CRISTINA CHIABOTTO / “Perché è finita con Fabio Fulco? È stato un esaurirsi, oggi non lo amo più” (Verissimo)

Cristina Chiabotto, ospite a Verissimo sabato 10 marzo 2018, parla, per la prima volta, in tv, della fine della sua storia d’amore con l’attore Fabio Fulco, durata oltre 12 anni

10.03.2018 - Sebastiano Cascone
cristinachiabottofabiofulco.jpg1
Fabio Fulco e Cristina Chiabotto in crisi

È emozionata Cristina Chiabotto e non trattiene le lacrime di fronte alle immagini che raccontano la sua storia d’amore con Fabio Fulco a Verissimo. La conduttrice, ex Miss Italia, parla per la prima volta della fine di questo grande amore durato 12 anni, una storia che “È stata lunga ed è stato il mio inizio in tutto. – dichiara – Avevo 19 anni ed ero piccola, oggi lo sono ancora però è avvenuta sicuramente una trasformazione nell’essere donna”. Ma perchè è finita? “Non c’è stato un motivo vero e proprio, per me ad un certo punto l’incastro non era più quello. È stato proprio un esaurirsi, un bivio della vita” motiva la Chiabotto. Ma cosa prova adesso per Fulco? “Per me è intoccabile. Nonostante la rabbia e le parole da ferita, per me rimane intoccabile. È un passaggio di consapevolezza. Credo però che l’amore sia finito”. Conclude poi che dalla rottura non ha più incontrato il suo ex: “Noi ci siamo affrontati questa estate, ci siamo sentiti ma non più rivisti”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

LA TRASFORMAZIONE DI CRISTINA CHIABOTTO

L’ex Miss Italia Cristina Chiabotto, ospite dalla Toffanin è pronta a parlare della rottura con lo storico compagno Fabio Fulco. È ben noto che la fine di un amore può comportare una sorta di cambiamento di vita e abitudini, nonché una vera e propria rivoluzione si sé. È ciò che sta accadendo proprio a Cristina Chiabotto che al settimanale Spy ha spiegato come alla base della rottura vi è la sua incapacità di mettere finalmente basi solide al rapporto decennale con Fabio Fulco. Queste le sue parole: “Sento che ho voglia di rubare ancora un po’ di tempo per me stessa”. Secondo le anticipazioni inoltre ai microfoni di Verissimo ha parlato di come sta vivendo questo periodo così difficile anche per lei: “Sto vivendo una vera e propria rivoluzione e mi fa un effetto strano. Sono quei cambiamenti che nella vita prima o poi bisogna affrontare e questa volta è capitato a me. Fabio è stato l’inizio in tutto. Ci siamo messi insieme che avevo 19 anni ed ero piccola. Oggi sono ancora giovane ma è successa in me una trasformazione come donna, un’evoluzione”.

I RETROSCENA SEGRETI DELLA FINE DELL’AMORE CON FABIO FULCO

Cristina Chiabotto, ospite di Verissimo, di sabato 10 marzo, parla, per la prima volta in tv, di come abbia rivoluzionato la sua vita, dopo la fine della sua lunga relazione con l’attore Fabio Fulco. Raramente, infatti, l’ex Miss Italia ha rilasciato interivste sulla sua vita privata dopo la rottura con lo storico fidanzato. Ad Oggi, per esempio, ha cercato di chiarire, una volta per tutte, i motivi di questo scelta, apparsa, drastica, per certi versi: “Sono stata bombardata di messaggi: “Guarda che avere una famiglia è una cosa bellissima”, era il succo. Mi ha scritto persino la mia professoressa di fisica del liceo: “Ti voglio bene, ma capisco le ragioni di Fabio”. Insomma, è passata l’idea che io abbia mandato tutto all’aria perché sono allergica ai bimbi e al matrimonio”. Dopo dodici anni, la coppia ha deciso di dirsi definitivamente addio: ” Abbiamo vissuto da “nomadi”, inseguendoci, godendo di una felicità selvaggia quando riuscivamo a incontrarci. È una “formula” che ha aiutato la passione, ma ci ha fatto trascurare certi incastri dei due caratteri”. Il ritorno di fiamma appare assai impensabile: ” Mia sorella Serena mi ha detto: “Sister, per la prima volta navighi nell’ignoto”. Ha ragione. Io ho sempre organizzato tutto, come un giocoliere ho tenuto in equilibrio la famiglia a Torino, Fabio a Roma, il lavoro e le amicizie sparsi per l’Italia. Il mio mondo legato con uno spago, per il quieto vivere di tutti. Ora ho tagliato quello spago”.

L’ADDIO A FABIO FULCO

Cristina Chiabotto, su Canale 5 dal prossimo 18 marzo, alle 10, con Davide Scabin, alla guida de “I Menù di Giallo Zafferano” ha dovuto riorganizzare, per intero, la propria vita, dopo la rottura definitiva con Fabio Fulco. Dopo dodici anni d’amore, è quasi impossibile rimettersi nuovamente in gioco sotto ogni aspetto: “Sono triste, senza Fabio è come se mi avessero tolto un braccio. Ma sarei ipocrita se ora le urlassi il mio dolore. Sto facendo un viaggio pazzesco, alla scoperta di me. Un viaggio che mi piace” dichiarava, appena due mesi fa, al magazine diretto da Umberto Brindani. La showgirl torinese, però, sembra non aver ancora superato il distacco da uno degli uomini più importanti della sua vita, il cui ricordo resterà in maniera indelebile anche negli anni a venire: “Ci penso di continuo, a Fabio (si inceppa, cerca di trattenere le lacrime, poi piange a dirotto, ndr). Penso soprattutto a come sta. E, chiaro, mi chiedo pure se veda qualcuno. Allo stesso tempo sono felice di aver trovato il coraggio di affrontare il problema, anziché rimandarlo”.

L’ODIO PER I DISTACCHI

Cristina Chiabotto, però, non imputa nessuna colpa a Fabio Fulco per la fine della loro decennale relazione e spera, un giorno, non troppo lontano, che il loro momentaneo distacco si possa tramutare in un qualcosa che ha tutta l’aria di un’amicizia: “Non toccatemelo, è un grande. Lui ha aspettato fino a quando ha potuto. Poi, quando ha capito che non mi sarei mai decisa a fare il grande passo, mi ha posto davanti a un bivio. Ci siamo visti a Torino, a inizio agosto. Dopo litri di lacrime, gli ho detto: “Se capirò che sei tu, ti correrò incontro”. Ho passato un’estate da incubo, e pure l’autunno è stato duro. Ma non sono ancora corsa da lui (torna a commuoversi, ndr)”. L’ex Miss Italia, al momento, però, non ha incontrato nessun altro uomo che l’abbia fatto perdere letteralmente la testa, nella speranza di ripartire da se stessa per ricominciare ad amarsi e sorridere di nuovo alla vita: “Io soffro i distacchi. Mi sono sentita idealizzata, da Fabio e da chi credeva in noi: c’era troppa pressione. Vorrei che capiste che siamo due belle anime. Che una favola resta una favola anche se non c’è il lieto fine”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori