BOLLETTINO VALANGHE/ Situazione e pericolo slavine su Alpi e Appennini (29 dicembre 2013)

- La Redazione

Molte aree italiane sono attualmente a rischio valanghe, come riporta il bollettino elaborato dall’Aeronautica Militare dove è possibile consultare i livelli di pericolo

montagna_rifugio_r439
Immagine d'archivio

Sono stati ritrovati i corpi senza vita di Paolo Pendola e Fabio Oneto, i due snowboarder italiani travolti e uccisi dalla valanga caduta ieri nella zona Pila, località sciistica in Valle d’Aosta. Entrambi liguri, di circa trent’anni e residenti nella zona del Tigullio, i due giovani sono stati sorpresi dalla massa di neve nella zona della Platta de Grevon, a 2800 metri di quota, molto frequentata dagli appassionati del fuoripista. “Siamo arrivati in cima alla seggiovia del Couis 1 assieme. Poi loro hanno deciso di scendere in fuoripista mentre io ho seguito la pista – ha detto un loro amico che ha dato l’allarme dopo l’incidente -. Quando sono arrivato in fondo, mi sono voltato e ho visto che era caduta una valanga e che loro non erano arrivati a valle”. Secondo le prime rilevazioni, sarebbero stati proprio i due snowboarder a provocare la slavina, “tagliando” orizzontalmente il pendio carico di neve e causando il distacco della valanga. Molte aree della Valle d’Aosta sono attualmente a rischio valanghe, come riporta il bollettino elaborato dall’Aeronautica Militare attraverso cui è possibile consultare una previsione per la valutazione del rischio valanghe sull’area alpina e appenninica. Viene infatti fornito il grado di pericolo sulla base delle informazioni relative al manto nevoso e ai campi previsti del vento, della temperatura e dello zero termico: in base a quanto descritto, i rischi maggiori (livello 4) di valanga sono al momento nell’area delle Alpi Liguri, Alpi Marittime, Alpi Cozie, Alpi Graie, Alpi Pennine e Alpi Lepontine, mentre un rischio più basso, ma comunque elevato (livello 3) è segnalato sulle Alpi Graie Gran Paradiso, Alpi Graie Monte Bianco, Alpi Pennine Monte Cervino, Alpi Pennine Monte Rosa, Trentino Alto Adige (Occidentale): Monte Bondone e Baldo, Gruppo Brenta Adamello, Gruppo Ortles Cevedale, Alpi Venoste Passirie, Monti Sarentini, Dolomiti Sud-Occidentali, Trentino Alto Adige (Orientale): Dolomiti Nord-Occidentali, Alpi Breonie, Alpi Aurine e Pusturesi, Dolomiti Nord-Orientali, Veneto: Prealpi Venete, Dolomiti Meridionali, Dolomiti Settentrionali, Friuli Venezia Giulia: Prealpi Carniche, Alpi Carniche Occidentali, Alpi Carniche Orientali, Alpi Giulie, Prealpi Giulie. Alla pagina seguente l’elenco completo delle località a rischio e il livello di pericolo.

 1 = RISCHIO DEBOLE

 2 = RISCHIO MODERATO

 

ALPI LIGURI 001:[4] STAZIONARIO

ALPI MARITTIME 002:[4] STAZIONARIO

ALPI COZIE 003:[4] STAZIONARIO

ALPI GRAIE 004:[4] STAZIONARIO

ALPI PENNINE 005:[4] STAZIONARIO

ALPI LEPONTINE 006:[4] STAZIONARIO

ALPI GRAIE GRAN PARADISO 111:[3] IN AUMENTO

ALPI GRAIE MONTE BIANCO 112:[3] IN AUMENTO

ALPI PENNINE MONTE CERVINO 113:[3] IN AUMENTO

ALPI PENNINE MONTE ROSA 114:[3] IN AUMENTO

MONTE BONDONE E BALDO 221:[3] IN AUMENTO

GRUPPO BRENTA ADAMELLO 222:[3] IN AUMENTO

GRUPPO ORTLES CEVEDALE 223:[3] IN AUMENTO

ALPI VENOSTE PASSIRIE 224:[3] IN AUMENTO

MONTI SARENTINI 225:[3] STAZIONARIO

DOLOMITI SUD-OCCIDENTALI 226:[3] IN AUMENTO

DOLOMITI NORD-OCCIDENTALI 331:[4] IN DIMINUZIONE

ALPI BREONIE 332:[3] STAZIONARIO

ALPI AURINE E PUSTURESI 333:[3] STAZIONARIO

DOLOMITI NORD-ORIENTALI 334:[4] IN DIMINUZIONE

PREALPI VENETE 441:[3] STAZIONARIO

DOLOMITI MERIDIONALI 442:[3] STAZIONARIO

DOLOMITI SETTENTRIONALI 443:[3] STAZIONARIO

PREALPI CARNICHE 551:[3] STAZIONARIO

ALPI CARNICHE OCCIDENTALI 552:[3] IN AUMENTO

ALPI CARNICHE ORIENTALI 553:[3] IN AUMENTO

ALPI GIULIE 554:[3] IN AUMENTO

PREALPI GIULIE 555:[3] STAZIONARIO

ALPI RETICHE A1:[3] IN AUMENTO

ALPI OROBICHE A2:[3] IN AUMENTO

PREALPI LOMBARDE A3:[3] IN AUMENTO

PREALPI PAVESI A4:[] STAZIONARIO

ALPI MARITTIME B1:[2] STAZIONARIO

APPENNINO LIGURE B2:[1] STAZIONARIO

APPENNINO TOSCANO B3:[1] STAZIONARIO

MONTE AMIATA B4:[1] STAZIONARIO

APPENNINO EMILIANO C1:[1] STAZIONARIO

APPENNINO ROMAGNOLO C2:[1] STAZIONARIO

APPENNINO SETTENTRIONALE E TERMINILLO D1:[2] IN DIMINUZIONE

APPENNINO ABRUZZESE CENTRO MERIDIONALE D2:[1] STAZIONARIO

MAIELLA D3:[2] IN DIMINUZIONE

APPENNINO MOLISANO D4:[1] STAZIONARIO

APPENNINO CAMPANO OCCIDENTALE E1:[1] STAZIONARIO

APPENNINO LUCANO E2:[1] STAZIONARIO

APPENNINO CALABRESE E3:[1] STAZIONARIO

ETNA F1:[]

NEBRODI F2:[]

MADONIE F3:[]

APPENNINO MARCHIGIANO SETTENTRIONALE G1:[1] STAZIONARIO

APPENNINO MARCHIGIANO MERIDIONALE-SIBILLINI G2:[2] IN AUMENTO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori