vuole nella mia vita, ma a me non interessa: sono andata via di casa”. A suo dire, Alessia ha sempre avuto un problema: i fidanzati. “Li portava a casa, e poco dopo si lasciavano. Puntualmente”. Poi l’incontro con Gaetano: “Sono stata a casa per un po’, dopo averlo conosciuto, ma al primo stipendio ho deciso di andarmene. Se uscivo la sera dovevo tornare all’una. Bastavano cinque minuti, per farla scattare”. Poi si vanta: “Mi sono fatta da sola”.

LA VERSIONE DI ALESSIA

Fabrizia non si riconosce: “Non sono affatto così. Quando ha avuto il bambino, sono stata fin troppo affettuosa”. Alessia ricorda: “Una volta andammo a una festa. Il bambino, allora, aveva da poco un mese, e lei ci diede degli incoscienti”. Con lei non ha mai avuto una famiglia: “La mia famiglia è quella di Gaetano. Loro ci sono per me; io ci sono per loro”. Se le dispiace? “Sì. Quando vedo in giro mamma e figlia, mi viene da pensare”. Ma Alessia non perdona: “Ha detto e fatto delle cose fin troppo gravi: è imperdonabile“.

LA BUSTA SI CHIUDE

Innanzitutto, Fabrizia è colpevole di non averli aiutati. Non abbastanza, almeno: “Ci ha praticamente cacciati di casa. Voleva a tutti i costi che ci sposassimo, anche contro la mia volontà. Ma lei un tetto sulla testa ce l’aveva, quando noi rischiavamo lo sfratto”. La sua coscienza è pulita: “Non ho niente da rimproverarmi. È lei, quella che ha sbagliato”. Gli errori di Fabrizia non sono pochi: “Mamma ci ha traditi: me e mio padre. Eravamo alla finestra, e l’abbiamo vista sotto casa con un altro”. Alessia è decisa a chiudere la busta: “Non è sincera, per quanto mi dispiaccia”. Fabrizia continua a implorare per una possibilità, senza successo: “Che altro dovrei fare? Sono arrivata fin qui… Si può sbagliare, nella vita, così come si può perdonare”. Ma il “no” di Alessia è categorico: “Non ci si comporta così con un figlio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori