Coronavirus Europei/ Da Zaniolo a Kane, chi è contento dello slittamento del torneo

- Claudio Franceschini

Coronavirus Europei: Nicolò Zaniolo, Harry Kane, Ousmane Dembélé e tutti gli infortunati che avrebbero rischiato di saltare la manifestazione continentale accolgono con favore la notizia.

Nicolo Zaniolo Roma lapresse 2020 640x300 Zaniolo (Foto LaPresse)

La UEFA ha ufficialmente rinviato gli Europei al 2021: gli appassionati ovviamente non saranno del tutto contenti (al netto delle considerazioni sulla salute, sull’emergenza Coronavirus e tutto il resto), ma c’è chi invece ha preso molto meglio la notizia del posticipo di un anno. Stiamo parlando chiaramente di tutti quei calciatori che si sono infortunati, e che con il normale calendario avrebbero avuto parecchie difficoltà nell’essere presenti. Il primo pensiero va a Nicolò Zaniolo, che si è rotto il crociato nel corso della partita contro la Juventus: forse il gioiellino della Roma sarebbe comunque stato convocato da Roberto Mancini, ma sempre se fosse arrivato a rimediare nei tempi giusti. In più, la condizione non sarebbe stata quella ottimale; la stessa sera, qualche minuto prima, a rompersi il crociato era stato Merih Demiral che sarà quindi in campo con la Turchia. Sempre in Serie A, a questo punto spera Leonardo Pavoletti: sfortunatissimo, l’attaccante del Cagliari sarà costretto ai box fino al termine del 2020 per il secondo grave infortunio allo stesso ginocchio, avvenuto quando stava per rientrare. Poi ci sono tutti gli altri, che vivono situazioni molto simili.

CORONAVIRUS EUROPEI: CHI E’ CONTENTO DELLO SLITTAMENTO

Chi è contento dello slittamento degli Europei per l’emergenza Coronavirus è anche Eden Hazard: il belga del Real Madrid sta vivendo una stagione sotto tono anche a causa degli infortuni, ultimo dei quali la frattura del perone che avrebbe messo a serio rischio la sua partecipazione al torneo. Il suo compagno di squadra Marco Asensio è fuori dalla scorsa estate e forse ce l’avrebbe fatta, ma non era ovviamente certo che, avendo saltato una stagione intera, Luis Enrique lo avrebbe chiamato; sempre dalla Liga abbiamo Ousmane Dembélé, che nel Barcellona ha giocato con il contagocce ma che con la sua rapidità e qualità può fare la differenza nella Francia finalista quattro anni fa. L’Inghilterra potrà riavere Harry Kane, che come l’anno scorso si è infortunato gravemente: allora aveva recuperato per la finale di Champions League, stavolta non dovrà affrettare i tempi al pari di Moussa Sissoko (Francia) e Cenk Tosun, straordinario realizzatore della Turchia. Gli Europei 2021 ritroveranno anche due che quasi certamente non sarebbero stati presenti quest’estate: entrambi del Lione, Memphis Depay e Jeff Reine-Adelaide hanno subito la rottura del crociato. Così anche Niklas Sule, difensore del Bayern Monaco e della nazionale tedesca. Certo: tra un anno qualcuno di questi potrebbe avere qualche altro guaio, o non rientrare più nei piani del loro CT…





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Calcio e altri Sport

Ultime notizie