CLASSIFICA MARCATORI SERIE A/ Luis Muriel è il re dei gol dalla panchina

- Claudio Franceschini

Classifica marcatori Serie A: il capocannoniere entrando nella 32^ giornata di campionato è sempre Ciro Immobile (29 gol) ma Cristiano Ronaldo lo tallona con sole tre reti di distanza.

Ante Rebic esultanza Milan Juventus lapresse 2020
Classifica marcatori Serie A, 32^ giornata (Foto LaPresse)

Nella classifica marcatori Serie A è devastante Luis Muriel che, grazie al sigillo contro la Sampdoria (sua ex squadra), ha raggiunto Joao Pedro al quarto posto: magari non diventerà capocannoniere, ma il colombiano ha già stracciato il precedente record personale che aveva nel nostro campionato, che corrispondeva a 11 gol centrati con Udinese (2012-2013) e appunto Sampdoria, nel 2016-2017. In totale, Muriel ha segnato 66 gol in Serie A; quello che impressiona è il fatto che con la maglia dell’Atalanta sia stato titolare appena 10 volte sulle 28 gare disputate nel 2019-2020, e infatti è il giocatore più letale in uscita dalla panchina. La media gol è impressionante: un gol ogni 63 minuti, da subentrato ne ha messi a segno 10 ed è impressionante qualche partita specifica. Contro il Torino ha segnato due volte in 8 minuti, gliene sono bastati 10 per timbrare contro il Milan e 17 per marcare a Lecce; certo in questo ha aiutato il fatto che l’Atalanta fosse già ampiamente in vantaggio e avesse enormi spazi in cui attaccare, ma Muriel oggi è il miglior realizzatore dell’Atalanta e può puntare almeno al podio nella classifica marcatori Serie A. (agg. di Claudio Franceschini)

LA SFIDA DI CRISTIANO RONALDO

Parlando della classifica marcatori Serie A, diamo uno sguardo alle cifre di Cristiano Ronaldo: il portoghese ha già superato i gol stagionali della scorsa stagione (30 contro 28) e in campionato sta facendo nettamente meglio, perché nel 2018-2019 si era fermato a 21 reti (in 31 partite) mentre oggi ne ha 26 in appena 27 gare disputate. Agganciato il bottino dell’ultima stagione con il Real Madrid (anche in quel caso 27 partite) e superato quello del 2016-2017 (25 reti), Ronaldo ha la possibilità di toccare e superare quota 30: cosa che gli era successa ininterrottamente tra il 2010 e il 2016 con la camiseta blanca (record di 48 marcature nel 2014-2015) e ancora nel 2007-2008, penultima annata nel Manchester United. Per lui i numeri non sono un problema ma potrebbero comunque arrivare altri traguardi: per esempio quello di capocannoniere della Serie A dopo esserlo stato di Premier League e Liga (qui per ben tre volte). Intanto, con 26 gol, Cristiano Ronaldo è diventato lo straniero della Juventus più prolifico in singolo campionato, almeno in epoca recente: David Trezeguet (2001-2002) e Gonzalo Higuain (2016-2017) si erano fermati a 24 reti. (agg. di Claudio Franceschini)

I NUMERI DEL CAPOCANNONIERE

Ciro Immobile comanda la classifica marcatori Serie A: con 29 gol (realizzati in 30 partite) il capocannoniere della Lazio ha già eguagliato il record personale che detiene in campionato. Lo aveva ottenuto nel 2017-2018, quando aveva vinto la sua seconda classifica marcatori: allora, aveva terminato a pari merito con Mauro Icardi. Il primo titolo di re dei bomber risale invece al 2013-2014, e aveva rappresentato la stagione della svolta: Immobile arrivava da 5 gol ni 33 partite con il Genoa, nello stesso numero di gare era andato a segno in 22 occasioni lanciando il Torino di Giampiero Ventura. Con la Lazio inoltre ha vinto la classifica marcatori di Europa League, mentre vestendo la maglia della Juventus era stato il principale realizzatore di un Torneo di Viareggio che aveva vinto, e del quale era anche stato votato miglior giocatore. Con la Lazio ci sono 96 partite in 135 partite di Serie A; ne mancano solo 4 dunque per arrivare in tripla cifra, mentre il totale nel massimo campionato fa 128 e dunque Immobile è tra i principali realizzatori nella storia del nostro torneo. Ultimamente però sembra aver perso la sua vena, come tutti i biancocelesti: riuscirà a vincere la terza classifica marcatori Serie A? (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

La classifica marcatori Serie A entra nella 32^ giornata: sette turni per stabilire chi tra Ciro Immobile e Cristiano Ronaldo, con la possibile intrusione del sempre vigile Romelu Lukaku, riuscirà a fregiarsi del titolo di capocannoniere del nostro campionato. Attualmente la situazione è in bilico: il bomber della Lazio è sempre in testa con 29 gol ma, soprattutto nel post-lockdown, ha dovuto subire il grande ritorno del portoghese della Juventus che con la rete – inutile – a San Siro ha toccato quota 26. Sarà dunque un testa a testa davvero scintillante e il calendario potrebbe influire; tra le altre cose il duello nella classifica marcatori Serie A rispecchia anche quello per lo scudetto, visto che nonostante abbia perso due partite consecutive la Lazio è sempre seconda in classifica e spera di approfittare di altri scivoloni della Vecchia Signora. Magari oggi contro l’Atalanta, anche se una vittoria farebbe entrare la Dea in corsa per il tricolore, e forse non sarebbe una notizia straordinaria per i biancocelesti.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: LA SITUAZIONE

Entrando nella 32^ giornata, la classifica marcatori Serie A è dunque comandata da Immobile: per lui non sarebbe il primo titolo di capocannoniere, dunque ci sarebbe una conferma importante e diventare re dei bomber con lo scudetto sulla maglia avrebbe chiaramente un altro sapore. Nelle posizioni di rincalzo bisogna notare il clamoroso recupero di Luis Muriel, uno che segna prevalentemente in uscita dalla panchina e che ha toccato i 17 gol in campionato, agganciando il quarto posto di Joao Pedro e staccando la concorrenza interna dell’Atalanta, con Josip Ilicic a 15 e Duvan Zapata a 14. Il tridente del Sassuolo si è assestato a 38 reti totali con Domenico Berardi finalmente tornato sulle cifre dei primi anni neroverdi; si è leggermente fermato Edin Dzeko e questo ha permesso ad Andrea Belotti di riprenderlo a quota 14 entrando nella Top Ten della classifica marcatori Serie A. Dove sperano di arrivare altri giocatori: per Marco Mancosu l’ultima giornata è stata un incubo, il Lecce ha sì battuto la Lazio ma lui ha calciato un rigore alle stelle e dopo un minuto si è visto annullare un gol capolavoro per un tocco con la mano. Sarebbe potuto essere a 13 marcature, ma la somma attuale di 11 non è certo poco per un centrocampista (sia pure offensivo). Doppia cifra anche per Ante Rebic e Giovanni Simeone: il croato è uno dei cannonieri più prolifici nel girone di ritorno in questo campionato, il Cholito è ripartito alla grandissima nel post-lockdown e anche lui, come Mancosu, può lamentare un gol annullato – contro l’Atalanta – peraltro in maniera abbastanza discussa.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: 32^ GIORNATA

29 gol: Ciro Immobile (Lazio)
26 gol: Cristiano Ronaldo (Juventus)
20 gol: Romelu Lukaku (Inter)
17 gol: Luis Muriel (Atalanta), Joao Pedro (Cagliari)
16 gol: Francesco Caputo (Sassuolo)
15 gol: Josip Ilicic (Atalanta)
14 gol: Duvan Zapata (Atalanta), Andrea Belotti (Torino), Edin Dzeko (Roma)
12 gol: Domenico Berardi (Sassuolo), Lautaro Martinez (Inter), Andrea Petagna (Spal)
11 gol: Andreas Cornelius (Parma), Marco Mancosu (Lecce), Paulo Dybala (Juventus), Jeremie Boga (Sassuolo)
10 gol: Ante Rebic (Milan), Arkadiusz Milik (Napoli), Giovanni Simeone (Cagliari)

© RIPRODUZIONE RISERVATA