Clementino e i problemi con la droga/ “Sopraffatto da quella mer*a”

- Emanuele Ambrosio

Clementino è caduto nel tunnel della droga: “ero strafatto in casa da tre giorni” racconta il rapper che né è uscito grazie alla famiglia

clementino
clementino

Clementino è caduto nel tunnel della droga. Il rapper e coach di The Voice Senior ha vissuto un periodo della sua vita molto complicato. A rivelarlo è stato proprio il cantante, che durante un’intervista rilasciata al festival milanese Storie Digitali, ha confessato il suo passato fatto di eccessi, droga e cocaina. “Sono uscito dalla comunità 15 giorni fa” – ha detto il rapper – “c’è stato un momento in cui sono stato Clementino che è la cocaina. Sapete come funziona, sei un artista, prima te la offrono, poi te la compri e ad un certo punto non sei più tu. Io ero la Iena White ma non ero più Clemente”.

Il rapper ha voluto condividere con il pubblico un momento davvero delicato e difficile della sua vita. “È la prima volta che lo dico in pubblico, se non lo dico a voi, dove?” – dice il rapper che è riuscito ad uscirne grazie all’amore della sua famiglia.

Clementino e la droga: “quando hai un genitore che ti piange in faccia capisci che devi smettere”

Il tunnel della droga aveva risucchiato Clementino. Il rapper non nasconde di aver avuto anche problemi di tipo lavorativo non riuscendo a gestire eventi e altri progetti. In particolare si è soffermato ricordando l’uscito del disco “Vulcano”; il rapper, come ha precisato, “ero strafatto in casa da tre giorni” a tal punto da non riuscire a presentarsi alla presentazione del suo album. Per fortuna ad un certo punto si è svegliato e ha aperto gli occhi grazie alla sua famiglia.

“Quando hai un genitore che ti piange in faccia capisci che devi smettere” – ha detto il rapper che poco dopo ha chiamato la comunità di recupero dove si è recato per potersi ripulire. Per fortuna quel momento è solo un brutto ricordo ed oggi il rapper si gode il successo della sua carriera artistica, ma anche l’amore con la compagna Martina Difonte.







© RIPRODUZIONE RISERVATA