Comete Eugenio Campagna, Over/ “Penso di saper scrivere come Samuele Bersani” (X Factor)

- Carmine Massimo Balsamo

Chi è Comete? Eugenio Campagna a X Factor 2019 nella categoria Over guidata da Mara Maionchi, il 28enne di Roma che sogna di avvicinarsi all’unicità artistica di Battisti.

eugenio campagna comete
Eugenio Campagna, in arte Comete (X Factor)
Pubblicità

Eugenio Campagna, in arte Comete, pronto per il debutto al Live di X Factor 2019, in programma questa sera 24 ottobre. Il 28enne di Roma è nella squadra “Over” di Mara Maionchi, che punta fortemente sulle sue qualità canore ma anche sulla sua scrittura, definita ottima dalla giudice. Comete – nome d’arte legato all’idea di una stella cadente che crea uno spettacolo incredibile – ha stupito tutti alle Audition con il suo inedito Glovo, ripetendosi ai Bootcamp con la bellissima En e Xanax di Samuele Bersani. Canzoni molto intime e profonde, due scommesse coraggiose ma non come quella fatta agli Home Visit: a Berlino Eugenio Campagna si è cimentato in Futura di Lucio Dalla, un brano difficile da interpretare e che ha fatto la storia, come ammesso dalla stessa Mara Maionchi. Una scelta vincente, visto che la coach lo ha portato con sé ai Live: questa sera il 28enne interpreterà Arsenico di Aiello e c’è grande attesa per la sua performance…

Pubblicità

CHI E’ COMETE, EUGENIO CAMPAGNA A X FACTOR 2019

Dopo aver frequentato l’Università di Filosofia, Eugenio Campagna si è dedicato anima e corpo alla musica: il suo obiettivo è quello di esorcizzare il dolore attraverso un bellissimo show, come recita la sua bio in X Factor, ed ha iniziato a scrivere testi fin da giovanissimo. Brani legati alle verità della sua vita, tanto da arrivare ad odiare le canzoni d’amore finte e la musica modaiola. Il suo punto di riferimento è il real pop, mentre il sogno è quello di avvicinarsi all’unicità artistica del grande Lucio Battisti. Nella sua playlist però troviamo anche artisti del calibro di Cesare Creminini, Calcutta e Salmo. Mara Maionchi lo ha definito pronto per i Live di X Factor 2019, toccherà a Comete convincere la giuria e il pubblico. E dovrà fare i conti con la sua personalità contraddittoria, come lui stesso ammette: «Per me è necessario trovare una comfort zone in cui non c’è nulla di comfort».

Pubblicità

COMETE: “QUESTO LAVORO NON E’ SOLO ARTE…”

«Non potrei chiedere di meglio, a volte mi perdo nell’arte ma questo lavoro non è soltanto arte: mi aspetto di lavorare duramente per migliorare e per arrivare al grande pubblico. Mara in questo mi può dare una mano enorme vista la sua esperienza, la sua grinta, il suo carattere e il suo carisma», racconta Eugenio Campagna ai microfoni di Sky, parlando anche dei suoi primissimi passi nel mondo della musica: «Durante le ore di italiano, l’unica materia in cui io sia andato bene a scuola: la prima canzone l’ho scritta nei primissimi anni del Liceo. Da lì è sempre stato un crescendo, cercando di comunicare quello che avevo da dire». E rivela su se stesso: «La parte di me che preferisco coincide con quella parte che poi odio: il fatto di avere una sensibilità che mi permette di scrivere delle cose vere. Il fatto di essere così emotivo però a volte mi ha buttato giù: cerco un equilibrio continuo per rendere produttiva questa mia sensibilità».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità