C’ERA UNA VOLTA A NEW YORK, CIELO/ Info streaming del film con Marion Cotillard (oggi, 25 giugno 2018)

- Matteo Fantozzi

Questa sera, lunedì 25 giugno, su Cielo fa in onda il film “C’era una volta a New York”, diretto da James Gray e interpretato da Marion Cotillard e Joaquin Phoenix.

c-era-una-volta-a-new-york-film
Marion Cotillard in C'era una volta a New York

Il film “C’era una volta a New York” di James Gray ha diviso la critica: “Nonostante l’ottimo cast di attori il film non fa sentire il battito di un cuore pulsante e ci nasconde l’anima dietro visi smunti, sguardi smarriti e lacrime che sembrano di cera”, ha scritto Alessandra De Luca, su Avvenire. E ancora: “Manuale di mélo, non manca nulla, gli attori soffrono ma rimane tutto elegante, patinato ma senza pathos”, ha commentato Maurizio Porro, sul Corriere della Sera. Invece Alessandra Levantesi Kezich, su La Stampa, ha lodato il regista e i protagonisti: “La regia magistrale e la densa sensibilità introspettiva di Gray provvedono a far vibrare di nuova vita gli stereotipi; e gli interpreti – l’ispirata, trepida Marion Cotillard e il suo tormentato carnefice Joaquin Phoenix – sono davvero emozionanti”. Francesco Alò, sul Messaggero, ha scritto: “Gray ha cucito il film addosso alla divina Marion Cotillard (Ewa). Attori eccellenti, regia elegante. Chi ama il classico, apprezzerà non poco”. Ricordiamo che “C’era una volta a New York”, clicca qui per vedere il trailer, va in onda dalle 21.15 su Cielo e anche in diretta streaming, grazie al portale della rete televisiva, cliccando qui.

CURIOSITÀ SUL FILM

Il film ha ottenuto il plauso della critica, è stato candidato alla Palma d’Oro al Festival di Cannes e nominato a moltissimi riconoscimenti in tutto il mondo, soprattutto per l’interpretazione di Marion Cotillard. Negli Stati Uniti però il film è stato vietato ai minori di 18 anni per le scene di nudo presenti. Come spesso accade per i film d’essay però l’apprezzamento della critica non ha portato ad un reale interesse del grande pubblico. Costato oltre 16 milioni di dollari, il film ne ha incassati al botteghino meno di 6 milioni. Fra i temi principali del film vi sono i legami della famiglia, come quello di Ewa che, nonostante la sua terribile situazione, continua a lottare per stare vicino alla sorella, e la redenzione grazie all’amore. C’era una volta a New York verrà trasmesso da Cielo nella prima serata del 25 giugno, alle ore 21.15.

NEL CAST JOAQUIN PHOENIX

C’era una volta a New York è un film drammatico del 2013 diretto da James Gray (Civiltà perduta, Two lovers, I padroni della notte) e interpretato da Marion Cotillard (Allied – Un’ombra nascosta, Il cavaliere oscuro – Il ritorno, Un sapore di ruggine e ossa), Joaquin Phoenix (A beautiful day – You were never really here, Il gladiatore, Quando l’amore brucia l’anima – Walk the line) e Jeremy Renner (The Avengers – Prendimi – La storia vera più assurda di sempre, The Bourne legacy). Il film è stato presentato in concorso al Festival di Cannes, dove è stata nominata per la Palma d’Oro. C’era una volta a New York andrà in onda su Cielo nella prima serata di lunedì 25 giugno, alle ore 21.15.

C’ERA UNA VOLTA A NEW YORK, LA TRAMA DEL FILM

Anno 1921. Ewa Cybulski (Marion Cotillard) e la sorella Magda (Angela Sarafyan) emigrano dalla Polonia per cercare fortuna negli Stati Uniti. Quando le donne sbarcano a Ellis Island insieme a un gran numero di immigranti vengono sottoposte a una visita medica. Quando i medici si accorgono che Magda è malata di tubercolosi decidono di metterla in quarantena, lasciando Ewa completamente da sola nel nuovo continente. Abbandonata al suo destino in una città dove non conosce nessuno, Ewa cade facilmente preda di Bruno (Joaquin Phoenix), che la costringe a interpretare spettacoli e a prostituirsi. Ewa sembra così condannata a vivere negli Stati Uniti come una comune prostituta, finché non conosce Orlando (Jeremy Renner), cugino del perfido Bruno. Nonostante l’aiuto del suo nuovo amico, che lavora come mago in spettacoli di basso livello, per Ewa sarà difficilissimo e molto doloroso liberarsi di Bruno…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori