OGGI IN TV/ Programmi di stasera: Questo nostro amore 70, Il più grande pasticcere e Ballarò. Reti Rai, martedì 25 novembre 2014

- La Redazione

Stasera su Rai Uno va in onda l’ultimo appuntamento con la serie “Questo nostro amore 70”. Rai Due propone una nuova trasmissione: “Il più grande pasticcere”

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

Scopriamo insieme quali sono i programmi che sarà possibile apprezzare per quanti si sintonizzeranno sui canali Rai nel prime time di oggi, 25 novembre 2014. La prima emittente pubblica offrirà la possibilità di continuare a seguire le vicende dei protagonisti di “Questo nostro amore 70”. La fiction, arrivata alla seconda stagione, che è stata intitolata “Questo nostro amore ’70” in virtù del fatto che gli eventi narrati prendono appunto il via 44 anni orsono, saluterà i propri fan nella puntata odierna, che è l’ultima di questo secondo ciclo narrativo, composto così come il primo da sei episodi. Chi si sintonizzerà su Rai Uno avrà quindi la possibilità di scoprire in che modo termineranno, almeno per ora, le vicende, con sullo sfondo il capoluogo di regione piemontese, degli appartenenti alle famiglie dei Costa e degli Strano. Per chi invece è alla ricerca di un nuovo “talent-show” da seguire, basterà non spostarsi da Rai Due. Sul canale prenderà infatti il via “Il più grande pasticciere”. Come si può intuire, quello che vede alla conduzione Caterina Balivo è un “talent” che ha come protagonisti i dolci e gli appassionati del settore dolciario, che aspirano a conquistare il titolo messo in palio. A valutare i concorrenti nel corso delle varie puntate sarà una giuria di tre specialisti del settore di fama globale. Sulla terza rete vi sarà invece spazio per la riflessione e il dibattito politico. Massimo Giannini e i suoi ospiti discuteranno infatti nella cornice di “Ballarò” degli ultimi accadimenti che hanno caratterizzato la politica e la società nostrana. Tra gli argomenti “caldi”, su cui esponenti dei vari schieramenti e non solo si confronteranno, vi sarà anche il preoccupante disamore dell’elettorato, palesatosi una volta di più con l’altissima percentuale di elettori che hanno scelto di non esprimere il proprio voto alle elezioni regionali svoltesi domenica in due importanti regioni come l’Emilia Romagna e la Calabria.

A chi apprezza la filmografia di Jean-Claude Van Damme farà piacere sapere che Rai 4 ha pensato a loro, visto che nel prime time del canale è prevista la pellicola “The Quest- La prova”. Film ormai un po’datato, visto che è uscito nelle sale nel lontano 1996, si segnala per la presenza dell’attore belga anche nelle vesti di regista, ruolo che ha poi successivamente ricoperto anche nel 2010. La vicenda narrata nella pellicola ha come protagonista il giovane Chris Dubois, che scappato dalla Grande Mela si intrufola su un’imbarcazione di trafficanti, che lo fanno prigioniero. Recuperata la libertà grazie ad un pirata, viene da questi mandato da Khao, un uomo che fa parte del mondo del kickboxing in una cittadina asiatica. Il giovane Chris mostra di avere la stoffa del fuoriclasse e alla fine, dopo un duro allenamento, può finalmente partecipare al campionato del mondo della specialità, dove si potrà confrontare con i più grandi esponenti viventi della disciplina…

Per i cultori della settima arte in cerca di film d’autore, l’isola felice non potrà che essere Rai 5. Sul canale sarà infatti possibile trascorrere poco più di due ore con una pellicola del 2010 che è stata in corsa per gli Oscar di quattro anni fa nella categoria del miglior film non americano. Il titolo di questa interessante pellicola è “La donna che canta”. Il film, una produzione canadese, si avvale dell’interpretazione di uno dei volti più noti del cinema belga ed europeo, la talentuosa Lubna Azabal, che in questo lavoro, il quale vede impegnato nella direzione Denis Villeneuve, è coadiuvata da un cast di livello indiscutibile. La vicenda che viene raccontata inizia con il decesso di una donna, di nome Nawal. In seguito a questo avvenimento e alla lettura delle sue ultime volontà, Jeanne e Simon, i due gemelli figli della donna, vengono a sapere che nella capitale libanese vivono un fratello e un padre di cui erano stati tenuti totalmente all’oscuro. Jeanne è l’unica che ritiene doveroso approfondire quanto scoperto e questa decisione la porterà a doversi recare in una sconosciuta città del paese dei cedri. A questo punto il racconto si sviluppa su due direttrici parallele, visto che lo spettatore assisterà in contemporanea al viaggio esistenziale compiuto dalla madre nel periodo dei suoi studi universitari e a quello nel presente, compiuto dalla figlia.

Per coloro che non sono interessati ai film visibili sul quarto e sul quinto canale Rai, la scelta potrebbe ricadere sulla carta giocata da Rai Movie. Qui vi sarà infatti modo di recuperare una pellicola di ben 24 anni fa che può vantare un “cast” di caratura mondiale, visto che davanti alla macchina da presa si muovono un mostro sacro come Glenn Close e l’ottimo Jeremy Irons, che proprio per questa sua interpretazione si portò a casa l’Oscar nell’edizione del 1990. La vicenda narrata nella pellicole e realmente accaduta è quella di un’accusa di omicidio che un ex-dongiovanni, cittadino britannico di origine danese, si ritrova a dover affrontare e dalla quale verrà scagionato solo grazie ad un valido avvocato, che riuscirà a dimostrare come lui non c’entri nulla con la morte della ricchissima consorte, di nazionalità americana.
Infine, per tutti coloro che non hanno potuto godere “live” del divertimento garantito dall’ultima puntata de “Ballando con le stelle”, vi sarà come sempre la possibilità di recuperare: il tutto sarà possibile decidendo di passare la serata su Rai Premium.

Rai Uno ore 21.15 Questo nostro amore 70, fiction
Rai Due, ore 21.10 Il più grande pasticciere, talent show
Rai Tre ore 21.05 Ballarò, talk show
Rai 4 ore 21.11 The Quest – La prova, film
Rai 5 ore 21.15 La donna che canta, film
Rai Movie ore 21.15 Il mistero Von Bulow, film
Rai Premium ore 21.10 Ballando con le stelle, talent show

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori