CLASSIFICA MOTOGP/ Mondiale piloti: Quartararo fa il vuoto, +65! (Gp Gran Bretagna)

- Claudio Franceschini

Classifica MotoGp: il Mondiale piloti dopo il Gp Gran Bretagna 2021, corso a Silverstone. Fabio Quartararo vince e fa il vuoto verso il primo titolo, Joan Mir si prende il secondo posto.

Quartararo MotoGp
Classifica Motogp - Fabio Quartararo (Foto LaPresse)

CLASSIFICA MOTOGP: QUARTARARO VOLA A +65!

Fabio Quartararo va in fuga: nella classifica MotoGp dopo il Gp Gran Bretagna 2021 il Diablo allunga in maniera sensibile sulla concorrenza, e questa potrebbe essere realmente la gara del Mondiale per il francese. Il pilota della Yamaha ufficiale ha fatto il vuoto alle sue spalle: dopo le prime schermaglie e i primi giri, è volato al comando per aprire un grande vantaggio sulla concorrenza, che non ha saputo resistergli. Quartararo se la gode: il migliore dei suoi avversari oggi è stato Jack Miller giunto quarto, mentre abbiamo un nono posto per Joan Mir che diventa secondo nella classifica MotoGp. Il vantaggio però è ora enorme: il campione del mondo in carica ha 141 punti, sono invece 206 quelli del Diablo e dunque un margine di 65 lunghezze. Crolla Francesco Bagnaia, che di punto ne prende solo uno e adesso è a quota 135; Miller si porta a 118, sesta posizione invece per Brad Binder che va a 105. Dunque, un trionfo per Quartararo; tra gli altri possiamo segnalare il crollo verticale di Valentino Rossi che finisce fuori dai punti, così come l’altra Yamaha ufficiale di Cal Crutchlow che ha preso il posto di Maverick Vinales. Non hanno visto il traguardo Marc Marquez, caduto un’altra volta, e Jorge Martin. (agg. di Claudio Franceschini)

DUCATI IN LEGGERO CALO

Inevitabilmente, approfondendo il discorso sulla classifica MotoGp prima del Gp Gran Bretagna 2021, dobbiamo porre l’accento sulla Ducati. Francesco Bagnaia, Johann Zarco e Jack Miller occupano tre delle prime cinque posizioni della graduatoria, ma ultimamente hanno faticato parecchio: intanto, nessuno di loro vince dalla doppietta Jerez-Le Mans dell’australiano (sono passate sei gare nel frattempo) e sono state poche le occasioni di recuperare punti a Fabio Quartararo, se consideriamo che Pecco in questo lasso di tempo è stato secondo in Austria ma dopo gare mediocri, Zarco due settimane fa non ha visto il traguardo e non è andato oltre il quarto posto ad Assen mentre Miller prima dell’undicesima piazza sul Red Bull Ring veniva da due ritiri, con un solo podio (terzo) ottenuto in Catalogna. Una Ducati che ha vinto c’è stata, ma è quella di Jorge Martin: il rookie prosegue nella sua ottima stagione e dopo il successo di Imola ha visitato il podio anche in Austria, ottenendo 41 punti nelle ultime due gare. Non bastano per diventare un contendente al titolo nella classifica MotoGp, ma ultimamente è il pilota Ducati che sta andando meglio e chissà che il suo esempio possa dare la sveglia ai più navigati colleghi in rosso, permettendo loro di continuare a sognare il Mondiale inseguendo il leader Quartararo. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ANNO SCORSO

Nel parlare della classifica MotoGp in vista del Gp Gran Bretagna 2021, abbiamo detto che mancano sei gare al termine della stagione: ne mancavano sei un anno fa quando Fabio Quartararo aveva vinto il Gp Catalogna, mettendo in fila le due Suzuki di Joan Mir e Alex Rins. Allora, per il Diablo la situazione era ottima, anche se non paragonabile a quella attuale: comandava la classifica con 108 punti avendo nuovamente staccato Mir di 8 lunghezze, poi avevamo Maverick Vinales e Andrea Dovizioso rispettivamente a -18 e -24, con Franco Morbidelli che doveva recuperare 31 lunghezze al leader. Quartararo dunque entrava nelle ultime sei gare con il vantaggio e il ruolo di grande favorito per il Mondiale: eppure da quel momento sarebbe iniziato un campionato MotoGp diverso, con il francese della Yamaha incapace di andare oltre l’ottavo posto, due volte fuori dai punti e con un totale di 19 punti nei sei Gran Premi restanti. Il titolo lo vinceva Joan Mir, davanti a Morbidelli e Rins; Quartararo crollava addirittura in ottava posizione chiudendo con 127 punti, che oggi non gli varrebbero nemmeno la quarta piazza. Per questo motivo il Diablo deve stare molto attento a non sottovalutare gli avversari, la corsa nella classifica MotoGp è più aperta che mai… (agg. di Claudio Franceschini)

ARRIVA IL GP GRAN BRETAGNA 2021

La classifica MotoGp in vista del Gp Gran Bretagna 2021 parla chiaro: si arriva all’appuntamento di Silverstone, dodicesima prova del Mondiale, con Fabio Quartararo al comando sul duo formato da Francesco Bagnaia e Joan Mir, che inseguono a una distanza di 47 punti. Il Diablo in Austria non ha fatto meglio di un mediocre settimo posto, ma non gli ha detto troppo male: il principale inseguitore era Johann Zarco che non ha visto nemmeno il traguardo, dunque i punti di vantaggio sono addirittura aumentati e adesso mancano sempre meno gare per chiudere il Motomondiale.

Diciamo pure che Quartararo veleggia verso quello che sarebbe il primo titolo assoluto (anche considerando le altre categorie) ma deve stare attento: i punti a disposizione sono ancora 150 e, se pure non ci spingeremo a dire che in corsa nella classifica MotoGp ci sia anche Enea Bastianini (l’ultimo che potrebbe ancora essere premiato per l’aritmetica) sicuramente le insidie per il pilota della Yamaha non mancano, e dunque il Gp Gran Bretagna 2021 sarà importante per provare a prendersi altro margine sugli inseguitori, ricordando come erano andate le cose lo scorso anno. Vedremo dunque come cambierà la classifica MotoGp dopo questo appuntamento di Silverstone, intanto possiamo fare qualche considerazione più approfondita sulla graduatoria.

CLASSIFICA MOTOGP: LE INSIDIE PER QUARTARARO

Un dato che, guardando la classifica MotoGp in vista del Gp Bretagna 2021, fa sicuramente piacere a Quartararo riguarda l’andamento delle ultime gare: cinque Gran Premi e cinque vincitori diversi (lui compreso), nessuno di questi diretto rivale per il titolo perché il più alto in classifica è stato Brad Binder (che ha trionfato proprio in Austria), sesto con 83 lunghezze da recuperare. Certo, gli avversari non stanno comunque a guardare: se le Ducati di Bagnaia, Zarco e Miller hanno accusato il colpo perdendo punti preziosi, Mir sembra aver trovato il ritmo giusto e negli ultimi tre Gran Premi non ha fatto peggio del quarto posto, scalando la classifica e facendoci ricordare che l’anno scorso era successa più o meno la stessa cosa. Il campione del mondo in carica, che nel 2020 ha portato a casa il Mondiale vincendo una sola gara, ha tutto per ripetersi: Quartararo l’anno scorso aveva vinto la sua terza e ultima gara in Catalogna (fine settembre) e dopo quella ne mancavano sei per chiudere il campionato, ma da lì in avanti era incredibilmente crollato non riuscendo ad andare oltre l’ottavo posto in classifica. Questo per dire che davvero i conti nella MotoGp sono apertissimi, e che il Gp Gran Bretagna 2021 rischia di essere un crocevia particolarmente importante. Tra poco, le risposte ce le fornirà il celebre tracciato di Silverstone…

CLASSIFICA MOTOGP
Fabio Quartararo (Yamaha) 206
Joan Mir (Suzuki) 141
Johann Zarco (Ducati) 137
Francesco Bagnaia (Ducati) 135
Jack Miller (Ducati) 118
Brad Binder (KTM) 105
Maverick Vinales (Yamaha) 95
Miguel Oliveira (KTM) 85
Aleix Espargaró (Aprilia) 83
Jorge Martin (Ducati) 64
Alex Rins (Suzuki) 64
Marc Marquez (Honda) 59
Takaaki Nakagami (Honda) 58
Pol Espargaró (Honda) 52
Alex Marquez (Honda) 49
Franco Morbidelli (Yamaha) 40
Danilo Petrucci (KTM) 36
Enea Bastianini (Ducati) 35
Iker Lecuona (KTM) 33
Valentino Rossi (Yamaha) 28
Luca Marini (Ducati) 28
Stefan Bradl (Honda) 11
Daniel Pedrosa (KTM) 6
Lorenzo Savadori (Aprilia) 4
Michele Pirro (Ducati) 3
Esteve Rabat (Ducati) 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA