Firenze, preso lo stupratore della studentessa 21enne/ Ultime notizie, Salvini invoca il pugno duro

Nuovo caso di stupro a Firenze nei pressi del viadotto del Varlungo, e ancora a volta a carico di una donna asiatica. La vittima una studentessa di 21 anni

24.09.2018 - Paolo Vites
violenza_donna_pixabay_2017
Pena ridicola nei confronti di un uomo che ha ridotto l'ex in sedia a rotelle

E’ un 25enne di origini rumene l’uomo che durante la notte fra sabato e domenica 23 settembre, ha violentato una ragazza di 21 anni di Firenze. La polizia ha fermato lo straniero senza fissa dimora con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Solidarietà da parte del sindaco del capoluogo toscano, Dario Nardella, che ha spiegato: «Siamo vicini alla vittima della violenza sessuale avvenuta la scorsa notte a Firenze – le parole del primo cittadino fiorentino riportate da Agi – alla giovane, che ha scelto la nostra citta’ per studiare, vanno la massima solidarietà e la volontà di aiutarla nei modi e nei tempi che saranno possibili. La Polizia di Stato e la Procura per la rapidità con cui hanno individuato e fermato il presunto colpevole. Ora ci aspettiamo la massima severità perché paghi per quello che ha fatto fino in fondo. Firenze, ancora una volta, dice basta alla violenza sulle donne». L’uomo ha addocchiato la giovane di origini mongole mentre si trovava nei pressi del viadotto del Varlugno: avvicinatosi, le avrebbe sferrato un pugno per poi abusarne. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL COMMENTO DI CIRIELLI (FDI)

Arrivano ulteriori commenti da parte di esponenti politici riguardo il caso della studentessa picchiata e violentata da un senzatetto romeno presso il ponte del Varlungo, a Firenze. Una denuncia che ha portato il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a chiedere l’introduzione della possibilità della castrazione chimica per i violentatori. Ma anche Edmondo Cirielli di Fratelli d’Italia si è fatto avanti nel proporre condanne più severe nei confronti di chi si renda colpevole di reati sessuali. Ha spiegato Cirielli: “A oggi è ancora troppo debole la risposta dello Stato per combattere questi crimini. Nelle prossime ore depositerò la mia proposta di legge per introdurre l’aumento delle pene contro chi commette simili reati. Serve tolleranza zero, da estendere anche a chi commette atti osceni in luogo pubblico.” Anche se Fratelli d’Italia e Forza Italia non fanno parte dell’esecutivo Gialloverde, il centrodestra sul tema sembra convergere pienamente con le opinioni del Ministro dell’Interno. (agg. di Fabio Belli)

SALVINI: “CASTRAZIONE CHIMICA”

Ha un nome e un volto il presunto aggressore che la scorsa notte ha picchiato e stuprato una studentessa ventenne sul ponte del Varlungo, a Firenze, mentre questa si apprestava a raggiungere casa di un’amica. Si tratta di Arnaut Mustafa, 25enne di origine romena e senza fissa dimora, arrestato dalla squadra mobile della polizia di Firenze dopo essere stato rintracciato in uno stabile non lontano dal luogo dell’aggressione. A commentare il suo fermo pochissimi minuti fa è stato anche il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che su Twitter ha rilanciato una delle sue proposte sul tema della violenza sessuale. Queste le parole del leader della Lega:”La polizia ha fermato Mustafa Arnaut, un 25enne rumeno, senza fissa dimora e con precedenti. Le bestie che stuprano meritano pene esemplari e, come in altri Paesi europei, la sperimentazione della castrazione chimica”. Questo proposito si limiterà ad un tweet o si tradurrà in un’azione legislativa ora che Salvini è al governo? (agg. di Dario D’Angelo)

FIRENZE, STUDENTESSA STUPRATA: FERMATO 25ENNE ROMENO

Un ragazzo di 25 anni è stato fermato dalla polizia con l’accusa di aver picchiato e violentato la notte scorsa a Firenze la studentessa 21enne di origini asiatiche. Già noto alle forze dell’ordine, Arnaut Mustafa – di origine romena e in Italia senza fissa dimora – è stato sottoposto a fermo dalla squadra mobile della polizia. Il 25enne, come riportato dall’Ansa, aveva abbandonato un marsupio con i suoi documenti sul luogo della violenza. I poliziotti lo hanno rintracciato in uno stabile abbandonato non lontano da dove avrebbe aggredito la ragazza. Secondo quanto ricostruito, ha aggredito la giovane mentre era in strada, colpendola con dei pugni fino a farla cadere a terra, poi l’ha afferrata per i capelli e l’ha trascinata per qualche metro abusando di lei. La 21enne, per la quale in ospedale è stato attivato il codice rosa, ha riportato ferite che guariranno in 15 giorni. (agg. di Silvana Palazzo)

FIRENZE, STUDENTESSA 21ENNE PICCHIATA E VIOLENTATA

Episodio accaduto la scorsa notte a Firenze, indagini ancora in corso, per adesso ci si basa sulla testimonianza della vittima che ha sporto denuncia alla polizia. La giovane, una studentessa 21enne, sarebbe stata aggredita q quindi stuprata sotto al ponte del Varlungo, un lungo viadotto nella periferia nord del capoluogo toscano mentre camminava da sola su una rampa per recarsi a casa di una amica. Un uomo le si è avvicinata, l’ha presi a pugni e approfittando del suo stordimento l’ha violentata. Quando il violentatore si è allontanato la ragazza ha chiamato la polizia: sul suo corpo lesioni in vari punti.

AGGRESSIONE SU PONTE DEL VARLUNGO

Non è la prima volta che nello stesso luogo una donna subisce violenza, le autorità stanno cercando di capire se il colpevole possa essere la stessa persona che aveva abusato di una donna di origini asiatiche lo scorso giugno. La cosa inquietante e che potrebbe avere un collegamento, è che sia la studentessa 21enne che la donna di 36 anni violentata mentre faceva jogging sono asiatiche: cinese la prima, giapponese la seconda, cosa che fa pensare che lo stupratore ce l’abbia solo con loro. Certamente le ore in cui sono accaduti i due episodi (mezzanotte per la studentessa, le 5 e 30 del mattino per la donna) non sono quelle più indicate per girare da sole in quella zona.

I commenti dei lettori