SCIOPERO TRENI E MEZZI/ Venerdì 16 giugno, Trenitalia, Atac e Atm: il piano Alitalia per contenere i disagi

- Niccolò Magnani

Scioperi mezzi e treni, venerdì 16 giugno: Atac, Atm, Trenitalia, Trenord e Italo, protesta nazionale trasporti. Milano, Roma, Napoli, Firenze e Genova: orari, modalità e ultime notizie

sciopero_mezzi_metro_2_lapresse_2017
Sciopero mezzi (LaPresse)

Dagli autobus, ai treni agli aerei: il prossimo 16 giugno ci sarà uno stop generale di 24 ore a livello Nazionale nell’ambito dei trasporti e mezzi pubblici. I disagi a livello del trasporto urbano, come evidenzia l’agenzia di stampa Ansa, riguarderanno le principali città italiane, da Nord al Sud ed in alcuni casi (tra cui Roma e Firenze) le agitazioni saranno più d’una. A scioperare anche il trasporto ferroviario, mentre in merito al comparto aereo ed aeroportuale, è previsto uno sciopero della durata di 24 ore, vediamolo nel dettaglio. In merito al personale navigante del gruppo Alitalia Sai, questo incrocerà le braccia per la durata di 4 ore, dalle 10 alle 14. Tutti gli altri dipendenti naviganti e di terra delle compagnie aeree operanti nel nostro Paese si fermeranno per 14 ore, precisamente dalle 10 a mezzanotte. Sul sito Enac sono stati pubblicati l’elenco dei voli che saranno garantiti nella giornata di venerdì prossimo.

Al fine di evitare i possibili disagi, Alitalia si è mossa attivando un piano straordinario poiché costretta alla cancellazione di alcuni voli nazionali ed internazionali in programma per la giornata del 16 giugno ed alcuni collegamenti per la mattina del giorno seguente. I voli in programma nelle fasce di garanzia previste, ovvero dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21 non subiranno alcuna cancellazione e viaggeranno regolarmente. Anche il sito Alitalia ufficiale ha pubblicato la lista completa dei voli cancellati. Clicca qui per il piano Alitalia in vista dello sciopero. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Lo sciopero dei trasporti pubblici in programma in tutta Italia per venerdì 16 giugno, anticipa una giornata frenetica e di possibili disagi. La protesta nazionale è stata indetta da Cub Trasporti e dal sindacato di base Sgb sebbene le modalità saranno differenti da città a città. Stando a quanto reso noto da Il Messaggero, nel Capoluogo toscano sono in programma quattro agitazioni: uno sciopero di 24 ore indetto dai Cobas Lavoro privato, un secondo della medesima durata indetto da Cub Trasporti, uno di 4 ore proclamato da Sul ed un ultimo della medesima durata indetto dalla Rsu Ataf. Sul sito ufficiale dell’azienda di trasporto fiorentina, sono indicati quali sono gli orari di sciopero. Lo sciopero proclamato dalla Segreteria Provinciale SUL Comparto Trasporti vedrà fermi gli autobus nella fascia oraria 15.15-19.15 ovvero per la durata di 4 ore; quello proclamato da Cobas Lavoro Privato vedrà i dipendenti incrociare le braccia tra le 15.15 e la fine del servizio; il terzo sciopero prevede uno stop da inizio servizio alle 6 e poi dalle 9.15 alle 11.45 ed infine tra le 15.15 a fine servizio. Infine l’ultima agitazione vedrà uno stop tra le 15.15 e le 19.15. Il portale Ataf segnala anche le fasce di garanzia che vanno dalle 6 alle 9. Come sempre, saranno garantite le corse dei bus con partenza dai capolinea fino alle ore 08.59 e dalle 12.00 alle 15.00. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Sarà un nuovo venerdì nero nell’ambito dei trasporti, quello del prossimo 16 giugno, in vista dello sciopero generale a carattere nazionale e che coinvolgerà per la durata di 24 ore treni e mezzi pubblici. A subire i maggiori disagi, saranno quasi certamente le maggiori città d’Italia, dove i pendolari o semplicemente cittadini e turisti che sono soliti prendere i mezzi pubblici per spostarsi, dovranno fare attenzione alle fasce di garanzia ed agli orari durante i quali i dipendenti delle aziende di trasporto resteranno con le braccia conserte. Tra queste spunta anche Bologna dove saranno previste possibili ripercussioni su servizi di bus e treni Tper (Trasporto Passeggeri Emilia Romagna). Stando a quanto reso noto da corriere.it, saranno garantiti i servizi automobilistici e filoviari Tper urbani, suburbani ed extraurbani dei bacini di Bologna e Ferrara da inizio servizio fino alle 8:30 e poi dalle 16:30 fino alle 19:30. In merito ai servizi ferroviari Tper, saranno garantiti solo quelli previsti nella fascia oraria 6-9 e poi 18-21 sulle linee della rete Rfi e Fer. Viaggiare a Bologna, dunque, non sarà del tutto semplice il prossimo venerdì complice anche il caldo estivo in aumento che renderà la giornata letteralmente “di fuoco”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Sciopero nazionale di tutti i trasporti pubblici locali: la giornata di venerdì 16 giugno prossimo si prospetta come un incubo per tutti gli utenti e i viaggiatori, sotto ogni profilo. Mezzi, treni, trasporto marittimo e aerei, i sindacati Cub, Sgb, Cobas lavoro privato e Usb, attaccano la privatizzazione in massa nel settore trasporti e si “ribella” con questa ultima giornata “nera” della stagione prima dell’estate. Si parte il 15 giugno sera, con lo sciopero dei treni che vedrà coinvolti Trenitalia, Trenord e Ntv (Italo) già a partire dalle ore 21 per poi durare 24 ore consecutive fino alla giornata successiva. I servizi essenziali previsti in caso di sciopero per i treni regionali saranno garantiti tra le 6 e le 9 e tra le 18 e le 21. Frecce e Tav invece non avranno scioperi e proseguiranno regolarmente. Sul fronte aerei invece, lo sciopero sarà per 24 ore il venerdì, e riguarderà tutti i trasporti con le consuete fasce di garanzia: decolleranno regolarmente tutti i voli con partenza prevista tra le 7 e le 10 o tra le 18 e le 21 e alcuni voli intercontinentali.

Nello sciopero di venerdì per i mezzi pubblici sono coinvolte tutte le principali città d’Italia con le rispettive aziende di trasporti che subiranno la protesta dei sindacati di base: Milano, Napoli, Torino, Firenze e Genova. In particolare, nel capoluogo lombardo ci saranno le consuete fasce di garanzia promesse da Atm, con lo sciopero che invece sarà attivo tra le 8.45 e le 15 e dalle 18 fino a fine servizio. Anche a Roma saranno bus, tram, linee della metropolitana e ferrovie locali a fermarsi, con Atac che subirà lo sciopero tra le 8.30 e le 15.30 e dalle 20 fino a fine servizio. Discorso simile per le aziende di Firenze, Torino, Napoli e Genova: nelle prossime ore e giorni seguiremo tutti gli aggiornamenti dello sciopero con le ultime novità e i vari disagi prodotti per tutti gli utenti passeggeri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori