Valentino Rossi si ritira dalla MotoGp/ “Grazie, mi sono divertito e in futuro…”

- Mauro Mantegazza

Valentino Rossi si ritira dalla MotoGp, le parole del Dottore nella conferenza stampa con la quale ha comunicato l’addio al Motomondiale a fine stagione.

valentino rossi
Valentino Rossi

VALENTINO ROSSI SI RITIRA DALLA MOTOGP, IL SALUTO DEL DOTTORE

Valentino Rossi si ritira dalla MotoGp, questo il messaggio che il Dottore di Tavullia ha consegnato al mondo del motociclismo nella conferenza stampa di oggi pomeriggio al Red Bull Ring. Valentino Rossi spiega perché il ritiro è arrivato proprio ora: “Due anni fa non ero ancora pronto a ritirarmi, dovevo provarle tutte. Ora sono in pace con me stesso. Questo è il momento giusto”. Il numero 46 poi ripercorre alcune tappe della carriera: “Tre campionati sono i più importanti della mia carriera: 2001, 2004, 2008, quando mi davano già per vecchio… Rimpianti? Non ne ho. Correre con Ducati è stato difficile, ma è stata comunque una grande sfida. Pilota italiano su moto italiano, se fossimo riusciti a vincere sarebbe qualcosa di storico”. Rimpianti no, ma un rammarico per Valentino Rossi c’è: “Sono un po’ triste di non avere vinto il decimo campionato ma specialmente perché penso lo meritassi per il mio livello e la mia velocità. Ma va bene così, penso di potermi non lamentare della mia carriera. Non so per quale motivo, ma sta di fatto che sono riuscito ad avvicinare tante persone al motociclismo, nella mia carriera ho fatto qualcosa che ha acceso le persone, di questo sono molto fiero, è qualcosa di molto speciale. Allo stesso tempo rende più complessa la mia vita di tutti i giorni, devi cambiare il tuo stile di vita, sei sempre sotto pressione. E’ il rovescio della medaglia. Ma va bene così”.

Si torna poi alle auto, che potrebbero essere il futuro agonistico per Valentino Rossi: “Ho sempre amato gareggiare con le auto, all’inizio gareggiavo con i kart perché mio padre li considerava meno pericolosi delle moto. E’ qualcosa che mi è rimasto nel cuore. Ho sempre cercato di migliorare la mia tecnica di guida con le auto, di farmi trovare pronto. Non conosco il mio livello, di sicuro non è lo stesso che ho nelle moto. Mi piacerebbe correre nella 24 Ore di Le Mans, ci sono tante gare in giro per il mondo, penso di potermi divertire”. C’è spazio anche per l’analisi delle ultime, difficili stagioni: “Non so perché gli ultimi anni siano stati così difficili. Non c’è un solo fattore, ce ne sono tanti diversi. Nel 2018 avevo fatto un gran Campionato chiudendo 3°, poi piano piano qualcosa è cambiato, sinceramente non so cosa. L’anno scorso in particolare nel finale ho avuto più problemi. Il livello è molto alto, i giovani sono molto forti, c’è anche il discorso fisico, ci sono tanti fattori. Cercherò di andare meglio nella seconda metà della stagione”. La chiusura è il saluto con cui Valentino Rossi si congeda dalla conferenza stampa, e fra qualche mese anche dalla MotoGp: “Grazie di tutto. Ci vediamo, mi sono divertito”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VALENTINO ROSSI SI RITIRA DALLA MOTOGP, CONFERENZA STAMPA

Valentino Rossi si ritira a fine stagione: questo è l’annuncio che, come prevedibile, è arrivato oggi dalla conferenza stampa del Dottore di Tavullia al Red Bull Ring. Non ci sono stati fronzoli o giri di parole, Valentino Rossi è andato subito al sodo: “Un saluto a tutti, è un po’ imbarazzante qui… ho deciso di fermarmi a fine stagione. Questo è un momento molto triste, è difficile sapere che l’anno prossimo non correrò in MotoGp. Ho fatto questo per quasi 30 anni e dal 2022 la mia vita cambierà: è stato tutto grandioso, mi sono divertito tantissimo, è stato un percorso lungo e divertente”. Valentino Rossi poi è sceso più nel dettaglio della sua decisione del ritiro dalla MotoGp a fine stagione: “Mi ero dato un tempo e ho deciso di smettere a fine anno. Sarà la mia ultima mezza stagione in MotoGp. Mi dispiace un sacco, avrei voluto correre per altri 20-25 anni ma purtroppo non è possibile”. Il Dottore ha già corso con diverse generazioni di motociclisti, ma si ferma qui: “Ci sono stati momenti indimenticabili che porterò sempre con me. Dall’anno prossimo non correrò con la moto, ma è stato tutto molto, molto bello. Mi sarebbe piaciuto continuare al fianco di mio fratello, avrei potuto farlo, ma va bene così. Abbiamo ancora metà stagione davanti, credo sarà più difficile quando arriveremo all’ultima gara, ora sto solo comunicando la mia decisione. Va bene così”. Il nove volte campione del Mondo ha anche provato a riassumere la sua carriera in una sola frase: “La mia carriera è stata lunga, ho vissuto molte gare, alcuni momenti sono indimenticabili. Sono pura gioia”.

Valentino Rossi poi ha voluto mandare un messaggio speciale ai suoi tantissimi tifosi sparsi in tutto il mondo, che attendevano con trepidazione l’annuncio: “Innanzitutto devo dire ai miei fan che ho dato tutto per tanto, tanto tempo, ho sempre cercato di dare il massimo per restare al top. E’ stato un lungo viaggio insieme. Ho incredibile sostegno da ogni parte del mondo, a volte è difficile da comprendere anche per me…Ci siamo divertiti insieme”. Il 2022 potrebbe sancire il passaggio dalle due alle quattro ruote per Valentino Rossi, che non ha perso la voglia di correre: “Adoro correre con le macchine, penso che farò questo dall’anno prossimo, ma dobbiamo ancora definire questa decisione. Mi sento un pilota e penso lo resterò per tutta la vita”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VALENTINO ROSSI SI RITIRA? CONFERENZA STAMPA: SI COMINCIA

Sta per cominciare la conferenza stampa di Valentino Rossi, nella quale il Dottore di Tavullia annuncerà dal Red Bull Ring di Zeltweg quale sarà il suo futuro in MotoGp. Ne approfittiamo per ricordare i numeri salienti della carriera di Valentino Rossi: nove titoli mondiali, 423 Gran Premi disputati, 115 vittorie, 235 podi, 6330 punti ottenuti nel Mondiale Piloti, 65 pole position e 96 giri più veloci in gara. Nemmeno i numeri tuttavia bastano per spiegare l’importanza di Valentino Rossi nel mondo del motociclismo, di cui è stato senza dubbio il pilota più famoso anche fuori dalla cerchia degli appassionati, che anzi si è allargata parecchio grazie proprio al Dottore. Certo, il presente è un’altra storia: tutti sanno che l’ultimo Mondiale vinto da Valentino Rossi risale al 2009, ma anche l’ultimo successo in un Gran Premio è ormai lontanissimo (Assen 2017) mentre il podio latita da Jerez 2020, terzo posto nella seconda delle due gare ospitate in Andalusia. Adesso però è giunto il momento: scopriamo che cosa ci dirà Valentino Rossi in conferenza stampa! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CONFERENZA STAMPA DI VALENTINO ROSSI IN DIRETTA TV E STREAMING VIDEO: COME SEGUIRE L’EVENTO

Tutte le principali reti sportive seguiranno in diretta tv la conferenza stampa straordinaria indetta da Valentino Rossi per le ore 16.15 di oggi pomeriggio, giovedì 5 agosto 2021: Rai Sport e certamente Sky Sport 24 (canale 200) e Sky Sport MotoGP (canale 208), dal momento che Sky detiene i diritti della MotoGp. Questo significa che dovrebbe esserci una ampia copertura anche in diretta streaming video, in particolare grazie ai servizi offerti da Rai Play oppure da Sky Go su abbonamento.

VALENTINO ROSSI SI RITIRA? CONFERENZA STAMPA: IL DEBUTTO

Nel giorno della conferenza stampa di Valentino Rossi che potrebbe sancire il ritiro del Dottore dalla MotoGp o comunque dare indicazioni decisive sul suo futuro, facciamo un vero e proprio tuffo nel passato per ricordare il debutto di quello che era solo un ragazzino di belle speranze e figlio d’arte di Graziano Rossi, che aveva vinto qualche GP in carriera. Il figlio farà decisamente meglio, ma nel 1996 nessuno poteva sognarlo – e d’altronde alcuni dei suoi rivali di oggi non erano nemmeno nati, o al massimo andavano all’asilo. Valentino Rossi invece bazzicava già il Motomondiale, in classe 125 con l’Aprilia. La prima gara di quella stagione fu il Gran Premio di Malesia che Valentino Rossi chiuse al sesto posto, non male per un debuttante assoluto – si correva ancora a Shah Alam, perché il circuito di Sepang non esisteva. Il punto più alto di quella stagione per Valentino Rossi fu a Brno, in occasione del Gran Premio della Repubblica Ceca che gli diede sia la prima pole position sia la prima vittoria, ma in precedenza c’era stato il primo podio proprio a Zeltweg, dove oggi è atteso l’annuncio sul futuro. Un cerchio che si chiude per il Dottore? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VALENTINO ROSSI SI RITIRA? L’ANNUNCIO IN DIRETTA

Conferenza stampa straordinaria di Valentino Rossi oggi, 5 agosto 2021: una nota ha annunciato un incontro del Dottore della MotoGp con i giornalisti al Red Bull Ring, in programma alle ore 16.15 per parlare del proprio futuro. Una promessa fatta qualche tempo fa da Valentino Rossi, quando il numero 46 annunciò che avrebbe dichiarato le sue intenzioni sulla prosecuzione della propria carriera dopo la pausa estiva, cioè in Austria. La conferenza stampa di Valentino Rossi si terrà al Red Bull Ring, ovvero sul circuito che ospita il GP Stiria, il primo dei due GP austriaci del Motomondiale 2021 in programma, questo fine settimana aggiunto a quello del Gp Austria a Ferragosto. Si tratta del ventiseiesimo Motomondiale per Valentino Rossi e già questo numero dice tutto sulla carriera del Dottore, coronata da nove titoli mondiali vinti di cui sei nella classe regina 500/MotoGp. Certo, l’ultimo alloro risale al 2009 e negli ultimi anni sono diventati sempre meno frequenti prima i successi e poi anche i podi. Valentino Rossi per il 2021 ha siglato un contratto annuale con Yamaha Petronas, che dovrebbe essere l’ultima avventura.

CONFERENZA STAMPA VALENTINO ROSSI PER IL RITIRO O PASSAGGIO AL TEAM VR46 MOTOGP IL PROSSIMO ANNO?

Valentino Rossi potrebbe continuare con la sua scuderia, la VR46, che nel 2022 dovrebbe debuttare in MotoGp. Ci si aspetta però un ritiro onestamente, dunque la conferenza stampa è attesa e anche temuta dai suoi tifosi: Valentino Rossi è stato un modello e una ispirazione per migliaia di ragazzi, non solo per chi segue il motociclismo perché fin dalle sue prime stagioni, quando vinceva in 125 oppure in 250 con l’Aprilia, Valentino era entrato nell’immaginario collettivo non solo sportivo col suo modo spregiudicato di correre, con le gag per festeggiare le vittorie, con il numero 46 che è diventato un marchio. I risultati non sono più all’altezza del mito: Valentino Rossi dovrebbe avere tirato le somme nella lunga pausa estiva cominciata già a fine giugno, dunque dovrebbero essere queste le sue ultime gare in MotoGp, fino al termine della stagione. Negli anni Rossi ha provato anche altre avventure negli sport motoristici, soprattutto il rally: il suo futuro – oltre alla scuderia VR46 – potrebbe essere questo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA