IRAMA/ Video, “La ragazza col cuore di latta”: stavolta tutti d’accordo su di lui? (Sanremo 2019)

- Paolo Vites

Irama, dopo il successo ad Amici di Maria De Filippi, cerca di fare lo stesso a Sanremo 2019 con il brano “La ragazza con il cuore di latta”, una denuncia contro gli abusi ai minori

Irama verissimo
Irama (Facebook, 2019)

Irama stavolta ha convinto tutti al Festival di Sanremo 2019 con al sua canzone “La ragazza col cuore di latte“. Ha dimostrato di avere grande personalità e anche una voce notevole anche se questa seconda cosa già la sapevamo. Il ragazzo è stato straordinario nell’esibizione, dimostrando di avere personalità e grandissima voglia di distinguersi. Dopo aver sentito la sua canzone ci rendiamo conto del perché i bookmakers lo davano favorito per la vittoria finale, subito dietro Ultimo che è in pole position. La sensazione è che Irama lotterà fino alla fine per provare a vincere questo Festival, dimostrando ancora una volta di avere tutte le carte in regola per raggiungere ottimi risultati. L’artista ha probabilmente per la prima volta messi tutto d’accordo, visto che in passato, soprattutto quando era ad Amici, aveva diviso l’opinione tra chi lo apprezzava e chi ne metteva in dubbio il talento. Ci troviamo di certo davanti a una giovane promessa della musica italiana e questo sicuramente potrebbe essere il suo trampolino di lancio. (agg. di Matteo Fantozzi)

UNA STORIA D’AMORE

Come ormai da diversi anni, Sanremo continua ad attingere ampiamente dai talent show, in particolare da Amici di Maria De Filippi, come se fosse una vetrina di talenti, ma che in realtà spariscono tutti o quasi nel giro di un anno. Irama (vero nome Filippo Maria Fanti), che a Sanremo 2019 canterà “La ragazza dal cuore di latta”, è un ottimo esempio di questi personaggi, totalmente plasmati dal mondo della televisione: vincitore della 17esima edizione di Amici, un amore con Giulia De Lellis, influencer ed ex corteggiatrice di Uomini e Donne. Nato a Carrara il 20 dicembre 1995, vive a Monza. Da piccolo si appassiona ai cantautori classici, gente come Guccini e De André, tanto da scrivere la sua prima canzone a 7 anni. Con il tempo, come vuole la moda, si appassiona all’hip-hop. La sua prima partecipazione importante è di tre anni fa a Sanremo Nuove proposte con il brano Cosa resterà, ma non riesce ad arrivare in finale battuto da Ermal Meta. Nell’estate 2017 pubblica un singolo dal titolo provocatorio, mi drogherò, ma che non parla di droghe, ma di dipendenza dall’amore.

JIM MORRISON E KURT COBAIN

Nel brano Rockstar del suo ultimo disco, Irama cita Kurt Cobain mentre la copertina è un omaggio a Jim Morrison. Lui ha spiegato che voleva raccontare di come per la sua generazione di ventenni, i genitori erano stati anche loro dei ribelli, infatti quella musica glie l’hanno fatta conoscere loro. “Sono state cose naturali che crescevano in me. E spesso mi sono trovato a rivedermi anche un po’ nel mondo delle rockstar, come atteggiamento, come attitudine, quando sto cantando sul palco. Anche se sono un ibrido, nel mio disco c’è del rock, molto pop, c’è del rap. Ci sono tanti colori dentro”, spiega a proposito della sua musica. Ragazzo con le idee chiare ha anche attaccato Sanremo nel brano Non mollo mai, chissà se questo gli si ritorcerà contro: “perbenisti di ‘sto cazzo/Che parlano d’amore su un palco come Sanremo/Ma poi si sparerebbero solo per qualche premio”. Voleva raccontare i retroscena e le falsità che ci sono in tutti gli ambienti di lavoro, ha spiegato, e quindi anche a Sanremo. Una visione certamente matura della realtà.

LA RAGAZZA DAL CUORE DI LATTA, IL TITOLO DELLA CANZONE DI IRAMA A SANREMO 2019

Un brano dai significati diversi, quello che Irama porta a Sanremo 2019, non facili, scomodi. La ragazza dal cuore di latta è la storia di una ragazzina, Linda che, da quello che si intuisce, nasce e cresce con una menomazione al cuore, tanto da non poter uscire fuori casa per giocare con gli amichetti, non può perché potrebbe morire. A 16 anni, dice più avanti la canzone, il padre “le regala un cuore di latta”, probabilmente una operazione di trapianto e così comincia a vivere, cercando di recuperare il tempo perso, “cresce in fretta”. Questo al padre non va giù, un padre alcolizzato si legge, e comincia a picchiarla, tanto che deve andare a scuola con il viso coperto per nascondere i lividi. Ma c’è l’incontro con un ragazzo, “non sei più da sola, siamo in due” e alla fine la sorpresa, Linda rimane incinta (“adesso dentro la sua pancia batte un cuore in più”). Una storia adolescenziale quella cantata da Irama, un po’ come certi programmi di Mtv dedicati alle sedicenni rimaste incinta, molto in stile con la sua generazione. Un tema anche attuale, quello degli abusi sui minori. “Ho scritto il brano in Salento dopo aver conosciuto con il pacemaker che ha ispirato il testo e la melodia. Una storia vera“, ha detto Irama a Tv Sorrisi e Canzoni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA