Aggredito da ex compagna: 45enne arrestata/ Brescia, telefono rubato e occhiali rotti

- Emanuela Longo

Aggredito da ex compagna: 45enne arrestata. E’ accaduto a Brescia, la donna aveva sottratto il cellulare dopo una lite e rotto gli occhiali all’uomo

Grosseto, 35enne ucciso
Immagine di repertorio (Pixabay)

Una storia di violenza al contrario: un uomo è stato aggredito dalla sua ex compagna con la quale da tempo cercava di chiudere la relazione ormai giunta al capolinea. La donna, una 45enne italiana, avrebbe agito violentemente contro l’uomo di 57 anni al punto da aver portato quest’ultimo a chiedere l’intervento degli agenti di polizia. In attesa del rito per direttissima, la 45enne è stata sottoposta agli arresti domiciliari dal pm di turno. E’ accaduto a Brescia ed a riportare l’incredibile vicenda è oggi Bresciasettegiorni.it che ha ripercorso le tappe di quanto accaduto domenica in serata, quando il 57enne ha avvicinato una pattuglia della polizia locale asserendo di essere stato vittima di una aggressione da parte della ex fidanzata. L’uomo ha riferito di aver avuto poco prima una discussione accesissima con la donna nei pressi del suo alloggio. Da tempo stava cercando di porre fine alla relazione con la 45enne ma nel corso della lite lei lo aveva obbligato a mostrarle i contatti sul suo cellulare strappandogli quest’ultimo dalle mani e nascondendolo nella sua borsa, intenzionata a non restituirglielo. Quando l’uomo aveva tentato di riappropriarsi del suo cellulare, la ex lo aveva preso per il collo con una mano e con l’altra gli aveva strappato gli occhiali da vista rompendogli in due.

AGGREDITO DALL’EX COMPAGNA: DONNA AI DOMICILIARI

Dopo aver chiesto aiuto alla polizia, il malcapitato aveva riferito agli agenti di avere timore per la propria incolumità facendosi dunque accompagnare a casa per paura che la donna fosse ancora lì. E così, dopo aver formalizzato la denuncia contro di lei per molestie e violenza privata (non era la prima volta che il 57enne era vittima di aggressioni) era stato riaccompagnato dagli agenti di polizia locale i quali di fatto avevano trovato la 45enne ancora seduta sui gradini dell’appartamento dell’ex. Chiesto il motivo della sua presenza, ha prima mentito dicendo di essere in possesso delle chiavi di ingresso per poi ritrattare tutto asserendo di essersi fatta aprire da un inquilino. E’ quindi stata esortata a riconsegnare il cellulare all’uomo e solo dopo essere stata portata via ha riconsegnato agli agenti gli occhiali rotti. Accompagnato in pronto soccorso, la vittima ha invece riportato una prognosi di 3 giorni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA