ANTONIO CONTE/ All’Inter: “Se ne parla da tempo, ma sono solamente voci” (EPCC)

- Emanuele Ambrosio

Antonio Conte è tra gli ospiti della seconda puntata di EPCC, E Poi c’è Cattelan a Teatro, il talk show condotto da Alessandro Cattelan su Sky Uno

Alessandro Cattelan e Antonio Conte
Alessandro Cattelan e Antonio Conte a EPCC
Pubblicità

Antonio Conte è uno dei protagonisti della seconda puntata di EPCC 2019, il talk show di successo condotto da Alessandro Cattelan su Sky Uno. L’allenatore del Chelsea, nonché ex tecnico della Juventus, è uno dei più richiesti sul mercato. L’Inter sembrerebbe la favorita, anche se negli ultimi giorni CorSport ha parlato di un possibile interesse da parte del Bayern Monaco pronto a sborsare una cifra record per avere il tecnico in panchina. Tra le squadre interessate a Conte è spuntata anche la Roma pronta a grandi cambiamenti per la prossima stagione di calcio dopo una Serie A 2018 abbastanza sottotono. C’è da dire che al momento Conte ha un contenzioso da 23 milioni di euro in corso con il Chelsea, ma stando ad alcune indiscrezioni il tecnico avrebbe già incontrato il dirigente della Roma in Toscana.

Pubblicità

Antonio Conte: “io all’Inter? Sono solo voci”

Il futuro di Antonio Conte è sicuramente ancora incerto e tutto da decidere. Del resto il tecnico durante un’intervista aveva espresso chiaramente di non essere ancora a conoscenza di un suo possibile arrivo all’Inter: “Se ne parla da tempo, ma sono solamente voci. Anzi, chiacchiere. Non c’è stato alcun contatto con la società e con lo stesso Marotta, mi creda”. Una cosa è certa le offerte arrivate sono davvero tantissime, ma il tecnico ha fatto sapere: “valuterò con calma, senza fretta. Ora è presto, voglio aspettare l’occasione giusta. I fattori decisivi nella mia scelta saranno due: l’importanza del progetto e, soprattutto, l’entusiasmo. Accetterò la proposta che mi darà più gioia”. Nessuna chiusura da parte né preferenza da parte di Conte pronto nel caso a sedere dietro la panchina sia di una squadra di Seria A che estera.

Pubblicità

Antonio Conte: il rifiuto al Real Madrid

Durante un’intervista rilasciata a Gazzetta, Antonio Conte ha anche parlato del suo rifiuto al Real Madrid: “c’’è stata la possibilità di andare, ma non amo subentrare. Preferisco lavorare da inizio stagione. Inoltre, in quel momento, il Real era una ‘patata bollente’. Meglio di no…”. Conte ha poi rilasciato una serie di dichiarazioni anche sulla Nazionale Italiana allenata dall’amico Roberto Mancini su cui si è espresso con grande fiducia: “il progetto di Mancini va avanti. E per tradizione, l’Italia deve essere al top del calcio mondiale. La strada è quella giusta e i risultati iniziano a vedersi. Roberto sta lavorando alla grande, soprattutto con i giovani. Sono certo che ci toglieremo delle belle soddisfazioni”. Al di là di tutto l’obiettivo di Conte è solo uno: “Essere felice a livello professionale e divertirmi nel prossimo club in cui lavorerò”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità