THE VOICE OF ITALY 2018 / Blind Auditions, diretta: Aurelio Fierro Jr sceglie il team Al Bano (22 Marzo 2018)

The Voice of Italy 2018 torna in onda oggi, giovedì 22 marzo, con la prima puntata di Blind auditions: conduttori, giudici, novità e tutte le anticipazioni della nuova edizione.

22.03.2018 - Stella Dibenedetto
the_voice_italy_logo
The Voice of Italy 2018

THE VOICE ITALIA 2018: DIRETTA BLIND AUDITIONS

Il team guidato da Francesco Renga si arricchisce di una nuova concorrente: si chiama Marica Fortugno e a The Voice of Italy 2018 ha già incantato tutti. Subito dopo, due esibizioni che non conquistano i pareri dei quattro coach, seguite dalla performance di Aurelio che ottiene immediatamente ben quattro consensi: “Sento nella tua voce qualcosa che può andare oltre i ritmi italiani”, rivela Cristina Scabbia, che al fine di confermare la sua scelta gli chiede di esibirsi anche in inglese. A tifare per lui, però, c’è anche Al Bano Carrisi, che spera di poter accompagnare il concorrente nel suo lungo percorso verso il successo: “Io vorrei averti nel mio staff, con Al Bano hai la fortuna in mano!”. E a spuntarla, alla fine, è proprio il cantante di Cellino San Marco, che ricevere il parere favorevole del concorrente in virtù della stima che lui e suo nonno, ormai da molti decenni, nutrono nei suoi confronti. Aurelio avrà fatto la scelta giusta? Si conclude così la prima puntata di The Voice of Italy 2018, che torna la prossima settimana con un nuovo appuntamento. (Agg di Fabiola Iuliano)

YLENIA AQUILONE SCEGLIE CRISTINA SCABBIA

Ancora musica a The Voice of Italy 2018 con Ylenia Aquilone, talentuosa concorrente che con la sua performance convince Francesco Renga a roteare la sua poltrona. Dopo di lui, a girarsi verso il palco è anche Cristina Scabbia, che ammette di rivedersi in pieno nella concorrente di attitudine leggermente rock. La leader dei Lacuna Coil, però, ha ancora una piccola richiesta da fare alla cantante: vuole risentire la sua esibizione senza i tacchi; lei naturalmente, decide di accontentarla e questa volta il parere è unanime. Con J-Ax e al Bano fuori dai giochi, però, l’aspirante concorrente decide si far ricadere la propria scelta su Cristina Scabbia, che pur di averla nel suo team avrebbe fatto carte false. Prima di uscire, però, Al Bano ha un messaggio per la giovanissima Ylenia, e le rivela che a inventare il suo nome è stato lui, assieme alla sua ex moglie Romina Power, per la loro prima figlia”. Dopo il messaggio emozionante di al Bano, la gara riparte con una nuova concorrente, che è pronta confrontarsi con i quattro giurati per conquistare un posto nel team più giusto. (Agg di Fabiola Iuliano)

MARYAM NEL TEAM DI AL BANO

Con la sua versione di “È la mia vita”, la giovanissima Maryam entra in scena con uno dei brani più celebri di al Bano Carrisi, realizzando un’esibizione convincente che le permette di conquistare tutti i coach di The Voice of Italy 2018. “Se vuoi molti like su Instagram J-Ax è la strada migliore”, dice Francesco Renga per sottrarla al team del suo illustre collega, mentre Cristina Scabbia non può fare a meno di sottolineare le sue doti: “mi è piaciuto questo crescendo, al tua voce ha aggiunto potenza man mano”. L’aspirante concorrente, però, sa già su chi puntare, e la sua scelta finale ricade quindi su colui che più di tutti potrebbe mettere in evidenza le sue doti: Al Bano Carrisi. Dopo di lei, A The Voice of Italy arriva il momento di accogliere un nuovo concorrente, il suo nome è Alessio Parisi e con la sua esibizione conquista in particolar modo Cristina Scabbia. Per lui, di conseguenza, l’ingresso nel team della leader dei Laguna Coil, mentre la sua famiglia, in disparte nel parterre, non può fare a mano di commuoversi. (Agg di Fabiola Iuliano)

I PRIMI “NO” DELLA SERATA

A The Voice of Italy 2018 i primi quattro “no” sono per Antonino della Ragione, un ragazzo di origini partenopee che ammette di essere stato salvato proprio dalla musica. Il brano di Pino Daniele portato in scena dall’aspirante concorrente non ha però convinto i quattro coach, che per la prima volta in questa serata hanno scelto di non girarsi. Dopo di lui, sale sul palco Andrea Butturini, che per la sua esibizione si lascia accompagnare dalle note del suo pianoforte. Per lui l’ok di Cristina Scabbia, seguita da Francesco Renga e gli altri coach in sala, ma alla fine a spuntarla è la front-woman dei Lacuna Coil, che dona un teschio, il simbolo del suo team, al concorrente. “Per me la musica deve essere emozione”, aggiunge la coach dietro le quinte, mentre nel backstage il suo nuovo allievo spiega le ragioni della sua scelta: “Ho dato retta al mio istinto”. La gara canora di Rai Due riparte quindi da Mara, una ragazza che ha trovato nella musica la sua valvola di sfogo. (Agg di Fabiola Iuliano)

QUATTRO SÌ PER MIRKO CARNEVALI 

Il terzo talento a proporsi ai coach di The Voice of Italy 2018 è Mirko Carnevali, un concorrente che già dalle primissime note conquista il parere di Cristina Scabbia: la cantante dei Lacuna Coil, infatti, schiaccia il pulsante a sua disposizione prima ancora di ascoltare la sua voce, certa dalle prime note che si sarebbe rivelato un sicuro successo. A interessarsi al cantante, anche gli atri tre coach, ma la sua scelta finale ricade su Francesco Renga, determinato a valorizzare al meglio il suo stile. Di fronte alla sua decisione, Cristina Scabbia non nasconde la sua delusione, e promette che da questo momento in poi farà di tutto pur di giocare sporco. La sfida riparte da Francesco Bovino, che sale sul palco del talent indossando un vestito da Wamp. Oltre al suo talento, il cantante porta con sé un aneddoto sulle comuni origini pugliesi con al Bano e, in virtù della vicinanza geografica, sceglie di orientare la propria preferenza su Al Bano. Riuscirà il cantante di Cellino San Mrco a valorizzare al meglio il suo talento? In attesa di scoprirlo, arriva il momento di ascoltare Beatrice Pezzini, che con la sua energia conquista 4 sì. (Agg di Fabiola Iuliano)

TUTTI PAZZIPER IL ROCK DI ANDREA TRAMACERE

Al timone di The Voice of Italy 2018, Costantino della Gherardesca presenta i quattro coach della nuova edizione, ma prima di dare il via alla gara, annuncia la prima novità della stagione: oltre al pulsante rosso, infatti, i giudici hanno altri tre pulsanti, che consentono loro di bloccare a scelta uno fra gli altro coach e accaparrarsi i talenti migliori. Chi riuscirà a conquistare i cantanti più talentuosi della serata? La sfida ha inizio con Asia Sagripanti, una ragazza con un passato molto difficile che raggiunge il centro del palco per la sua esibizione. Per lei il primo a girarsi è Al Bano, seguito a ruota da J-Ax, Francesco Renga e Cristina Scabbia. “La tua voce è emozionante – ammette Cristina Scabbia – l’arrangiamento è stato molto struggente e tu sei stata il valore aggiunto”, ma la concorrente sceglie di fidarsi del parere di Francesco Renga, che diventa così il suo coach. Il secondo concorrente è Andrea Tramacere, un giovanissimo aspirante cantante che conquista, seppur con qualche iniziale titubanza, tutti e quattro i coach. Su chi ricadrà la sua preferenza? (Agg di Fabiola Iuliano)

L’EMOZIONE DI COSTANTINO DELLA GHERARDESCA

Prende il via in questi istanti la prima puntata di The Voice of Italy 2018, il talent in onda su Rai due che vedrà Cristina Scabbia, J-Ax, Francesco Renga e Al Bano sfidarsi alla ricerca di nuovi talenti in campo musicale. In vista della prima puntata del programma, Costantino della Gherardesca ha parlato del suo nuovo ruolo da conduttore, svelando, con un pizzico di timore, la sfida che lo attende a partire da stasera: “Sarò, spero, di intrattenimento per il pubblico – ha rivelato lo showman a Tv sorrisi e Canzoni – Aiuterò le giovani famiglie, perché spesso questi ragazzi arrivano con addosso molta emozione”. Sui social, intanto, l’attesa per la nuova stagione è ai massimi livelli e gli utenti, a pochi minuti dalla prima puntata, non stanno più nella pelle: “Non aspettavo altro, amo la musica, il canto e il programma!”, “Prontissimo per twittare su The Voice”, e ancora “Aspettavo stasera come si aspetta la mattina di Natale”, “Posso dire che mi era mancato The Voice?”. Vi ricordiamo che per commentare passo passo la diretta sui social, l’hastag ufficiale è #TVOI. (Agg di Fabiola Iuliano)

L’OPINIONE DI COSTANTINO SU AL BANO

Tutto pronto per la prima puntata della nuova edizione di The Voice of Italy che sarà la prima condotta da Costantino Della Gherardesca. Intervistato da Rolling Stone, il presentatore ha parlato anche di Al Bano e sul suo avere dei pregiudizi sul cantante di Cellino San Marco: “Avevo dei pregiudizi e non bisogna avrne. I radical chic come me spesso hanno preconcetti verso la gente più popolare come Al Bano. Si è rivelato molto simpatico e con una grande conoscenza della musica e della vita. Mi ha anche regalato una moneta portafortuna che porto appresso. È una persona che, superficialmente, può sembrare pop, ma ne ha viste di cotte e di crude. Ha più energia lui a 75 anni di me che ne ho…scrivi 35! Al Bano non è omofobo. Ci metto la mano sul fuoco. Conosco lui e i suoi figli, sono molto aperti mentalmente”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

“È COME LA CHIRURGIA ESTETICA”

Costantino della Gherardesca non ha dubbi. Il suo The Voice of Italy è come “la chirurgia estetica” visto che i coach si compromettono prima di capire in “quale guaio si sono cacciati”. Questo è quello che pensa il neo conduttore del talent show che torna su Rai2 “a grande richiesta” dopo l’ultima edizione andata in onda ormai oltre due anni fa con la promessa che la Rai aveva deciso di rinunciare a questo tipo di programmi. Così non è stato e Rai2 ha voluto ripescare il programma puntando su un rinnovamento totale a cominciare dal conduttore, volto noto per il pubblico giovane della seconda rete Rai, ma anche dai coach a cominciare dall’addio a Raffaella Carrà e al benvenuto Al Bano Carrisi. I colpi di scena non mancheranno così come i giudizi senza peli sulla lingua di Costantino che proprio nel video che potete vedere qui, rivela cosa pensa di questo programma.

COSTANTINO DELLA GHERARDESCA PRONTO A DIRE LA SUA?

The Voice of Italy 2018 debutta ufficialmente oggi, giovedì 22 marzo, in prima serata su Raidue. Il talent show che, nel mondo, ha appassionato milioni di telespettatori, dopo un po’ di assenza, torna in tv con un’edizione tutta nuova e tantissime novità. La prima è sicuramente la presenza di Costantino Della Gherardesca, conduttore e punto d’incontro tra i concorrenti e i vocal coach. Dopo aver condotto Boss in incognito e aver messo da parte, momentaneamente Pechino express, Costantino Della Gherardesca è pronto a stupire e a divertire il pubblico anche con la sua ironia tagliente. “Ho accettato perché me lo ha chiesto il direttore di rete Andrea Fabiano, di cui mi fido molto, anche umanamente. È una persona stranamente carina, buona e positiva per essere uno che lavora nell’ambiente televisivo. Se non me l’avesse chiesto lui non so come sarebbe andata”, ha dichiarato Costantino ai microfoni di Rolling Stone.Il conduttore è così pronto ad affrontare una nuova sfida nonostante non ami in modo particolare la musica pop. Tutti i contenuti extra di The Voice of Italy possono essere seguiti su Instagram, Facebook e Twitter di Rai2 e The Voice of italy con l’hashtag #TVOI.

THE VOICE OF ITALY, I VOCAL COACH

Come nelle precedenti edizioni di The voice of Italy, anche quest’anno, avranno un ruolo fondamentale i vocal coach che dovranno scegliere, a scatola chiusa, i concorrenti per formare poi le proprie squadre. Sulle famose poltrone di The voice, tornerà il veterano J-Ax. Al posto di Noemi, Piero Pelù e Francesco e Roby Facchinetti, ci saranno, invece, Francesco Renga, Albano e Cristina Scabbia. Quattro coach completamente diversi l’uno dall’altro e che appartengono a mondi musicali diversi: dal rap di J-Ax si passa al classico melodico italiano di Al Bano; dal pop-rock di Francesco Renga al metal-rock di Cristina Scabbia. Tra i quattro coach, sicuramente la più attesa è Cristina Scabbia, pronta a farsi conoscere anche da chi non segue la sua musica. Leader dei Lacuna Coil, è pronta a dimostrare di voler portare avanti la sua idea musicale anche in un talent show. “Credo sia molto bello poter portare avanti un genere musicale lontano dal mainstream, e credo sia ancora più bello poterlo fare attraverso un personaggio come me che, per quante cose interessanti abbia fatto, non è noto al grande pubblico”, ha detto ai microfoni di Vanity Fair.

THE VOICE OF ITALY, IL MECCANISMO DELLA GARA

Le puntate della quinta edizione di The Voice of Italy sono otto. Le prime quattro saranno dedicate alle “Blind Auditions” ovvero le audizioni al buio. Nella prima fase, davanti ai quattro coach, si presenteranno 100 concorrenti che, accompagnati da un’orchestra tenteranno di essere scelti da uno dei coach. Dei 100 aspiranti cantanti, solo 48, 12 per team, arriveranno ai “Knock Out”. Nella seconda fase, formata da due puntate, i concorrenti di ciascuna squadra si sfideranno a coppie. Da 48, resteranno solo 16 concorrenti con 4 cantanti per ogni squadra che accederanno alla “Battle”, l’ultima fase eliminatoria, in un unico appuntamento. A questo punto ogni coach dovrà scegliere l’unico rappresentante del proprio team che sfiderà gli avversari nella finalissima nel corso della quale spetterà al pubblico, attraverso il televoto, scegliere il vincitore di The voice of Italy 2018.

THE VOICE OF ITALY, TUTTE LE NOVITA’

Una delle novità più importanti della quinta edizione di The Voice of Italy che potrà essere utilizzata durante le “Blind Auditions è il “Blocca coach” ovvero la possibilità per un coach di escludere un collega dalla scelta di un talento. Nei “Knock Out” arriva invece un nuovo “Steal” con l’introduzione della “poltrona del ripescando”: ogni giudice, dopo aver salvato un talento eliminato da un altro coach, potrà rivedere la propria decisione eliminando a sua volta quel talento a favore di un altro concorrente giudicato vocalmente più valido. Nella “Battle” viene introdotto il “Sing Off” ovvero una sorta di spareggio tra componenti dello stesso team sul brano che hanno presentato alle Blind Audition. I 4 vincitori dei “Sing Off” si sfideranno nella finalissima del 10 maggio. Nel corso della serata a cui parteciperanno anche grandi ospiti, i quattro finalisti saranno accompagnati da un’orchestra di 13 elementi e saranno votati dal pubblico. Il vincitore di The voice of Italy firmerà un contratto discografico con Universal Music Italia.

I commenti dei lettori