Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Flavio Briatore condannato a 18 mesi per reati fiscali (10 febbraio 2018)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: al via le Olimpiadi invernali a PyeongChang. Schulz abbandona il Ministero degli esteri. Il sindaco Pirozzi indagato per omicidio. (10 febbraio 2018).

Flavio_Briatore_foto
Ultime Notizie, Flavio Briatore

REATI FISCALI, BRIATORE CONDANNATO IN APPELLO

Condanna a un anno e sei mesi a Flavio Briatore per reati fiscali legati al noleggio dello yacht Force Blue. Lo ha deciso la Corte d’appello di Genova. L’imprenditore era stato condannato a un anno e undici mesi, con la condizionale, in primo grado. Secondo l’accusa, Briatore e gli altri quattro imputati hanno usato il panfilo per uso diportistico in acque territoriali italiane dal luglio 2006 al maggio 2010 senza versare la dovuta Iva all’importazione per 3,6 milioni di euro. Inoltre, hanno indicato l’uso di carburante come esente dalle accise, invece doveva essere oggetto a imposte, e avrebbero emesso fatture per operazioni inesistenti. Lo yacht era stato sequestrato dalla Guardia di Finanza nel maggio 2010 a largo de La Spazio mentre a bordo c’erano Elisabetta Gregoraci, ex moglie di Briatore, il figlioletto e una ventina di membri dell’equipaggio. Anche il comandante dello yacht, Ferdinando Tarquini, è stato condannato a un anno e sei mesi. Stessa condanna per Dominique Warluzel, una degli amministratori della Autumn Sailing Limited, proprietaria del megayacht. (agg. di Silvana Palazzo)

TERREMOTO M 3.7 IN PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

Una forte scossa di terremoto è stata registrata nella notte di oggi, sabato 10 febbraio 2018, in Calabria. Il sisma di magnitudo 3.7 sulla scala Richter è avvenuto alle 3.16 in provincia di Reggio Calabria. Stando ai rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il terremoto ha avuto ipocentro a 19 chilometri di profondità ed epicentro a 2 chilometri a nord di Sant’Alessio in Aspromonte e 14 a nordest da Reggio. Per fortuna, come riportato da RaiNews, non si segnalano al momento danni a persone o cose. Gli altri Comuni entro i 10 chilometri dall’epicentro del sisma sono Laganadi, San Roberto, Calanna, Santo Stefano in Aspromonte, Fiumara, Scilla e Campo Calabro. Tanta paura ma quindi nessun danno a seguito della forte scossa di terremoto avvertita in tutta l’area dello Stretto di Messina. La scossa è stata preceduta da un forte boato ed è stata avvertita come intensa e duratura dalla popolazione di entrambe le coste. Sono state diverse le chiamate al centralino dei Vigili del fuoco di Messina, ma come dicevamo nessuna segnalazione di danni. (agg. di Silvana Palazzo)

AL VIA I GIOCHI OLIMPICI INVERNALI

Hanno preso avvio con la cerimonia di apertura alle 12 ora italiana ieri i giochi invernali in Corea del Sud, giochi che negli ultimi mesi avevano avuto un impatto nella crisi del mondo orientale. La manifestazione d’apertura che si è tenuta a PyeongChang si è svolta senza problemi, tra misure di sicurezza rigidissime. Sul palco stretta di mano carica di significati tra la sorella del dittatore della Corea del Nord Kim Yo-jong e il presidente della Corea del Sud Moon. Ieri da registrare un grave sgarbo della diplomazia americana, con il vicepresidente Pence che ha disertato la cena di gala. La delegazione italiana composta da 121 atleti è stata guidata dalla portabandiera Arianna Fontana, La Fontana prima d’iniziare la sfilata parlando con i giornalisti ha sottolineato l’importanza dell’incarico affidatogli, un incarico che la stessa Fontana ha commentato al telefono con Federica Pellegrini, portabandiera ai giochi di Rio 2016.

SCHULZ ABBANDONA IL MINISTERO DEGLI ESTERI

Un abbandono richiesto dal suo stesso partito, quello di Martin Schulz leader del SPD e grande fautore del governo delle larghe intese, che dovrebbe presto vedere la nascita in Germania. Schulz ha comunicato la sua decisione con una nota scritta, consegnata ai giornalisti questa mattina. Nel report si evidenzia come il leader del partito abbia dato “voce alla base dei militanti” che mal digerivano un appoggio ai loro nemici politici storici, il CDU della probabile cancelliera Merkel.

IL SINDACO PIROZZI INDAGATO PER OMICIDIO COLPOSO

È stato iscritto nel registro degli indagati Sergio Pirozzi il sindaco di Amatrice. Il primo cittadino di uno dei comuni più colpiti dal sisma del 2016 è stato messo sotto inchiesta per il crollo di una palazzina susseguente al terremoto, crollo nella quale persero la vita 7 persone. I capi d’imputazione oltre che di “omicidio colposo” sono anche per “lesioni colpose”, stante che nella palazzina abitavano diversi nuclei familiari, nei quali molti componenti furono feriti. L’edificio che era stato evacuato precedentemente dall’ex sindaco era stato sottoposto a lavori di ripristino, lavori che però furono vani quando il 24 Agosto 2016 arrivo il terremoto che in tutta la zona provocò oltre 300 vittime. Insieme a Pirozzi risultano indagate altre 9 persone.

FORSE INDIVIDUATA L’ARMA CHE HA UCCISO PAMELA

Colpita in vita, forse violentata e con il corpo sezionato allo scopo di evitare la scoperta della causa della morte. Questo il quadro che si sta rivelando dopo la seconda autopsia richiesta dalla procura sul corpo di Pamela, la giovane di appena diciotto anni uccisa in provincia di Macerata. Alle conclusioni è giunto il professor Cingolani un vero esperto della matteria, già nel passato consulente di diersi processi. Per il luminare alcuni segni sono stati inferti mentre la ragazza era ancora in vita, il fatto poi che il corpo sia stato sezionato significherebbe che l’assassino, o gli assassini, volevano nascondere le prove della morte. Per Cingolani in tale contesto sicuramente ci sarebbe stato un altro complice oltre il nigeriano già in carcere per l’omicidio, stante il fatto che Oseghale non ha ne la forza ne le “competenze” per operare il sezionamento del corpo.

SERIE A, LA JUVENTUS TORNA PRIMA OGGI TOCCA AL NAPOLI

La giornata della massima serie del calcio è iniziata ieri sera con la partita del Franchi tra Fiorentina e Juventus, una gara che non è mai come le altre per la grande rivalità che divide le due tifoserie, e che in questa stagione è resa ancora più intrigante dal ritorno di Federico Bernardeschi, il gioiellino viola che in estate è passato nelle file bianconere. E’ proprio Federico Bernardeschi a sbloccare la gara nella ripresa grazie a un gol realizzato su calcio di punizione. Nel finale poi arriva anche il raddoppio di Gonzalo Higuain che chiude la contesa. La viola ha giocato molto bene, colpendo un palo nel primo tempo con Gil Dias e protestando per un calcio di rigore prima assegnato e poi tolto dopo il consulto dell’arbitro Guida con il Var. Si torna in campo oggi con tre partite. Alle 15.00 apre la giornata Spal-Milan, mentre alle 18.00 si gioca Crotone-Atalanta. Chiude la giornata l’appuntamento nella serata la sfida Napoli-Lazio con gli azzurri che vogliono tornare in testa alla classifica.

NUOVO GRAVE INFORTUNIO PER GHOULAM

La stagione sembra essere davvero finita per Ghoulam, a causa di un infortunio alla rotula, avvenuto mentre il difensore di Sarri aveva iniziato a lavorare per poter tornare dopo l’operazione subita allo stesso ginocchio al legamento crociato. Per lui era possibile addirittura una convocazione a metà settimana prossima in Europa League. Un problema in più per il Napoli che deve affrontare domani una Lazio decisa a riscattare le ultime due sconfitte in fila subite in campionato. Per Sarri in difesa dovrebbe mancare anche Raul Albiol, mentre in attacco dovrebbe farcela Mertens.

CICLISMO, FABIO ARU HA CAMBIATO CASACCA

Il corridore sardo, dopo cinque stagioni nella formazione kazaka dell’Astana, ha cambiato casacca e da quest’anno corre per il team Emirates, una formazione di Abu Dhabi che ne ha fatto il suo punto di riferimento assoluto. In una intervista Aru ha dichiarato di essere contento di questo passaggio e di essere fortemente motivato per la stagione 2018. Per quanto riguarda i suoi programmi, non è stato ancora svelato se parteciperà al prossimo Giro d’Italia, e il programma intero sarà svelato in occasione dell’Abu Dhabi Tour, corsa di casa per la sua squadra. Aru ha parlato anche del mondiale sottolineando che il tracciato austriaco, ad Innsbruck, è per scalatori e quindi adatto non solo a lui ma in generale alla formazione italiana.

AL TOUR DUBAI VITTORIA DI TAPPA PER SONNY COLBRELLI

Successo di tappa e maglia di leader per gli italiani nella corsa che si disputa nel paese arabo. La quarta frazione ha visto il successo di Colbrelli, molto ben aiutato da tutta la sua squadra, ed in particolare dal capitano, Nibali. Per quanto riguarda la classifica, alla vigilia della quinta e decisiva frazione, la leadership è di elia Viviani che detiene 2″ di vantaggio su Nielsen, mentre lo stesso Colbrelli è terzo a 5″ di distacco. Per il corridore italiano si tratta del primo successo del 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori