SANTONE DI CORCOLLE PARLERÀ DA BARBARA D’URSO?/ Carmelo, resoconti choc su esorcismi

- Niccolò Magnani

Carmelo, il santone di Corcolle torna da Barbara D’Urso? La sfuriata contro Carmelita e i troppi sproloqui su Gesù

Santone di Corcolle vs Barbara d’Urso
Santone di Corcolle vs Barbara d’Urso

Gesù ha detto a Carmelo che deve andare a parlare in un’altra televisione” spiega con ironia Barbara D’Urso al pubblico a casa in relazione alla spinosa vicenda del Santone di Corcolle e alle sue “docce purificatrici”: infatti, dopo che in un’altra puntata di Pomeriggio 5 la Carmelita di Mediaset e Carmelo, il pensionato che si finge guaritore e che è stato scomunicato dal vescovo, hanno avuto un acceso diverbio, la padrona di casa ha invitato il Santone a tornare in trasmissione e a discolparsi dalle accuse che alcune ex adepte, o sarebbe meglio definire vittime, gli hanno rivolto in merito ai presunti esorcismi. Due le testimonianze choc portate dalla D’Urso: una di Emanuela e l’altra di una donna che ha scelto di non farsi vedere: ma entrambe parlano delle famigerate docce gelate a cui erano sottoposte seminude da Carmelo per scacciare via Satana e combattere il Male che, a suo dire, risiedeva in loro. “Nel primo percorso di liberazione mi si diceva che non potevo frequentare lo stadio, le amiche, nessuno” racconta Emanuela che rivela come pure suo padre sia stato ben nove volte dal Santone e che in una occasione questi gli abbia pure sputato negli occhi. L’altra donna invece rivela come alcuni degli esorcismo consistessero nel ricevere delle botte e nel provocarle il vomito, tanto che ha finito per diventare anoressica. “Vorrei che Carmelo venisse qui a smentire tutto” è l’appello finale della D’Urso che invita anche Carmelo a chiarire le sue frasi in cui sostiene di voler curare l’omosessualità dato che la riterrebbe alla stregua di una malattia. (agg. di R. G. Flore)

IL SANTONE TORNA A POMERIGGIO 5?

«Ora mi incazzo! Tu prendi in giro le persone, Carmelo!»: era finita più o meno così la sfuriata di Barbara D’Urso contro Carmelo, il santone di Corcolle (Roma) che si finge guaritore e viene scomunicato dal vescovo proprio per essersi detto “il prescelto mandato da Gesù”, avvenuta venerdì scorso. Le parole sui tumori “liberati” grazie alla sua forza divina “nel combattere il male nel mondo” avevano fatto schizzare d’ira la conduttrice di Pomeriggio 5: «Sto cercando di capire, nel momento in cui ho capito che tu illudi le persone che potrebbero essere malate, allora io mi incazzo, caro Carmelo», attacca ancora la D’Urso mentre il guaritore-santone prova a chiedere spazio per potersi spiegare. Oggi in studio viene intervistata Emanuela, una delle ex adepte-discepole del santone, che racconterà la sua tremenda ed inquietante esperienza con Carmelo. «Io non ho Gesù incarnato dentro ma sono collegato con Gesù. Quando Dio Padre ha creato queste anime l’ha collegata col figlio perchè io…», urlava negli ultimi istanti della trasmissione venerdì scorso, spiegando che non avrebbe più parlato con lei bensì con altre televisioni (Storie Italiane e La Vita in Diretta).

IN STUDIO UNA EX ADEPTA DEL SANTONE

Potrete tranquillamente intuire come l’intera vicenda sia vuota e nulla dal punto di vista televisivo, culturale, sociale finanche religioso, eppure lo “scazzo” è divenuto subito virale venerdì scorso dimostrando la pericolosità di certi personaggi che sfruttano la “buonafede” delle persone per farne creder qualsiasi cosa, come “picchiare” o “guarire” le persone dicendo di essere “collegato con Gesù”. Intanto su Twitter, come segnala Tv Fanpage, c’è anche chi prova a difendere il santone di Corcolle: «Conosco Carmelo da quando ero piccola è sempre stato un personaggio e ha sempre creduto in Dio, lui fa esorcismi insieme a un ecclesiastico l’acqua serve per benedire la persona posseduta. Non ha mai guarito dalle malattie ma solo dalle possessioni, io l’ho visto». Ad una che racconta la sua vicenda, moltissime altre raccontano l’esatto opposto spiegando di non essere mai guariti né “liberati” dalla sua particolarissima “purificazione spirituale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA