Tifoso morto, Pm Milano: “Da Ros fuori, Piovella resta in carcere”/ A Napoli sequestro di una seconda auto

Tifoso morto prima di Inter-Napoli, Pm Milano “Piovella resta in carcere”, fuori invece Da Ros. A Napoli sequestro di una seconda auto dopo la Volvo: il caso Belardinelli non si chiude

07.01.2019 - Niccolò Magnani
Scarcerato Luca Da Ros
Tifoso morto, scarcerato Luca Da Ros (LaPresse, 2019)

Sul caso del tifoso morto prima di Inter-Napoli, sono due le importanti novità che arrivano nella giornata in cui nella Procura di Milano si terrà il vertice allargato tra Digos e Pm mentre a Roma al Viminale Salvini incontrerà tifosi, società e forze dell’ordine per fare il punto sulla gravissima situazione negli stadi: il procuratore aggiunto di Milano Letizia Mannella e i pm Rosaria Stagnaro e Michela Bordieri hanno dato parere negativo alla scarcerazione, richiesta dalla difesa, di Marco Piovella (il Rosso, capo della Curva Nord interista) mentre confermano la scarcerazione avvenuta prima dell’Epifania di Luca Da Ros. Piove era stato arrestato nei giorni scorsi per rissa aggravata nell’inchiesta che vede al centro gli scontri tra ultras prima della partita Inter-Napoli del 26 dicembre: proprio secondo le testimonianze di Da Ros contro Piovella e altri tifosi presenti nell’agguato teso contro i tifosi napoletani, sono state diverse le novità svelate sulla morte di Daniele Belardinelli Tra queste, la più importante, è quell’ipotesi che prevede un investimento di due auto in maniera tutt’altro che accidentale.

MORTE BELARDINELLI, A NAPOLI SECONDA AUTO SEQUESTRATA

Proprio da Napoli arriva la seconda novità emersa in giornata: oltre alla Volvo V40 già sequestrata nei giorni scorsi, è stata bloccata una seconda auto nella città partenopea ed è imminente il sequestro della vettura, che potrebbe aver travolto l’ultrà del Varese giunto in “aiuto” dei tifosi interisti nel tendere l’agguato agli ultras napoletani. Dopo gli interrogatori degli scorsi giorni, nessuno dei quattro occupanti della Volvo hanno ammesso l’investimento: per questo motivo saranno decisive le analisi della polizia scientifica alla ricerca di tracce di sangue sulla macchina. Si attende ancora l’esame di autopsia da fissare sul corpo di Belardinelli visto che i pm devono ancora inoltre tutti gli avvisi di garanzia per omicidio volontario alle persone coinvolte tanto a Milano quanto soprattutto a Napoli dove sono attese importanti novità già nelle prossime ore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA