TERREMOTO OGGI/ Ingv, ultime scosse: sisma M 2.4 in provincia di Bologna (16 maggio 2017, ore 18:12)

- La Redazione

Terremoto oggi e Meteo, in arrivo una nuova ondata di instabilità che colpirà il Sud fino al prossimo venerdì. Atteso nel week end un ulteriore peggioramento

amatrice_terremoto_macerie_lapresse
Terremoto oggi ad Amatrice (LaPresse)

La scossa di di terremoto di magnitudo più intensa di questo martedì 16 maggio 2017 in Italia è stata finora quella verificatasi alle ore 15:07 in provincia di Bologna. Secondo quanto riportato dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), il sisma in questione ha raggiunto M 2.4 sulla scala Richter, con epicentro individuato nel punto di coordinate geografiche 44.18 di latitudine e 11.44 di longitudine, mentre l’ipocentro è stato localizzato ad una profondità di 10 km. Questo l’elenco completo dei comuni situati nel raggio di 20 km dall’epicentro: Castel del Rio (BO), Firenzuola (FI), Monghidoro (BO), Palazzuolo sul Senio (FI), Fontanelice (BO), Loiano (BO), Casola Valsenio (RA), Borgo Tossignano (BO), Monterenzio (BO), San Benedetto Val di Sambro (BO), Monzuno (BO), Marradi (FI) e Casalfiumanese (BO). (agg. di Dario D’Angelo)

Un terremoto di magnitudo 2.0 sulla scala Richter si è verificato alle ore 5:26 di oggi, martedì 16 maggio 2017, a 5 km da Preci, in provincia di Perugia. Il sisma, come riferito dal report dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.85 di latitudine e 13 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 9 km. Il movimento tellurico ha interessato diversi comuni, questo l’elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’epicentro: Preci (PG), Sellano (PG), Cerreto di Spoleto (PG), Norcia (PG), Visso (MC), Castelsantangelo sul Nera (MC), Vallo di Nera (PG), Cascia (PG), Ussita (MC), Monte Cavallo (MC), Poggiodomo (PG), Campello sul Clitunno (PG) e Sant’Anatolia di Narco (PG). (agg. di Dario D’Angelo)

Localizzato alle 00.28 di oggi, martedì 16 maggio 2017, una scossa di 2.3M che ha colpito l’Adriatico Centrale. Il fenomeno tellurico è stato individuato a latitudine 42.32 e longitudine 15.22, ipocentro a 10 km di profondità. I dati rilevati dal Centro Nazionale Terremoti non prevedono comunque la presenza di comuni abitati in un raggio di 20 km dal punto colpito, che si trova a 72 km da San Severo e 84 km da Pescara. Non si evidenziano altri movimenti del sottosuolo nei minuti successivi, se non due episodi al di sotto del livello di criticità. In particolare un sisma di 1.9M si è verificato a 3 km da Norcia, in provincia di Perugia, a latitudine 42.79 e longitudine 13.06, ipocentro a 11 km di profondità. Lo stesso punto è stato colpito inoltre venti minuti più tardi da un sisma di 1.5M.

Le previsioni metereologiche di oggi sono positive per tutte le regioni d’Italia. Previsto infatti caldo e sole dal CentroNord fino alla Sardegna, in seguito a diversi giorni di instabilità. Anche le temperature subiranno un rialzo di 2-4°C al di sopra delle norme stagionali, ma solo per quanto riguarda la Sardegna. Le regioni tirreniche e le località più a Nord dovranno attendere invece le ore successive per vivere un aumento delle temperature con picchi fino a 28°C. Secondo le previsioni di Meteo.it, l’instabilità continuerà a colpire invece il Sud fino a domani, a causa di una corrente d’aria fresca che proviene dai Balcani. Atteso inoltre un peggioramento progressivo già da venerdì, che colpirà il CentroSud e il NordEst, dove si potrebbero verificare anche dei temporali locali. Quest’ultimo dato è tuttavia soggetto a variazioni, a causa dell’evoluzione imprevista del fenomeno atmosferico. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori