AL BANO CARRISI/ “Sono un uomo libero, giudico i politici in base a quello che fanno”

Al Bano si è raccontato al settimanale “Oggi”: dalla diatribra scoppiata tra Claudio Baglioni e Matteo Salvini fino a Sanremo 2019

17.01.2019 - Emanuele Ambrosio
AlBano carrisi
Al Bano Carrisi

Alla vigilia del suo ritorno in tv con lo show “55 passi nel Sole”, Al Bano Carrisi si è raccontato in un’intervista al settimanale Oggi parlando della recente polemica scoppiata tra Claudio Baglioni e Matteo Salvini. Il cantante di Cellino San Marco, che ha partecipato al Festival di Sanremo ben quindici volte, ha le idee molto chiare su quanto successo: “Baglioni può esprimere le sue idee, però sull’immigrazione ci vuole ordine. Da cittadino guardo come si sta comportando il governo. Matteo Salvini è un politico che mantiene ciò che promette e per questo non posso che applaudirlo. Sta facendo un grande lavoro”.

Al Bano: “Sono un uomo libero, giudico i politici in base a quello che fanno”

Al Bano, senza tanti giri di parole, si schiera quindi dalla parte di Matteo Salvini, anche se precisa: “Non sono della Lega né del Movimento 5 Stelle. Sono un uomo libero, giudico i politici in base a quello che fanno”. Il cantante è consapevole che oggigiorno le ideologie sono del tutto sparite, come non si può parlare né di destra né di sinistra. L’unico obiettivo che sta al cuore al cantante: “è salvare l’Italia dallo sfacelo”. Il cantante durante l’intervista concessa al settimanale Oggi ha parlato anche del delicatissimo tema dei migranti: “rispetto i migranti perchè lo sono stato anche io, ma ci vuole ordine, perchè l’immigrazione selvaggia porta solo caos”. Al Bano non si chiude ai migranti, ma gradirebbe un controllo accurato prima di accogliere queste persone. “Bisogna aiutare chi fugge dalla guerra, chi scappa dalla fame e dalle ingiustizie” – precisa il cantante – “ma ci vuole un’idea europea”.

Al Bano: “A Sanremo nel 2020”

Sul caso Baglioni, Al Bano dichiara: “Tutti hanno diritto di parola, anche i cantanti. Baglioni ha solo espresso un suo legittimo pensiero”. Il cantante ha poi parlato del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, la kermesse canora per eccellenza in partenza dal 5 al 10 febbraio su Rai1. Due anni fa il cantante di Cellino San Marco ha partecipato col brano “Di rose e di spine” venendo eliminato alla quarta serata. Un’eliminazione che ancora oggi fa male: “fu un’ingiustizia. La giuria degli esperti mi ha assegnato una valanga di zero. Quella canzone fa venire i brividi, forse i giurati erano sordi”. Su Sanremo 2019 dice: “il Festival mi piace sempre con tutti i suoi pregi e difetti”. E su una sua possibile partecipazione in futuro, Al Bano non ha paura ad auto invitarsi: “L’anno prossimo voglio tornare. Tanto di quei giurati non si ricorda nessuno, io sono ancora qui”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA