Eva Henger, Canna-gate/ L’attrice non molla, novità in arrivo? (Isola dei Famosi 2018)

- Anna Montesano

Eva Henger, nuove accuse a Francesco Monte e all’Isola dei Famosi. Intervistata dal settimanale Oggi, confessa: “Le maschere cadranno una a una, tanto vale esporsi”

eva_henger_isola_canale_5
Eva Henger

L’attrice non molla. Eva Henger si prepara ad un altro fine settimana in tv grazie al ritorno di Striscia la Notizia sull’argomento Canna-Gate e anche per via di quello che potrebbe succedere a Domenica Live proprio nei prossimi giorni. La stessa Barbara D’Urso ha fatto sapere che lei non nega la parola a nessuno e che nei suoi studi la verità è sempre paladina rivolgendosi, di fatto, alle accuse fatte da Alessia Marcuzzi in diretta parlando di coloro che in studio da lei non dicono la loro e poi vanno in giro negli altri programmi svelando dettagli su dettagli di un argomento delicato che lei ha trattato in modo soft come era stata invitata a fare. Eva Henger quindi è pronta a dire altro su quello che è successo all’Isola dei Famosi in sua presenza o si fermerà dopo le parole ufficiali di Magnolia? Il fine settimana ormai si avvicina e nuovi scossoni potrebbero cambiare le cose per i protagonisti di questo canna-gate. Ci sono dettagli che il pubblico di Canale 5 vuole ancora sentire e che ancora non sono stati rivelati? Lo scopriremo nei prossimi giorni in attesa della nuova diretta dell’Isola dei Famosi 2018. (Hedda Hopper)

EVA HENGER PROTEGGE LA TUA VERITÀ

L’intervista di Eva Henger tra le pagine del settimanale Oggi, dopo la lunga confessione legata al suo passato, prosegue parlando di attualità. Per La Henger i concorrenti che partecipano al programma hanno bisogno necessariamente di un rilancio professionale e per questo motivo: “Dire la verità significa andare contro una produzione, un gigante che può stritolare qualsiasi velleità, o meglio, necessità professionale. Io lo capisco, ma non posso giustificare chi sa e tace”. E su Andrea Marchi? Parla di un esordio non proprio professionale… “La prima cosa che ci ha detto una volta arrivati lì è stata: “Io sono un ex soldato, sono stato in Somalia, ho combattuto e per me esistono i fatti e non i tribunali. Lei è Ginevra ed è la mia fidanzata, e nessuno deve avvicinarsi”. Forse qualcuno aveva fatto degli apprezzamenti?”. Poi si parla ancora della mancanza di prove in Honduras, anche se: “Io avevo sempre le telecamere davanti quando mi lamentavo. Anche nel confessionale. Ma nulla di tutto questo si è visto. Dicono fossero spente”. Successivamente arriva la difesa ad Alessia Marcuzzi: “Credo che lei ne sappia davvero poco” ma di seguito anche la frecciatina: “Visto che ci mette la faccia, sarebbe opportuno che cercasse lei per prima la verità. Le prove esistono, è solo questione di tempo. Le maschere cadranno una a una, tanto vale esporsi”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

“FARE I PORNO MI FACEVA SCHIFO!”

Eva Henger ammette di avere l’ansia per tutta questa faccenda. Lo sfogo nasce tra le pagine del settimanale Oggi in edicola con il nuovo numero. Poi confida di essere stata da sempre una persona molto ansiosa: “Fin da piccolissima, ho imparato a conviverci”, dichiara per poi affermare che a Daniele Bossari risponde che vuole arrivare dritta fino alla verità. “Non mollo – continua – mollare adesso sarebbe sciocco, se cominci e non dici bugie non bisogna temere nulla. Diciamo che un certo sistema ha paura della verità”. Poi la Henger confida anche che probabilmente paga pegno per via di un passato non esattamente ordinario. Ecco perchè, potesse tornare indietro di certo non lo rifarebbe anche se all’inizio pensava che il suo potesse essere un mestiere come tanti: “Fu una provocazione in un momento storico in cui la sessualità rappresentava una sfida”, confessa per poi dichiarare che all’epoca il proibizionismo nei confronti del sesso era inquietante ed andava abbattuto. “Ho fatto porno per 4 settimane – aggiunge la Henger – ne sono usciti 20 film”. In ultimo, la confessione shock: “Mi ha fatto schifo, mi sentivo sporca e quella sensazione mi fece capire che non era quello che volevo fare. E smisi. Ma dopo aver fatto tanto altro, quell’etichetta mi resta addosso e viene usata per screditarmi”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

ECCO I NOMI

Eva Henger continua ad essere un uragano di emozioni e rivelazioni. Ecco che, intervistata tra le pagine del settimanale Oggi, ha confessato i nomi di coloro che sarebbero in quale modo “implicati” nel canna-gate. “Quando ho sollevato il problema della canna, davanti ad Andrea Marchi eravamo in nove: io, Franco Terlizzi, Craig Warwick, Cecilia Capriotti, Francesca Cipriani, Amaurys Perez, Chiara Nasti, Gaspare e Giucas Casella”, ha rivelato. Ancora oggi, molti tasselli sono confusi e disordinati, tra cui la richiesta di Eva che, dopo avere parlato con l’autore avrebbe ricevuto la promessa che lo stesso avrebbe indagato sulla questione: “La stessa Capriotti ha confermato che, prima della puntata in cui l’ho denunciato, Francesco Monte fosse al corrente della cosa”. Attualmente, non ci resta che attendere il rientro in Italia di Giucas Casella: dirà la verità oppure farà orecchie da mercante? Staremo a vedere cosa accadrà il prossimo martedì quando lo spinoso argomento, verrà nuovamente affrontato in diretta da Alessia Marcuzzi. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

“LE MASCHERE CADRANNO”

“Le maschere cadranno una a una, tanto vale esporsi”: è con queste parole che Eva Henger, intervistata dal settimanale Oggi, conferma di voler arrivare fino alla fine di questa vicenda della quale ormai si discute da settimane. L’ex naufraga dell’Isola dei Famosi ha deciso di non fare ritorno in Honduras. Non accetta la seconda chance datale dalla produzione, così come è stata data anche agli altri naufraghi eliminati in queste ultime settimane il tutto coerentemente con quanto fatto finora. Eva è pronta a andare avanti nella sua battaglia contro Francesco Monte e alla ricerca di verità e giustizia in questo ormai famosissimo caso “canna-gate”. E nel corso dell’intervista rilasciata a Oggi, Eva Henger ne ha per tutti e anche per lo stesso Andrea Marchi, coordinatore capo Magnolia in Honduras, che martedì ha esposto la sua versione in diretta.

EVA HENGER E LE NUOVE RIVELAZIONI SU ANDREA MARCHI

“Quando ho sollevato il problema della canna, davanti a lui (Andrea Marchi, ndr) eravamo in nove: io, Franco Terlizzi, Craig Warwick, Cecilia Capriotti, Francesca Cipriani, Amaurys Perez, Chiara Nasti, Nino Formicola, Giucas Casella. – ha voluto precisare la Henger nell’intervista, per poi aggiungere – Mi è stato promesso che avrebbe indagato. Vedevo che non succedeva nulla, ho detto che allora lo avrei detto in puntata”. Eva non torna in Honduras e rimane in Italia anche se, come lei stessa sottolinea, quasi nessuno avrebbe rifiutato la possibilità di rimettersi in gioco e lasciarsi alle spalle tutta questa vicenda. “Dire la verità significa andare contro una produzione, un gigante che può stritolare qualsiasi velleità, o meglio, necessità professionale. – aggiunge allora Eva Henger nella sua intervista, per poi concludere – Io lo capisco, ma non posso giustificare chi sa e tace”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori