SOLO: A STAR WARS STORY/ Disney non ha previsto “l’affaticamento del franchising”

- Annalisa Dorigo

Lucasfilm e Disney hanno deciso di sospendere gli spin-off di Star Wars per dedicarsi ad un solo progetto alla volta: la causa è il flop di Solo: A Star Wars Story?

soloastarwars
Solo: A Star Wars Story

I film spin-off di Star Wars sono stati concepiti per formulare una sorta di franchise in un “universo” in stile Marvel, una linea di film che potesse colmare il vuoto tra le versioni degli episodi narrativi principali ma, a quanto pare, l’idea è destinata a rimanere in panchina in attesa di tempi migliori. Secondo quanto riporta Collider dopo il flop di Solo: A Star Wars Story, alcune “fonti” hanno rivelato che Lucasfilm, il principale produttore del franchise, ha deciso di concentrare i suoi sforzi sulle serie di episodi ufficiali rivedendo il piano di sviluppo di futuri film. Al momento non ci sono ancora conferme ufficiali ma sembra proprio che i piani dovrebbero essere rivisti alla luce dell’ultimo flop ai botteghini per colpa di quello che gli “esperti del settore” hanno già definito “affaticamento da franchising”. Cosa succederà adesso? Forse la Disney ha voluto fare il passo più lungo della gamba finendo con le spalle al muro? (Hedda Hopper)

GRANDI PERDITE PER DISNEY?

Il clamoroso flop di “Solo: A Star Wars Story” con molta probabilità causerà delle perdite di almeno 50 milioni di dollari alla Disney. Per questo motivo quindi, si è pensato di spingere la Lucasfilm a concentrarsi su un progetto cinematografico per volta. Ma quale è stato il problema dell’insuccesso? Fare uscire una pellicola cambiando radicalmente il mese di proiezione per esempio, non pare essere stata una buona mossa. Ed infatti, pare proprio che la Lucasfilm inizialmente fosse stata propensa a trasferire il debutto di Solo proprio a dicembre, ma la Disney lo avrebbe categoricamente impedito. Ma non finisce qui. L’esito negativo della pellicola sarebbe stato anche frutto di problematiche legate alla concorrenza interna per le diverse etichette comprate proprio dalla Disney. La major avrebbe infatti comunicato alla Lucasfilm che non avrebbe concesso alla pellicola di sovrapporsi con il marketing di “Avengers: Infinity War”. L’argomento quindi, pare presentarsi ben più complesso e spinoso del previsto, staremo a vedere se ci saranno futuri sviluppi in merito. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

SPIN-OFF IN PAUSA PER IL FLOP DI SOLO?

Gli spin-off cinematografici di Star Wars sarebbero stati messi in pausa da Lucasfilm e Disney: l’annuncio è stato dato dall’autorevole sito americano Colinder secondo il quale i progetti relativi a Obi-Wan e Boba Fett sarebbero stati momentaneamente accantonati nonostante le trattative fossero già in una fase avanzata. Le fonti segnalano, infatti, che nessuno sarebbe più coinvolto in entrambi i casi, tanto che persino gli accordi con James Mangold si troverebbero ora in una situazione di stallo. La notizia, che certo dispiace agli appassionati della saga, non sorprende e va di certo connessa ai risultati per nulla soddisfacenti dell’ultimo spin-off uscito qualche settimana fa. Solo: A Star Wars Story, atteso con grande entusiasmo, ha deluso le aspettative trasformandosi in un clamoroso flop al botteghino. Al momento, infatti, il film ha raccolto soltanto 341 milioni di dollari, di cui meno di 200 negli Stati Uniti.

IL FLOP DI SOLO: A STAR WARS STORY

La Disney chiuderà quasi sicuramente in perdita la proiezione di Solo: A Star Wars Story. Il film di Ron Howard è infatti costato più di 250 milioni di dollari, cui devono essere aggiunti altri costi tra cui le spese di P&A (distribuzione e marketing), pari ad almeno altri 100 milioni di dollari. Ma per il momento gli incassi al botteghino negli Stati Uniti e all’estero si sono fermati a 341 milioni di dollari, cifra che difficilmente crescerà di molto nelle prossime settimane. A ciò va aggiunta una critica molto aspra riguardo una trama deludente, a volte fin troppo banale e non all’altezza degli altri progetti dell’amatissima saga. Queste opinioni, oltre che i negativi dati di vendita, avrebbero spinto la Lucasfilm a concentrare le sue forze su un progetto alla volta: archiviata per ora l’idea degli spin-off, sul fronte cinematografico proseguirà solo con l’Episodio IX mentre sul fronte tv animata sarà la volta di Star Wars: Resistance. Spazio anche ai videogame con il lancio di Star Wars: Battlefront II Clone Wars annunciato durante EA Play.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori