LOREDANA BERTÈ / “Rispetto per questi nostri colleghi, anch’io ho avuto un periodo buio” (Ora o mai più)

- Annalisa Dorigo

Loredana Bertè, giudice spietato di Ora o mai più, è attesa da un estate impegnativa: il suo tour e il tormentone estivo con il brano ‘Non ti dico no’.

berte_loredana_2017
Loredana Bertè

Dopo la nuova esibizione al fianco di Alessandro Canino nella terza puntata di Ora o mai più, Loredana Bertè chiede di poter prendere parola e dire una cosa importante. “Volevo dire una parola, fare un applauso e i complimenti a questi colleghi che non sono meteore ma colleghi perché hanno avuto il coraggio di rimettersi in gioco nonostante tutto. – esordisce la cantante e coach/giudice di Ora o mai più, che continua – Anche io ho vissuto un momento davvero brutto durante il quale sono stata costretta a ripartire da zero. Per questo, i nostri colleghi meritano grande rispetto e un applauso forte”. Tutti in piedi i concorrenti di Ora o mai più dopo le parole di Loredana Bertè, che torna alla sua poltrona soddisfatta di quanto fatto ed esibito sul palcoscenico. (Aggiornamento di Anna Montesano)

UN PERIODO INTENSO PER LA BERTÈ

È un periodo particolarmente intenso quello che sta vivendo Loredana Bertè, più che mai sulla cresta dell’onda sia in televisione che nelle classifiche musicali. L’estrosa cantante è infatti protagonista del venerdì sera di Raiuno nel programma intitolato ‘Ora o mai più‘ e condotto da Amadeus. Il suo compito è quello di riportare al successo un cantante finito nel dimenticatoio dopo avere proposto una grande hit: l’artista che le è stato affidato è Alessandro Canino, diventato famoso per la canzone ‘Brutta’. Ma non c’è solo la televisione nei progetti estivi dell’artista dai capelli blu: il suo brano ‘Non ti dico no’ nel quale duetta con la band salentina dei BoomDaBash è infatti ai vertici delle classifiche (attualmente si trova al settimo posto di iTunes) e tra i più trasmessi in radio, mentre a breve comincerà anche il suo tour in varie località italiane che prenderà ufficialmente il via il 23 giugno e proseguirà fino al 20 settembre. E per non farsi mancare nulla, la Bertè ha anche un nuovo album in lavorazione la cui data di uscita è ancora top secret.

LOREDANA BERTÈ, IL SUO RUOLO DI COACH

Loredana Bertè tornerà questa sera nel suo ruolo di coach a ‘Ora o mai più’, dove seguirà il cantante Alessandro Canino nella speranza di fargli ritrovare il successo perduto. Nell’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, la Bertè spiega di avere grande fiducia nel suo allievo: “Credo che lui possa fare molto di più di quello che ha fatto con la sua canzone ‘Brutta’. Ha delle buone doti vocali, un buon timbro, un bel graffio. Quello che gli manca secondo me è il repertorio”. Loredana non si reputa la giudice più severa del programma, affidando al collega Marco Masini tale compito, e confessa di essere stata favorita in questo nuovo progetto televisivo dalla sua precedente partecipazione ad Amici. E non può dimenticare il contrasto avuto nella prima puntata con i Jalisse, il duo che ha conquistato la vittoria a Sanremo nel 1997 quando lei invece si è piazzata soltanto al ventesimo posto: “Sarei un’ipocrita se dicessi che sono stata felice della loro vittoria… Con ‘Fiumi di parole’ peraltro: un pezzo che non mi convinceva per niente”.

IL TORMENTONE ESTIVO

L’estate del 2018 verrà ricordata per Loredana Bertè anche grazie al brano ‘Non ti dico no’ diventato uno dei tormentoni del momento. Il merito di tale successo va certo attribuito al messaggio contro il bullismo e l’omofobia oltre che ad una melodia che entra subito in mente: “Il mix delle due cose è fondamentale: la contaminazione di varie e culture e fattori”, precisa la cantante dai capelli blu nell’intervista a Tv Sorrisi e Canzone. Per quanto riguarda i progetti per i prossimi mesi, Loredana rammenta il suo imminente tour e confessa di essere felice anche da donna single, in quanto la solitudine permette di produttre meglio l’arte. Una curiosità finalmente svelata riguarda i suoi capelli blu, con i quali appare in televisione ormai da diversi anni. La scelta del colore ha una spiegazione ben precisa: “Perché mi crescono tutti bianchi. Li ho orgogliosamente portati bianchi per anni, poi ho deciso di cambiare. Ma non chiamatemi fata turchina, io sono punk!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori