ASCOLTI TV/ Le Olimpiadi (Rai Due) battute da Una seconda vita (Rai Uno). 8 agosto 2012

- La Redazione

Gli ascolti tv di mercoledì 8 agosto 2012: nella serata di ieri il primo gradino del podio di prima serata è stato conquistato da Rai 1, con il ciclo cinematografico “Amori all’improvviso”

Olimpiadi_TelecameraR439
Infophoto

Gli ascolti tv, nella serata di mercoledi 8 agosto 2012, hanno visto trionfare Rai Uno con il ciclo cinematografico “Amori all’improvviso” e il film tedesco del 2009 intitolato “Una seconda vita”. La pellicola drammatica ha vinto la competizione con le Olimpiadi di Londra 2012, aggiudicandosi 3.113.000 spettatori, che corrispondono a uno share del 17,7%. Le gare dei Giochi Olimpici “scivolano” così al secondo posto. Sono infatti 3.112.000 (18% di share) le persone che hanno seguito l’andamento dell’atletica leggera durante la prima serata, perdurando anche a fine serata con l’incontro di boxe del peso piuma Vincenzo Mangiacapre (quest’ultimo a partire dalle 22.50). Anche in questa occasione, infatti, gli spettatori si sono mantenuti su cifre considerevoli: sono stati 2.851.000, totalizzando un 19,6% di share complessivo. La terza posizione spetta invece a Canale 5, che ha impegnato la fascia oraria con il film di fantascienza “Meteor. Distruzione finale”, diretto da Ernie Barbarash e interpretato, tra gli altri, da attori come Christopher Lloyd, Ernie Hudson e Marla Sokoloff. Considerando il “peso” della concorrenza, l’ammiraglia di casa Mediaset se la cava bene: il film è seguito da 1.691.000 telespettatori (12,1% di share). Segue poi Rete 4, che sorprende con gli ottimi ascolti della serie televisiva poliziesca “Chase”, nella quale il regista Jennifer Johnson segue le vicende della polizia federale dello stato. La prima e unica stagione del telefilm, ideata nel 2010, è stata trasmessa in due episodi, con ascolti, rispettivamente, di 1.238.000 telespettatori (6,7% di share) e 952.000, spettatori (5,6% di share). Buoni i “numeri” della terza rete Rai, che trasmette uno storico film di Totò e Peppino De Filippo, intitolato “La banda degli onesti”. I risultati ottenuti sono 986.000 telespettatori (5,5% di share).

Decisamente sotto la media, invece, gli ascolti di Italia 1: trasmettendo le repliche di “M&M Matricole e Meteore”, programma di intrattenimento con la conduzione di Nicola Savino e Juliana Moreira, non è riuscita ad andare oltre gli 807.000 telespettatori (che corrispondono a uno share del 5%). Al di sotto le aspettative anche gli ascolti di La 7, che chiude la gara delle tv generaliste con il programma condotto da Vincenzo Venuto “Missione Natura”, una serie di documentari che mostrano il mondo. Il pubblico però non sembra premiare la trasmissione: sono solo 350.000 i telespettatori, che fanno totalizzare uno share del 2%.

In fascia di access prime time continua la striscia vincente di “Techetecheté” su Rai Uno, che riproponendo immagini dalla tv del passato riesce a ottenere il primo posto: a sintonizzarsi davanti al teleschermo durante il programma sono infatti 2.898.000 telespettatori (con share del 16,2%). Il secondo posto viene invece occupato da Rai Due, che ottiene un’impennata di ascolti per via della gara olimpionica di pallanuoto del “settebello” Italiano. La nazionale infatti sfida l’Ungheria, e vince in campo e fuori campo, totalizzando 2.579.000 ascoltatori e uno share del 17,2%. Al terzo posto, stabile negli ascolti, troviamo poi “Veline” di Antonio Ricci. Il programma condotto da Ezio Greggio che, fino a settembre, gira le piazze per trovare le eredi dei due volti femminili di Striscia La Notizia ha ottenuto 2.314.000 telespettatori (share del 12,9%).

La seconda serata è un trionfo della Rai, con un primo posto occupato dalla rubrica di Rai Due sulle olimpiadi “Buonanotte Londra” e un secondo posto che vede il film di Rai 1 “Terra d’amore”: gli ascolti sono rispettivamente di 755.000 spettatori e di 694.000 spettatori. L’unica a tenere testa tra le reti Mediaset è Rete 4 con Law & Order, che ottiene 577.000 spettatori e riesce a mantenere il podio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori