14ENNE MORTO PER FOLATA DI VENTO/ Schiacciato dal papà? Zia “No, era lui sulla scala”

- Silvana Palazzo

14enne morto a seguito di una folata di vento, secondo la zia non è stata colpa del padre

ultime notizie
Immagine di repertorio (Youtube, 2019)

Si chiamava Pasquale Persia il 14enne di Capena, in provincia di Roma, morto nella giornata di ieri a causa di una violenta folata di vento. Come riferisce Repubblica, il ragazzino stava aiutando il padre a riparare la tettoia del magazzino, quando è avvenuta la tragica fatalità. L’episodio non è ancora stato ricostruito in tutti i suoi dettagli, visto che secondo una prima versione il padre di Pasquale avrebbe perso l’equilibrio mentre si trovava sulla scala, cadendo e travolgendo il figlio. La zia della vittima fornisce invece una versione differente: il ragazzino sarebbe salito sulla tettoia per poi perdere l’equilibrio e fare un volo di 8 metri. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Monterotondo, che hanno disposto l’autopsia sul corpo del ragazzo per provare a ricostruire con esattezza l’intera vicenda. «Pasquale era un ragazzo speciale – le parole della zia Cristina – ancora non riusciamo a credere che sia morto così. Gabriele (il padre ndr) non si dà pace per quello che è successo. Spesso Pasquale lo aiutava nei lavori di manutenzione si è trattato di un drammatico incidente ma non si rassegna». La zia ha proseguito e concluso il suo racconto: «Gabriele ha cercato subito di aiutare il figlio, insieme a lui c’erano anche altri dipendenti. Poi in pochi minuti sono arrivati i soccorsi ma Pasquale non rispondeva già più». Il ragazzo è morto praticamente sul colpo, ora bisognerà capire solamente come. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

14ENNE MORTO A SEGUITO DI UNA FOLATA DI VENTO: TRAGEDIA A ROMA

Tragedia a nord di Roma per il maltempo. Un ragazzino di 14 anni è morto schiacciato dal padre, che stava riparando il tetto della sede dell’attività di famiglia. L’uomo era salito sulla tettoia danneggiata dal maltempo, poi è stato scaraventato a terra, forse a causa di una raffica di vento, piombando da un’altezza di sei metri proprio sopra il figlio che era sotto la scala. Il ragazzo è morto sul colpo: inutili sono stati i tentativi di rianimazione del personale del 118, giunto sul posto con i carabinieri della stazione di Capena e della compagnia di Monterotondo. Il padre caduto dalla tettoia invece è rimasto illeso. L’incidente è avvenuto lungo via Traversa del Grillo, che collega la provinciale Tiberina alla statale Salaria. Il Comune di Capena, in segno di lutto e vicinanza alla famiglia per la grave tragedia, ha annullato tutte le attività connesse al carnevale in programma per la giornata di domani, domenica 24 febbraio.

ROMA, 14ENNE MORTO SCHIACCIATO DAL PADRE

Il maltempo aveva danneggiato il tetto della sua azienda. Per questo è salito per rimediare. Di sotto il figlio di 14 anni è rimasto a guardare. Ma proprio mentre stava riparando la tettoia della loro ditta, il padre ha perso l’equilibrio probabilmente a causa di una raffica di vento ed è caduto schiacciando il figlio che è morto. Quindi sale a quattro il tragico bilancio dei morti per l’ondata di maltempo che ha investito larga parte del centro sud con cedimenti strutturali e cadute di alberi per venti di eccezionale intensità. Ad Alvito, nel Frusinate, il crollo di un muro alto circa due metri ha travolto quattro persone, uccidendo una coppia. A Guidonia Montecelio, invece, un albero ha travolto un’auto in transito, provocando il decesso del conducente, una uomo di origine romena. Complessivamente sono stati circa 1.500 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco: il record spetta al Lazio con 400.

© RIPRODUZIONE RISERVATA