Luca Argentero / A C’è Posta per Te è il regalo per Francesco e Melissa: “In voi rivedo la mia famiglia”

Luca Argentero protagonista di una bellissima sorpresa a C’è Posta per Te. Con Paolo Tenna ha creato “Myvisto” per incentivare le aziende a pubblicizzare i prodotti nei film.

03.03.2018 - Francesca Pasquale
Maria_De_Filippi_e_Luca_Argentero_cs
Luca Argentero a Cè Posta per Te

Come in ogni puntata di C’è Posta per te, anche questa sera si inizia con un regalo. Il regalo in questione è Luca Argentero che fa da cornice ad una storia davvero commovente. A chiedere la presenza del noto attore è una mamma che vuole chiedere perdono ai suoi due figli, Francesco e Melissa, che ha trascurato dopo la morte di suo marito, avvenuta un anno e mezzo fa. Un storia davvero commovente, che tocca profondamente anche Luca Argentero, attore che tanto piace ai due ragazzi napoletani, che soprattutto molto hanno gradito il ruolo da lui interpretato nella fiction Sirene. “L’inverno sta passando anche dentro di me” dichiara la mamma nella sua lettera che lascia poi spazio all’ingresso in studio di Argentero, che abbraccia i ragazzi e li conforta con bellissime parole: “Trattengo a stento le lacrime, in voi rivedo una famiglia unita come la mia”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

UN GRANDE DESIDERIO PER IL FUTURO

Luca Argentero sarà ospite questa sera nella nuova puntata di C’è Posta per te. Il noto attore, con un passato da concorrente del Grande Fratello, sarà testimone e regalo per una nuova e commovente storia, che Maria De Filippi racconterà nel corso della serata, rendendo realtà il desiderio del fortunato protagonista. In un’intervista di qualche tempo da a Vanity Fair, anche Luca Argentero ha però svelato qual è il suo grande desiderio: «Quello che desidero adesso è proseguire su questa strada. – ha dichiarato l’attore – Voglio continuare a recitare con costanza e affrontare tante nuove ed entusiasmanti sfide. Recitare è come fare sport: per essere bravi è indispensabile mantenersi in esercizio. E nonostante i ruoli per gli attori italiani ormai non siano tantissimi, io ho la fortuna di essere sempre presissimo». (Aggiornamento di Anna Montesano)

STORIA A GONFIE VELE CON CRISTINA MARINO

Luca Argentero oltre ad essere indiscusso attore di talento e sex symbol, si è lanciato nel mondo degli affari fondando MyVisto, una piattaforma volta a incentivare le aziende a pubblicizzare i prodotti nei film. Forse però non tutti sanno che Luca Argentero è anche un ottimo compagno di vita. Infatti la sua attuale compagna Cristina Marino, intervistata dal settimanale Oggi ha confessato come Luca la aiuti in casa anche facendo la spesa, ove lei non riesce e a preparare qualche buon primo piatto: “Se non riesco a fare la spesa la fa lui, se torno tardi mi fa trovare un piatto caldo, si diverte a cucinare”. Ha poi parlato del carattere alquanto permaloso di Luca Argentero per poi ammettere che in realtà è l’unico visti i suoi mille pregi: “È permaloso, mentre io sono testarda e voglio sempre avere ragione. Litighiamo per le cavolate come tutte le coppie al mondo, ma non così tanto. Siamo fortunati, abbiamo lo stesso stile di vita, siamo complici. Abbiamo entrambi una gelosia sana, nessuno dei due è ossessivo. Lui non mi dà ragione di essere gelosa e io pure, ci fidiamo l’uno dell’altra”.

LUCA ARGENTERO, DA SEX SIMBOL A IMPRENDITORE

Luca Argentero è da sempre un sex symbol italiano nonché attore di indiscusso talento. Dopo aver raggiunto la notorietà con il Grande Fratello nel 2003, Luca Argentero si è dedicato alla sua più grande passione, la recitazione prendendo parte a ben ventiquattro film e cinque fiction per la televisione. Tuttavia Luca Argentero ha coltivato anche un’altra passione e il suo fiuto per gli affari. Si può definire infatti una sorta di business angel. Non solo ha spesso investito in piccole aziende aiutandole a crescere, ma insieme al regista Paolo Genovese, Paolo Tenna e al musicista e compositore Boosta ha fondato MyVisto. Si tratta si una nuova Masterclass dedicata ai talenti emergenti nel settore del videomaking e appunto denominata MyVisto Academy, che si prefigge di essere un percorso formativo per tutti i giovani più talentuosi. Intervistato da Repubblica, l’attore ha spiegato come è nata questa nuova idea: “La cosa che più mi piace fare nella vita è recitare. Tutto il resto è un’inclinazione naturale delle mie passioni. Di molte imprese che sostengo non parlo, perché non hanno bisogno della mia presenza mediatica. Però sì, mi capita di investire in piccole aziende, aiutandole a crescere. E per MyVisto mi espongo volentieri”.

LUCA ARGENTERO, LA NUOVA PASSIONE PER IL BUSINESS

Luca Argentero ha quindi spiegato come questa sorta di startup creata con Paolo Tenna sia utile anche per incentivare le aziende a pubblicare i prodotti inserendoli in film o programmi: “Ci siamo incontrati sul set. Abbiamo iniziato a riflettere su come per far dialogare aziende e video maker. Così è nato MyVisto, una piattaforma dove le aziende possono “sfidare” i creativi di ogni tipo a realizzare video virali che abbiano al centro i loro prodotti. il product placement nel cinema funziona e permette ai film di andare in sala. Noi vogliamo usarlo come strumento per dare una chance ai giovani talenti, che ormai con un cellulare o una fotocamera possono fare lavori ottimi. Abbiamo anche lanciato una “academy” per aiutarla a crescere, coinvolgendo una serie di professionisti del settore, da Paola Cortellesi a Boosta. MyVisto non è la prima, né l’unica, né la più strana iniziativa che sostengo. Sono un vecchio dottore di economia, mi piace puntare sulle idee. A volte sono mie, a volte di altri. Ma alla fine tutto si riconduce alla mia impossibilità di stare fermo. Non ho mai investito niente senza un buon business plan. I conti devono essere sempre alla base dell’idea di partenza. All’inizio si deve mettere in conto di perdere, perché occorre investire in infrastrutture, tecnologie, formazione. Per fortuna con MyVisto i numeri hanno iniziato a quadrare già dopo pochi mesi e pensiamo che il bello stia per arrivare, grazie alla nuova versione del sito appena lanciata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori