LA PORTA ROSSA 2, SECONDA PUNTATA/ Filip scagionato dall’accusa di omicidio

- Stella Dibenedetto

La porta rossa 2, anticipazioni seconda puntata: Vanessa chiamata a testimoniare racconta di parlare con Cagliostro e viene derisa

Lino Guanciale
Lino Guanciale in "La porta rossa 2" (foto©GabrieleCrozzoli)

Dopo la prima puntata, mercoledì 20 febbraio 2019 torna La Porta Rossa 2, la seguitissima fiction con protagonisti Lino Guanciale, Gabriella Pession e Antonio Gerardi. Nella prossima puntata Vanessa scoprirà a casa di Filip il quaderno che lo spacciatore portava con sè. All’interno di questo quaderno ci sono i nomi dei vari debitori, tra cui figura anche il nome del padre. Non solo, nel quaderno è appuntato anche il titolo del libro che appare a Cagliostro nella visione in cui vede la figlia in pericolo. Ma non finisce qui…durante il prossimo episodio Filip sarà scagionato dall’accusa di omicidio, mentre Vanessa è tenuta a testimoniare sulla morte di Cagliostro. Durante la testimonianza, Vanessa racconterà anche alcuni retroscena come quello di parlare con lui e con alcuni defunti. Naturalmente le sue parole vengono derise da tutti i presenti. Intanto Cagliostro, seguono il papà di Anna, scoprirà che l’uomo ha una storia con Patrizia Durante. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

LA PORTA ROSSA 2 SU RAI2

Tutto pronto per l’appuntamento su Rai2 con La Porta Rossa 2 e con la nuova caccia che spingerà Cagliostro a rimanere e a scoprire non solo la verità sul finale della prima stagione ma anche a proteggere sua figlia, la piccola Vanessa. Gabriella Pession, nella fiction Anna moglie di Leonardo Cagliostro, ha rilasciato alcune dichiarazioni al portale del corrieredellosport: “Ci sono evoluzioni dei personaggi stessi ed altri nuovi che entrano. I personaggi che ci sono troveranno nuove situazioni in cui districarsi. La complessità registica e dei personaggi rimane la peculiarità della serie. Sono riusciti a creare questo intreccio crime davvero di alto livello. Il racconto è anche molto poetico, in alcune scene ci siamo commossi. Tipo quando Anna percepisce la presenza di Cagliostro”. Una fiction che promette quindi grandi emozioni. (Aggiornamento di Anna Montesano)

ANTONIO GERARDI SPIEGA STEFANO RAMBELLI

Manca punto al primo appuntamento con la seconda stagione de “La porta rossa”, fiction che vede nel cast Antonio Gerardi nel ruolo di Stefano Rambelli, vicequestore e amico di Leonardo Cagliostro. Intervistato da TvBlog, l’attore ha cercato di spiegare, senza anticipare troppo, le evoluzioni del suo personaggio. “Rambelli, sicuramente, è un uomo molto tormentato perché, ad un certo punto, pur di difendere il figlio, fa una cosa bruttissima. – racconta Gerardi – Non condivido il fatto che per salvare un figlio, un padre debba ammazzare la gente ma un padre farebbe qualunque cosa per il figlio. E’ una verità, l’istinto ti fa proteggere tuo figlio a qualunque costo.” Così conclude: “Rambelli è caduto proprio in questo e, quindi, è tormentato. Ha fatto una cosa bruttissima ad una persona alla quale voleva bene. E’ un’anima nera ma è anche un uomo buono.” (Aggiornamento di Anna Montesano)

LA MISSIONE DI CAGLIOSTRO

L’attesa è finita, da questa sera le atmosfere, le musiche e Lino Guanciale torneranno a fare grande una serie rivelazione della scorsa stagione televisiva. L’appuntamento è su Rai2 con La Porta Rossa 2 e con la nuova caccia che spingerà Cagliostro a rimanere e a scoprire non solo la verità sul finale della prima stagione ma anche a proteggere sua figlia, la piccola Vanessa. A lei è stato dato il nome della giovane che nella prima stagione lo ha aiutato a rimanere in contatto con la moglie e con la vita reale, sarà stato un omaggio a tutto quello che lei ha fatto per lui il nome dato alla sua bambina? I momenti teneri si alterneranno a quelli ad alta tensione dei nuovi episodi in cui cambierà comunque la prospettiva visto che questa volta non ci sarà Anna da convincere del fatto che Cagliostro sia ancora presente ma quando cadrà su di lei l’accusa di aver ucciso il marito, le cose si complicheranno. Perché Rambelli è pronto a cambiare la sua versione dei fatti? C’è una minaccia che ancora non conosciamo e che sarà al centro di questi nuovi episodi? (Hedda Hopper)

IL CAST DELLA NUOVA STAGIONE

Dopo il grande successo della prima serie con oltre 3 milioni di telespettatori con il 13,4% di share, La porta rossa torna in onda oggi, mercoledì 13 febbraio, in prima serata su Raidue, con la seconda stagione. Sei nuove prime serate per un totale di dodici episodi che terranno con il fiato sospeso il pubblico della Rai. La serie, dal gusto “noir”, è diretta da Carmine Elia e ha come protagonisti Lino Guanciale che veste i panni del commissario Leonardo Cagliostro e Gabriella Pession nei panni di sua moglie Anna. A completare il cast della serie, ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi, fra gli altri, ci sono: Antonio Gerardi, Valentina Romani, Fortunato Cerlino, Elena Radonicich, Ettore Bassi, Gaetano Bruno, Antonia Liskova, Carmine Recano, Cecilia Dazzi, Alessia Barela, con la partecipazione di Roberto Citran e Andrea Bosca. Nella seconda stagione de La porta rossa, Cagliostro che, dopo la sua morte è rimasto sulla terra per salvare la vita di sua moglie e scoprire l’identità de suo assassino, sarà chiamato ad un’altra difficile missione: salvare la vita di sua figlia.

LA PORTA ROSSA 2: LA STORIA DELLA SECONDA STAGIONE

Nella seconda stagione de La porta rossa, il commissario Cagliostro è ancora sulla terra. La nascita di sua figlia lo porta ad interrogarsi sul passato e sulle sue origini. Cagliostro decide così di scoprire chi siano i suoi genitori e perché lo abbiano abbandonato. Ad aiutarla nelle ricerche ci sarà ancora Vanessa, l’unica che riesce a vederlo insieme a sua madre Eleonora. Vanessa, però, si ritroverà coinvolta in un’indagine della polizia che coinvolgerà il fidanzato Filip e molti personaggi della Trieste “bene”. L’unica che può aiutarla è Anna. Rambelli, nel frattempo, durante il processo per la morte di Cagliostro, ribalta la sua versione dei fatti indicando in Anna e Piras gli assassini del commissario. Cagliostro dovrà così scoprire cosa spinge Rambelli a fare quelle dichiarazioni, ma soprattutto dovrà fare di tutto per salvare la vita di sua figlia che potrebbe essere in serio pericolo.

ANTICIPAZIONI PRIMA PUNTATA

Nel primo episodio della serata, Cagliostro non perde di vista Jonas, l’uomo che si è risvegliato dal coma dopo 30 anni. Quest’ultimo, alla sua ex fidanzata Silvia, confessa di essere convinto che sia stato Rambelli ad uccidere il commissario. Cagliostro, nel frattempo, assiste al parto di sua moglie Anna vedendo per la prima volta il viso di sua figlia. La sua felicità, però, viene spezzata da una terribile visione: sua figlia rapita e portata in un ex fabbrica dove si sentono rumori di spari e c’è un libro rosso sul Conte Cagliostro. Nell’ex fabbrica c’è Filip con il suo gruppo di amici che suonano. Il malvivente li manda via, ma Filp torna indietro per affrontarlo. Quando Cagliostro arriva, trova i ragazzo chino sul corpo del malvivente. Chi l’ha ucciso? Nelle sue ricerche, Cagliostro chiede nuovamente l’aiuto di Vanessa. Nel secondo episodio, Vanessa stringe un nuovo patto con Cagliostro per salvare sua figlia. Filip, dopo essere stato interrogato dalla polizia, si libera di un oggetto misterioso che Vanessa recupera e al cui interno c’è della droga. Cosa nasconde Filip? Nel frattempo, si apre il processo a Rambelli per la morte di Cagliostro: durante l’udienza, Rambelli accusa Anna e Piras: i due sarebbero amanti e avrebbe ucciso il commissario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA