Skype down: app non funziona in mezzo mondo/ Ultime notizie, impossibile inviare e ricevere messaggi: la mappa

- Niccolò Magnani

Sky Down, l’app non funziona in molte parti del mondo: Italia, Europa, Stati Uniti e India, ecco la mappa. Impossibile mandare e ricevere messaggi

skype down
Skype Down

L’app di Skype è down in tutto il mondo, Italia compresa: a partire dalle ore 12 in poi, l’applicazione di messaggistica e chiamate tra le più famose al mondo non funziona al meglio e in molti casi non si possono né inviare né mandare i messaggi. si è verificato un malfunzionamento nella gestione tecnica dell’app con segnalazioni praticamente da tutto il mondo tramite l’hashtag “Skype Down” divenuto subito trending topic sui social network (questi per fortuna funzionanti almeno ora). Il disguido viene confermato anche dal portale ‘servizioallerta.it‘, dove diverse segnalazioni di guasto stanno mostrando un deciso picco dalle ore 12 in poi in quasi tutta Italia, guardando la mappa. Se poi si osserva l’hashtag su Twitter si può ben constatare come il malfunzionamento dell’app sia a livello mondiale, con segnalazioni dagli Usa, dalla Gran Bretagna e addirittura dall’India.

SKYPE DOWN: E NON È LA PRIMA VOLTA

Tanto da pc quanto da tablet e smartphone, l’app di Skype continua a dare disservizi anche se negli ultimi minuti – dalle 13.15 in poi – alcuni segnalano problemi risolti quantomeno sull’applicazione installata da pc: in attesa che l’intera rete di Skype possa tornare disponibile – con molte aziende che ormai utilizzano il servizio per business e comunicazioni interne ai vari dipendenti – mancano spiegazioni ufficiali tanto dai canali ufficiali Skype quanto dalla proprietaria, la Microsoft, che dal 2011 gestisce l’app di messaggistica. Il software VoIP va a singhiozzo e nelle prossime ore, si spera, dovrebbe essere risolto come avvenuto lo scorso 31 maggio e 26 aprile in Italia e negli Stati Uniti: anche in quel caso venne smentito quasi subito la possibilità di un attacco hacker dietro al disservizio, risoltosi poi come un mero problema logistico legato alle infrastrutture dell’azienda fondata da Bill Gates.



© RIPRODUZIONE RISERVATA