FABRIZIO CORONA/ “Ho una parte maledetta e una buona, non cambierò mai”

- Silvana Palazzo

Fabrizio Corona prima di tornare in carcere aveva dichiarato a Telelombardia: “Non cambierò mai. E tra 6-7 anni sarò premier”

Fabrizio Corona nel 2019
Fabrizio Corona nel 2019
Pubblicità

Ai microfoni di Telelombardia con cui ha trascorso un’intera giornata a Brescia 48 ore prima di tornare ne carcere di San Vittore, Fabrizio Corona era stato profetico. Facendo un bilancio di quella che è stata la sua vita nel corso della quale non si è fatto mancare nulla, l‘ex re dei paparazzi diceva: “In me c’è una parte cattiva e una parte buona, una parte maledetta e una parte profonda. Le mie vicende le racconto, fanno parte della mia esperienza, poi io sono stato bravo perché le ho sapute utilizzare anche commercialmente”. Ne servizio realizzato da Teleombardia, Corona si mostrava felice di quello che era riuscito a ricostruire dopo gli ultimi anni trascorsi in carcere che considerava ormai lontano. Tra i progetti annunciati ai microfoni dell’emittente lombarda, anche quello di tuffarsi in politica: “Tempo 6-7 anni divento presidente del Consiglio”, raccontava (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Pubblicità

ASIA ARGENTO: “NON E’ CATTIVO, MA INGIGANTISCE LE COSE”

Fabrizio Corona ancora al centro della bufera. L’ex re dei paparazzi si appresta a tornare in carcere ma prima ha rilasciato nuove dichiarazioni a Telelombardia. Ma di lui, proprio ieri, è tornata a parlare anche Asia Argento, con la quale ha avuto pochi mesi fa un breve ma intenso flirt. Di Corona, l’attrice, a Live – Non è la d’Urso – ha dichiarato: “L’ho conosciuto poco. Non è una persona cattiva. In quel breve lasso di tempo ha detto forse qualche bugia. – e ha ancora aggiunto – Ha ingigantito molte cose. Per esempio, non è vero che abbiamo fatto s***o sul tavolo dato che ho il coccige rotto.” E ha così tratto la sia conclusione “Forse mi vedeva come parte del suo universo ma non è mai stato così. Mi dispiace per quello che sta passando. Mi dispiace per suo figlio”. (Agg. di Anna Montesano)

Pubblicità

“NON MI PENTO DI NULLA”

Nonostante il turbinio di eventi che continua a travolgere la sua vita, Fabrizio Corona trova il tempo per dire la sua e lo fa a Telelombardia. Dichiarazioni forti, d’impatto come ci ha abituato negli anni. Eppure il comun denominatore rimane il medesimo: “Non mi pento di nulla”. Lo aveva sottolineato anche nel corso dell’intervista rilasciata la scorsa settimana a Live – Non è la d’Urso dopo le scuse fatte alla padrona di casa. E anche stavolta, l’ex re dei paparazzi tiene a ribadire “Rifarei tutto, perchè Corona non cambia mai, morirà così”. Corona non cambia, non modifica quei “connotati” che lo hanno reso ciò che è oggi. D’altronde “se ho pagato nella mia vita è stato perché ho manifestato sempre un’identità di pensiero”, tiene ancora a ribadire Fabrizio Corona che, a breve, dovrà affrontare un’altra battaglia. (Agg. di Anna Montesano)

FABRIZIO CORONA TORNA A PARLARE

Prima di tornare in carcere Fabrizio Corona ha parlato a Telelombardia. L’emittente ha spiegato di aver trascorso una giornata intera a Brescia in compagnia dell’ex re dei paparazzi, 48 ore prima dell’arresto di lunedì scorso. «Rifarei tutto, Fabrizio Corona non cambia mai, morirà così». Parla di sé in terza persona prima che il giudice di Sorveglianza di Milano, tre giorni fa, sospendesse per lui l’affidamento terapeutico per una serie di violazioni delle prescrizioni. «In me c’è una parte cattiva e una parte buona – ha detto l’ex agente fotografico – una parte maledetta e una parte profonda». Fabrizio Corona ha spiegato di non avere problemi nel raccontare le sue vicende, anche quelle più difficili. «Fanno parte della mia esperienza, poi io sono stato bravo perché le ho sapute utilizzare anche commercialmente», aveva aggiunto Corona nell’intervista rilasciata all’emittente lombarda. Ora invece si attendono novità sul suo destino.

FABRIZIO CORONA PRIMA DI TORNARE IN CARCERE: “NON CAMBIERÒ MAI”

Ma Fabrizio Corona ha le idee chiare sul suo futuro. Nonostante il ritorno in carcere, è convinto di poter arrivare addirittura a guidare l’Italia nei prossimi anni. «Io in politica? Tempo 6-7 anni divento presidente del Consiglio». A proposito dei suoi errori ribadisce: «Rifarei tutto, Fabrizio Corona non cambia mai, morirà così». Inoltre, ha spiegato che uno dei motivi fondamentali per cui ha «pagato» nella sua vita è l’aver «manifestato sempre un’identità di pensiero, una libertà di pensiero diversa da tutti gli altri senza preoccuparmi di chi avevo di fronte». Fabrizio Corona dunque non si smentisce mai. In questa intervista a Telelombardia in cui ha parlato in terza persona è stato quasi profetico, visto che pochi giorni fa il giudice di Sorveglianza di Milano ha sospeso l’affidamento terapeutico per una serie di violazioni delle prescrizioni. E quindi ora il “bad boy” è di nuovo dietro le sbarre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità