Cristiano Ronaldo, archiviate accusa di stupro/ “Legale Mayorga ha agito in malafede”

- Silvana Palazzo

Cristiano Ronaldo, archiviata l'accusa di stupro di Kathryn Mayorga: "Il suo legale ha agito in malafede", afferma il giudice del tribunale di Las Vegas nella sua sentenza

Cristiano Ronaldo Mondiali Portogallo Cristiano Ronaldo, Portogallo (Foto LaPresse)

Rigettata la causa per stupro intentata contro Cristiano Ronaldo. Lo rivelano i media Usa, secondo cui Jennifer Dorsey, giudice del tribunale di Las Vegas, ha respinto la causa che era stata avviata nel 2009 da una donna del Nevada. Si tratta di Kathryn Mayorga, che aveva, infatti, raccontato di aver subito una violenza sessuale dal giocatore portoghese. Nel 2010 la donna aveva raggiunto un accordo economico di riservatezza di 300mila euro. Secondo i media statunitensi, la causa, intentata dall’ex modella presso il tribunale federale del Nevada, voleva ottenere un altro risarcimento milionario dal fuoriclasse del Manchester United.

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti in un’ordinanza di 42 pagine ha spiegato che la causa era stata intentata sulla base di alcuni documenti raccolti in maniera irregolare tramite Football Leaks e che riguardavano le comunicazioni tra il giocatore e lo staff legale. Inoltre, Cristiano Ronaldo è stato danneggiato dalla condotta dell’avvocato Leslie Mark Stovall, legale della donna. Ma questa decisione potrebbe non mettere la parola fine sulla vicenda, perché il team legale di Kathryn Mayorga potrebbe presentare ricorso contro la decisione.

“LE AFFERMAZIONI DI KATHRYN MAYORGA…”

Per il giudice, il legale di Kathryn Mayorga avrebbe contaminato il processo basandosi su documenti rubati che hanno rivelato informazioni privilegiate sulla strategia legale di Cristiano Ronaldo, i documenti fatti emergere appunto da Football Leaks, che sconvolse il mondo del calcio pubblicando informazioni riservate su molti casi. «Trovo che l’uso continuato di questi documenti sia in malafede, perché i documenti sottratti indebitamente e il loro contenuto riservato sono stati intessuti nel contenuto delle affermazioni della Mayorga», è scritto nella sentenza. Di fatto, il giudice federale Jennifer Dorsey, archiviando il caso, ribadisce quanto già detto nell’ottobre 2021 da un altro giudice, Daniel Albregts. «L’archiviazione del caso Mayorga a causa del comportamento scorretto del suo avvocato è grave. Ma purtroppo è l’unica sanzione appropriata per garantire l’integrità del processo giudiziario». Anche se la donna cambiasse avvocato, «la corte non sarebbe in grado di dire quanto del caso si basi solo sui suoi ricordi o quanto sia stato influenzato dai documenti di Football Leaks». Dal canto suo, l’ex attaccante della Juventus ha sempre dichiarato di aver avuto un rapporto sessuale consensuale con la donna, respingendo ogni accusa di violenza.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Esteri

Ultime notizie