Ormanne Manetti scomparso a Figline Valdarno/ “Bisogna cercarlo vicino all’ospedale”

Non si hanno più notizie di Ormanne Manetti dal 7 gennaio 2019: l’uomo potrebbe aver avuto un malore, l’appello degli amici a Chi l’ha visto?

Ormanne Manetti (Chi l'ha visto?)
Ormanne Manetti (Chi l'ha visto?)

Figline Valdarno in apprensione per Ormanne Manetti, il 67enne scomparso il 7 gennaio 2019. «Era sorridente, un po’ felliniano», «Un bravo ragazzo, onesto, era generoso»: queste solo alcune delle testimonianze degli amici ai microfoni di Chi l’ha visto?, con l’uomo che ha alle spalle un passato fatto di lavoro e amici, una vita brillante, come sottolineato da chi lo conosceva: «Viaggiava con la 24 ore per fare capire che era una persona importante», «Persona elegante, distinta, sapeva muoversi molto bene». La svolta è arrivata quando ha conosciuto una donna, della quale si è innamorato: Ormanne è diventato padre ma poi il rapporto è naufragato e sono iniziati i problemi. Il sessantasettenne, malato, è rimasto senza lavoro e senza casa: «Il fallimento della sua ultima relazione è stato un duro colpo: è stato un rapporto abbastanza complicato e infatti purtroppo è finito con una separazione».

ORMANNE MANETTI SCOMPARSO DA FIGLINE VALDARNO: L’APPELLO DEGLI AMICI

«Nella sua povertà era generoso, poteva offrire come poteva un caffè, cercava di mantenere questo minimo di relazioni sociali come poteva», racconta un’amica, che ne ha elogiato la generosità nonostante le difficoltà attraversate. L’uomo tre anni fa è andato a vivere da una coppia di conoscenti e lo scorso 7 gennaio si è sentito improvvisamente male: «Era caduto a terra, ha iniziato a scuotersi: era stato malissimo, una delle peggiori crisi. L’ambulanza è arrivata e l’ha portato via, lui non ha preso nulla: non aveva cappotto, cellulare e dentiera» racconta la donna che lo ospitava. Prosegue il racconto: «Un medico mi ha telefonato per chiedermi come erano andate le cose, ma poi non saputo più niente. La mattina dopo chiamai all’ospedale e mi dissero che la sera prima aveva lasciato volontariamente il pronto soccorso». L’avvocatessa Cristina Farri, nominata amministratrice di sostegno, ha sporto denuncia: «Ho immediatamente chiamato il pronto soccorso, mi è stato riferito che si era allontanato volontariamente. Presumo che fosse scritto nel loro referto, che è a disposizione dei carabinieri: io non l’ho potuto leggere». L’ufficio stampa dell’ospedale Serristori ha precisato ai microfoni di Chi l’ha visto?: «Sono state avvisate le forze dell’ordine, che si sono attivate: hanno fatto ricerche sia all’interno che all’esterno dell’ospedale». Amici e familiari in ansia, con l’augurio di avere notizie di Ormanne quanto prima: «Mi auguro di trovarlo in buona salute o in ogni caso di trovarlo», «Bisognerebbe cercarlo nelle zone vicine all’ospedale, non riusciva neanche a camminare bene».



© RIPRODUZIONE RISERVATA