Pisa, motociclista spara sui passanti per un rimprovero/ Ultime notizie, arrestato: tradito dal cellulare

- Emanuela Longo

Pisa, motociclista spara sui passanti: ne ferisce cinque prima di fuggire, dopo essere stato rimproverato per le sue scorribande. Ricercato da polizia e carabinieri.

carabinieri_lapresse_2017
Carabinieri (LaPresse)

E’ stato individuato e arrestato il motociclista che a Pisa, in mattinata venerdì 9 febbraio presso la Caffetteria Tirreno, nel quartiere Cep della città toscana, ha sparato uccidendo 4 persone. Per tutta la giornata a Pisa è andata in scena una vera e propria caccia all’uomo con alcuni falsi allarmi, ma il 21enne è stato alla fine fermato dalla Polizia, tradito dall’uso del cellulare che ha permesso di rintracciare la sua posizione. Si attendono ora nuovi particolari sulla figura del ragazzo che avrebbe fatto irruzione nel bar dopo essere stato rimproverato per il suo passare avanti e indietro per la strada, per impennate e far sentire la potenza della cilindrata della moto. Rimproverato per queste evoluzioni su due ruote, vista la presenza di bambini e persone in strada, il 21enne ha fatto fuoco con la pistola all’interno della Cafetteria Tirreno, ferendo 4 persone. (agg. di Fabio Belli) 

IL MOTOCICLISTA E’ FUGGITO A PIEDI?

Emergono nuovi dettagli sulla sparatoria che si è compiuta questa mattina a Pisa, intorno alle 11:30 all’esterno della Caffetteria Tirreno, all’angolo tra via Michelangelo e Piazza Donatello, nel quartiere Cep della città. Come riferisce Repubblica.it, il giovane a bordo della motocicletta che avrebbe sparato dopo essere stato rimproverato per le sue evoluzioni e impennate a tutto gas avrebbe 21 anni e non è nuovo a rimproveri per le medesime ragioni. Questa volta però, stanco di essere ripreso, avrebbe deciso di agire, prima minacciando, poi passando ai fatti. “E’ pericoloso, passano i bambini”, sarebbe stato il richiamo al motociclista. A quel punto avrebbe lasciato lì il motore e si sarebbe allontanato a piedi, tornando poco dopo con una arma vera ed aprendo il fuoco. Quindi sarebbe fuggito a piedi facendo perdere le sue tracce e facendo prontamente scattare la caccia all’uomo. Al momento risulta ancora ricercato da carabinieri e polizia anche se nel primo pomeriggio sarebbe giunta una segnalazione che avrebbe portato le forze dell’ordine ad accerchiare il museo di Palazzo Blu, su Lungarno Gambarcorti, dove pare che il 21enne si fosse rifugiato. Tuttavia, si è trattato di un falso allarme. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

SPARA SUI PASSANTI DOPO RIMPROVERO: 5 FERITI

Follia oggi a Pisa, dove un uomo in sella alla sua moto ha aperto il fuoco sui passanti come reazione ai rimproveri subiti dopo alcune scorribande. A darne notizia è Il Fatto Quotidiano nell’edizione online, il quale ricostruisce quanto avvenuto nel quartiere Cep della cittadina toscana. Stando alle prime testimonianze, pare che mentre effettuava alcune evoluzioni con la motocicletta nella zona di piazzale Donatello, alcuni passanti lo avrebbero rimproverato. A qual punto il giovane avrebbe impugnato una pistola ed esploso una serie di colpi prima di darsi alla fuga. Sarebbero cinque (e non quattro come inizialmente riferito) le persone rimaste ferite. Inizialmente, in segno di minaccia, lo sparatore aveva tirato fuori una pistola scacciacani, per poi allontanarsi. Pochi attimi dopo però avrebbe fatto ritorno con una vera arma aprendo il fuoco sui passanti, ad altezza uomo e a distanza ravvicinata prima di far perdere le sue tracce. Stando alle prime notizie, pare che le persone ferite sarebbero state colpite in particolare a braccia e gambe ma non sarebbero in pericolo di vita. Sul posto sono prontamente giunti i soccorritori del 118 che hanno preso in cura le persone coinvolte le quali sarebbero tutte coscienti.

PISA, SPARA SUI PASSANTI: IDENTIKIT DEL RICERCATO

Attualmente gli inquirenti stanno raccogliendo le prime importanti testimonianze di chi si trovava sul posto della sparatoria, a Pisa, quando il folle in moto ha aperto il fuoco sui passanti ferendone cinque. “E’ arrivato dicendo che voleva il casco della moto. Ma il casco era su un tavolino. Poi, improvvisamente, ha cominciato a sparare all’impazzata. E ne ha colpiti quattro”, ha raccontato uno dei presenti. Lo sparatore sarebbe un ragazzo giovane, italiano e quasi sicuramente residente nel medesimo quartiere del Cep. Dopo aver sparato in strada ed in pieno giorno, si sarebbe dato alla fuga facendo perdere le tracce ed attualmente sarebbe ancora ricercato. L’uomo potrebbe essere ancora armato, quindi pericoloso e per questo gli sono alle calcagna polizia e carabinieri di Pisa. Secondo le informazioni che giungono dal quotidiano La Nazione, lo sparatore sarebbe a bordo di una moto da cross bianca e blu, ha gli occhiali da sole casco e un giubbotto nero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori