MONZA, PORTAFOGLI SMARRITO CON 35MILA EURO: RESTITUITO/ Il proprietario “Non sapevo dove tenere quei soldi”

Monza, portafogli smarrito con 35mila euro: restituito/ Il proprietario spiega: “Non sapevo dove tenere quei soldi”

12.01.2019, agg. alle 10:49 - Davide Giancristofaro Alberti
Cinzia Lazzaroni, la più onesta d'Italia
Cinzia Lazzaroni (MonzaToday)

Emerge qualche dettaglio in più in merito alla curiosa vicenda del portafogli con 35mila euro smarrito all’Unes di Monza. A trovarlo è stata una ragazza di 32 anni, Cinzia Lazzaroni, che al momento della scoperta incredibile si trovava assieme al figlio, e non alla sorella come riferito in precedenza. Inoltre, stando a quanto sottolinea l’edizione online del quotidiano Il Giorno, a raccoglierlo sarebbe stata un’altra cliente del supermercato, una 50enne, che lo avrebbe poi consegnato alla cassiera. A quel punto il malloppo è passato nelle mani del direttore del market, forse il primo ad accorgersi realmente di quale enorme cifra vi fosse nel portafogli, visto che nessuna delle precedenti tre donne aveva osato aprirlo. Dopo aver avvisato le forze dell’ordine, è stato rintracciato il fortunato proprietario, un imprenditore monzese sulla quarantina che temeva di essere stato derubato. La polizia ha giustamente fatto domande su tale enorme quantità di liquidi, e il 40enne ha confessato di aver portato tutti i soldi con se perché si era da poco trasferito in una villetta, e che la cassaforte era ancora in costruzione. Una vicenda dal lieto fine solo grazie all’onestà di tutte le persone da cui il portafogli è passato di mano. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PORTAFOGLI SMARRITO: ONESTA 32ENNE LO RESTITUISCE

Ha trovato un portafogli con dentro 35mila euro in contanti, ma invece di tenerli per se ha deciso di consegnarlo subito. L’episodio riportato da diverse testate giornalistiche, a cominciare dal Corriere della Sera, ha come splendida protagonista una giovane ragazza di 32 ani, tale Cinzia Lazzaroni, da ieri la ragazza più onesta di Monza se non d’Italia. Nella serata di giovedì 10 gennaio, mentre si trovava nel parcheggio del supermercato Unes di via Marsala, ha notato un portafogli gonfissimo, pieno di soldi: all’interno vi erano 35mila euro. Il pensiero di appropriarsi di quella cifra enorme, con cui avrebbe potuto togliersi molte soddisfazioni, non l’ha nemmeno sfiorata, e insieme alla sorella Laura ha immediatamente deciso di consegnare il bottino alla cassiera del supermercato senza neanche contare le banconote al suo interno. «Erano circa le 20 – le parole riportate da MonzaToday e stavo andando a fare la spesa con mio figlio quando lui ha visto un portafogli a terra. Mi sono chinata, ho visto che era colmo di soldi e l’ho consegnato alla cassiera».

TROVA UN PORTAFOGLI PIENO DI EURO: RESTITUITO

A quel punto il portafogli è arrivato al direttore dell’Unes, e poi alla polizia di Monza, che è riuscito a rintracciare in breve tempo il legittimo proprietario, un giovane imprenditore brianzolo. Stando a quanto emerso, quei 35mila euro sarebbero i risparmi dello stesso ragazzo, che dopo essersi trasferito di recente in una villetta isolata e senza sistema di allarmi, aveva deciso di portare con se l’ingente somma perché si sentiva più al sicuro. Quando il portafogli è stato riconsegnato al giovane, questi è scoppiato a piangere dalla gioia, ormai convinto che quei soldi gli erano stati sottratti in maniera illecita, rubati mentre stava facendo la spesa. Una vicenda senza dubbio dal lieto fine, a sottolineare che le persone oneste sono ancora fortunatamente presente fra di noi. La 32enne Cinzia, che gestisce una tabaccheria in via Felice Cavallotti insieme alla famiglia, avrebbe potuto intascarsi i soldi per una vacanza, una macchina, dei vestiti, dei regali al figlio, e invece, conscia che chi li aveva persi probabilmente stava patendo le pene dell’inferno, ha deciso di non intascarsi nemmeno un centesimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA