Simona Izzo a Vieni da me/ “Ho sofferto con Venditti. Ho sbagliato con mio figlio…”

- Stella Dibenedetto

Simona Izzo risponde alle domande al buio di Vieni da me svelando i dettagli della sua vita privata tra amore e il suo ruolo di mamma e nonna.

simona izzo 1
Simona Izzo a Vieni da me

Simona Izzo è la protagonista delle domande al buio di Vieni da me. L’attrice e regista ha accettato di confessarsi a 360 gradi rispondendo anche a domande scomode. Caterina Balivo non perde tempo e chiede immediatamente alla Izzo se, oltre che recitare sul set, lo faccia anche nella vita. “Recito anche nella vita perchè mio padre, da bambina, mi ha insegnato a piangere perchè diceva che solo piangendo avrei ottenuto quello che volevo dagli uomini” – racconta la moglie di Ricky Tognazzi – “Io ho 65 anni, mi ritengo una donna molto fortunata. Mi sono fatta un lifting a 55 anni e ho fatto un piccolo intervento sull’arcata sopraccigliare. Ritengo di non aver esagerato con la chirurgia estetica, ma io lo dico perchè le donne a casa devono sapere che se io sto così non è perchè mangio yogurt e bevo acqua“. “Io oggi, a 65 anni, quando mi sveglio e mi guardo allo specchio, sto meglio perchè ti garantisco che svegliarsi a 65 anni è diverso rispetto a qualche anno prima”, confessa ancora.

SIMONA IZZO E L’AMORE: “GLI UOMINI FAMOSI DELLA MIA VITA”

Nella vita di Simona Izzo, la parola amore è estremamente importante. Tre sono stati i grandi amori famosi della regista. “Mi innamoro del talento degli uomini. Antonello era un giovanissimo cantautore che, all’epoca non era conosciuto. E’ stato mio marito dal quale ho avuto un figlio. Oggi ci sono quattro nipoti ed è stato un grande amore, ma le storie non finiscono mai bene perchè altrimenti non sarebbe finita. Io poi non perdono, ma oggi gli voglio bene. Mi ha tradita e mi ha lasciata, ma non ci si può arrabbiare per la fina di una storia d’amore. Ma il tradimento io non l’accetto, forse perchè io non ho mai tradito” – racconta Simona Izzo che poi aggiunge – “ho sofferto tanto quando è finito il matrimonio con Antonello Venditti, ma perchè io sono bipolare. Dentro di me ci sono due Simona: quella felice e quella infelice, sofferente che io amo follemente”. Gli altri due grandi amori della Izzo sono stati Maurizio Costanzo e Ricky Tognazzi: “Mi sono innamorata di un uomo che stava attraversando un periodo difficile in quel periodo e che, non era famoso. Anzi era calunniato in quel periodo che si chiama Maurizio Costanzo. Poi mi sono innamorata di un aiuto regista che è diventato regista che è Ricky. Diciamo che so scegliere, so riconoscere i leader, ma un po’ li forgio anch’io“, ha concluso la regista ripercorrendo quelli che sono stati i suoi grandi amori.

SIMONA IZZO MAMMA E NONNA

Oggi, Simona Izzo si divide tra il ruolo di regista, mamma e nonna. “Come mamma ho tante cose da rimproverami. Sono stata troppo giovane, troppo labile. Io sono diventata nonna a 42 anni e oggi capisco che bisogna fare i figli dopo i 35 anni quando si ha l’istinto materno. Caro Francesco, mi dispiace di non essere stata perfetta, però, questa mia imperfezione e quella di Antonio hanno fatto di te un padre perfetto. Quindi un po’ di amore te l’abbiamo dato, ma tu sei più bravo di noi. Complimenti”. Francesco Venditti è padre di quattro figli e si è sposato due volte e, come spiega mamma Simona, ui ha avuto più coraggio di lei: “Il mio rimpianto è non aver avuto il secondo figlio da Ricky Tognazzi perchè non volevo dare un fratellastro a mio figlio. Io e Ricky abbiamo così deciso di non avere altri figli, ma abbiamo sbagliato e oggi vivo il mio ruolo di nonna al massimo perchè non voglio perdere nulla della loro vita”, ha aggiunto la Izzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA