Gianni Morandi/ Sul palco dell’Arena di Verona assieme ad Enrico Ruggeri (Umberto Tozzi – 40 anni che ti amo)

- Annalisa Dorigo

Gianni Morandi torna sul palco dell’Arena di Verona al fianco dell’amico Umberto Tozzi con il loro singolo ‘Si può dare di più, vincitore del Festival di Sanremo del 1987.

gianni_morandi_instagram
Gianni Morandi

Gianni Morandi ospite assieme ad Enrico Ruggeri per il concertone di Umberto Tozzi su rete 4. Il trio canta Si può dare di più. Dopo l’esibizione un simpaticissimo siparietto, con Gianni che scherza con Umberto: “Io nella fiction di Pietro ho fatto il pediatra…come va quell’appendicite di cui mi avevi parlato?”. Il pubblico ride, Tozzi chiede alla folla chi è rimasto più simile rispetto al passato. Non si capisce nulla, i fan sono in delirio. Gianni Morandi chiude la sua ospitata con un augurio: “Questa sera siamo qui insieme e la cosa che mi auguro è poter essere di nuovo qui insieme tra trent’anni per un altro tuo concertone”. Gianni lascia la scena al collega Ruggeri, che duetta con Umberto Tozzi. 40 annni che ti amo prosegue…

MORANDI AL CONCERTO DI TOZZI

Ci sarà anche Gianni Morandi tra gli ospiti di “Umberto Tozzi – 40 anni che ti amo”, il concerto che verrà trasmesso questa sera in replica su Rete 4. L’evento, che in un primo momento era stato rimandato a causa dell’operazione di appendicite alla quale il padrone di casa aveva dovuto sottoporsi con la massima urgenza, aveva avuto luogo lo scorso 14 ottobre con grandi ospiti nazionali ed internazionali. Tra di essi non poteva certo mancare lo stesso Morandi, con il quale Umberto Tozzi in passato aveva condiviso l’esperienza al Festival di Sanremo, insieme anche ad Enrico Ruggeri. Ed, infatti, nella serata all’Arena il trio ha riproposto ‘Si può dare di più’, brano con cui i tre vinsero il Festival di Sanremo il 7 febbraio 1987. Tale canzone, nata grazie alla comune passione dei cantanti per il calcio nonostante gli stili musicali molto diversi dei tre interpreti, è diventato anche l’inno della Nazionale cantanti.

IL GRANDE SUCCESSO

Il successo di Gianni Morandi, Umberto Tozzi ed Enrico Ruggeri con il singolo ‘Si può dare di più’ (rimasto per sei settimane nella prima posizione dei singoli più venduti del 1987) è solo uno dei tantissimi dell’artista bolognese. Nella sua carriera, infatti, ha venduto più di 50 milioni di dischi sia in Italia che all’estero, destreggiandosi molto bene anche in televisione. Morandi si è infatti dedicato alla conduzione di vari programmi tra i quali il Festival di Sanremo e più di recente si è dedicato all’altra sua grande passione ovvero la recitazione. Dopo la prima positiva esperienza nella fiction di Canale 5 intitolata “L’Isola di Pietro”, sono ricominciate le riprese anche della seconda stagione della serie che andrà in onda a partire dal 24 settembre 2018. Al fianco del cantante, questa volta ci sarà anche Lorella Cuccarini, con la quale nel 2002 aveva condiviso il programma “Uno di noi” su Raiuno.

LA SECONDA STAGIONE DE “L’ISOLA DI PIETRO”

Gianni Morandi è attualmente impegnato nella registrazione della seconda stagione de “L’Isola di Pietro” che hanno luogo a Carloforte, in Sardegna. Intervistato dal Corriere della sera, il cantante spiega come l’amore per la recitazione arrivi da lontano: “Sono sempre stato fissato col cinema, ma non ho avuto una grande fortuna. Ho fatto i musicarelli… credevo di essere un attore ma non lo ero. Nel cinema ho avuto diverse esperienze ma non esplosive. Ho lavorato con Germi però “Le castagne sono buone” non è uno dei suoi film più riusciti”. All’epoca gli era stato proposto anche un film serio, nel quale non cantava, ma nel quale il suo impresario gli proibì di recitare: “Il mio impresario mi disse: ti sparo nelle gambe se fai quel film. Ci rimasi malissimo. Se lo avessi fatto forse il mio percorso sarebbe stato diverso… meglio così…Ho avuto troppe cose. Spero di continuare a fare questo lavoro, finché uno ce la fa. Se penso alla data del mio esordio… dicono che non si vede, ma io lo so”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori