Violentata in ascensore Circumvesuviana: 3 fermi/ Napoli, telecamere ripresero stupro

- Carmine Massimo Balsamo

Una 24enne di San Giorgio a Cremano è stata violentata nella serata di ieri in stazione: stupro ad opera dei tre ragazzi fermati ripreso dalle telecamere

omicidio milano
Immagine di repertorio (LaPresse, 2019)

Sono state le telecamere di videosorveglianza presenti nella stazione della stazione a riprendere l’inaudita violenza a scapito della ragazza 24enne, avvenuta ieri pomeriggio nell’ascensore della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, nel Napoletano. Come spiega Il Gazzettino, ad incastrare ulteriormente i tre giovani, ora fermati, anche i loro profili Facebook ed il racconto choc della stessa vittima. Secondo quanto emerso dalle indagini, i tre avrebbero stuprato la ragazza a turno tenendo le porte dell’ascensore aperte per bloccarlo. Nel precedente di 20 giorni fa, quando si era verificato un tentativo di violenza, la vittima aveva deciso di non denunciare. Quello stupro di ieri, invece, è ora impresso nelle immagini delle telecamere di videosorveglianza che mostra anche il momento in cui, finito l’incubo, i tre vanno via lasciando dei fazzoletti con i quali si sono puliti in ascensore. Per domani è attesa l’udienza di convalida del fermo davanti al gip, mentre per il momento, oltre ai cellulari sequestrati ai tre è stato prelevato anche del Dna che servirà a confrontarlo con le tracce biologiche finora repertate. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

TENTARONO DI VIOLENTARLA 20 GIORNI FA

I tre giovani fermati oggi con l’accusa choc di violenza di gruppo, avevano già provato a stuprare la vittima 24enne venti giorni fa, sempre nel medesimo luogo, l’ascensore della stazione della Circumvesuviana a Napoli. In quell’occasione però la ragazza era riuscita a salvarsi ma lo stesso non è accaduto ieri che con il pretesto di chiederle scusa per quanto accaduto in passato, la vittima è caduta nella trappola del branco. I tre aggressori, come riporta Il Messaggero, sono stati ripresi dalle telecamere a circuito chiuso della stazione. La ragazza li conosceva di vista e per questo si è fidata di loro, entrando in ascensore. Al momento, secondo quanto emerso dalle prime indagini in corso, non risulta che i tre aggressori fermati dalla polizia abbiano registrato lo stupro con i propri cellulari ma i rispettivi telefonini sono stati comunque sequestrati e verranno sottoposti a specifiche perizie. Intanto, mentre si continua ad indagare, la città ha deciso di scendere in piazza per far sentire la propria vicinanza alla giovane vittima. Stasera, come anticipa IlMeridianoNews, è prevista una manifestazione per dire “No alla violenza”: si terrà proprio davanti alla stazione della circumvesuviana di San Giorgio a Cremano. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

FERMATI 3 RAGAZZI: ATTIMI DI TENSIONE AL COMMISSARIATO

Per la 24enne stuprata ieri presso l’ascensore della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, sono stati fermati stamane tre giovani del paese, di età compresa fra i 18 e i 20 anni. I tre ragazzi sono stati interrogati stamani in commissariato, accusati di violenza sessuale di gruppo, e all’uscita ci sono stati attimi di tensione. Fanpage sottolinea infatti come i parenti dei tre arrestati si siano scagliati, non si sa bene per quale motivo, con i giornalisti presenti all’esterno della commissariato per documentare i fatti. Inoltre, gli stessi parenti erano presenti ieri sera alla stazione Circumvesuviana subito dopo che si era sparsa la notizia dello stupro. Un dettaglio che conferma ancora di più, se ve ne fosse ulteriormente bisogno, quanto i tre giovani fermati siano di fatto i responsabili della violenza di gruppo alla povera studentessa 24enne. Nel frattempo l’ascensore dove è avvenuto lo stupro è stato posto sotto sequestro e si è scoperto che la ragazza conosceva i suoi aguzzini. Inizialmente la vittima, probabilmente in stato confusionario, aveva smentito di sapere chi fossero i tre, per poi cambiare versione dei fatti dicendo appunto di conoscerli e di essere entrata per questo senza problemi nell’ascensore. Al momento i tre sono in stato di fermo ma le prove nei loro confronti sono a dir poco schiaccianti. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

STUPRATA IN CIRCUMVESUVIANA/ FERMATI 3 RAGAZZI

Soddisfazione per l’individuazione e la cattura dei presunti violentatori della 24enne stuprata ieri in Circumvesuviana. Il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinni, ha commentato: «Ieri pomeriggio una ragazza è stata assalita e violentato nella circumvesuviana di San Giorgio a Cremano. Una notizia che ha creato sgomento e paura in tutti noi. Ho sentito subito il dirigente di Polizia di Stato Dott Pasquale Toscano che ha iniziato insieme agli uomini della Polizia di Stato locale una ricerca spasmodica dei criminali. Impossibile pensare che un crimine del genere avvenga nella nostra città, ancora più impensabile che nessuno veda. Grazie alla collaborazione immediata dell’Eav e del suo presidente Umberto de Gregorio , che ha collocato telecamere di sicurezza lungo tutti i percorsi della stazione avendo la responsabilità del luogo, la Polizia di Stato ha potuto verificare l’accaduto e iniziare la ricerca. La bravura degli agenti coinvolti e la loro perseveranza durante tutta la notte hanno fatto si che si arrivasse a trovare i probabili colpevoli e a effettuare il fermo di tre persone». Prosegue il primo cittadino su Facebook: «Più notizie le avremo durante la giornata, ma è fondamentale sapere che la nostra città oggi si sveglia consapevole che i mostri esistono, ma che qui vengono immediatamente presi e buttati in cella. La nostra città, come tutte, può essere colpita da balordi che agiscono contro l’essere umano, ma si sappia che qui non ci si ferma mai finché chi delinque non viene punito. Un caldo e commosso grazie va a tutti gli uomini che nella notte hanno lavorato per darci un buon risveglio. Siamo ancora scossi dalla notizia, ma fiduciosi sempre più nella azione della Polizia di Stato sul nostro territorio. Ieri sera tardi ho notiziato anche il Sindaco Vincenzo Cuomo dell’accaduto dato che non aveva avuto nessuna notizia diretta dalle Forze dell’Ordine essendosi svolto il crimine sul territorio di San Giorgio a Cremano, per comprendere come coordinarci sulle azioni possibili da mettere in campo , anche per essere vicini alla ragazza porticese». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

FERMATI TRE RAGAZZI

Sono stati fermati quelli che sarebbero i presunti autori dello stupro avvenuto ieri nell’ascensore della stazione Circumvesuviana di Napoli. Stando a quanto riferito dal Corriere della Sera, si tratta di tre giovani fra i 18 e i 20 anni tutti originari di San Giorgio a Cremano. A incastrarli, il sistema di videosorveglianza della stessa stazione, che ha ripreso i tre stupratori dopo che uscivano dall’ascensore teatro della violenza. In poche ore le forze dell’ordine hanno individuato i tre aguzzini, grazie anche al racconto fornito dalla vittima, una ragazza di 24 anni, che ha esternato dettagli importanti ai fini delle ricerche. La giovane stava viaggiando da sola nel convoglio quando si è accorta dello sguardo insistente dei tre. Sperando di evitare il peggio era scesa due fermate prima del solito, ma a quel punto i ragazzi l’hanno seguita scendendo a loro volta dal mezzo pubblico. Invece di chiedere aiuto la 24enne ha deciso di rifugiarsi in un ascensore, sperando di essere in salvo, ma i tre l’hanno raggiunta in pochi istanti per poi violentarla nonostante fossero appena le sei di sera. La ragazza è rimasta in stato confusionario per qualche minuto, per poi riprendersi, uscire dall’ascensore, e sedersi su una panchina vicina. A quel punto un uomo si è avvicinato, si è accorto dell’accaduto, ed ha immediatamente chiamato i soccorsi. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NAPOLI, 24ENNE VIOLENTATA NELL’ASCENSORE DELLA CIRCUMVESUVIANA

La giovane 24enne stuprata nella stazione di San Giorgio a Cremano è stata accompagnata in stato di choc all’ospedale Villa Betania per essere visitata e medicata: la 24enne ha denunciato l’accaduto, ma non è riuscita a descrivere con precisione l’aspetto e il numero preciso degli aggressori, così come non ha confermato se li conoscesse già prima o meno. Come evidenzia Rai News, la stazione napoletana è già finita a più riprese sotto i riflettori della cronaca: dalla vandalizzazione dei murales di Massimo Troisi e Alighiero Noschese alla baby gang che saliva a bordo dei treni armata di mazze, tirapugni e coltelli. Proseguono le ricerche dei poliziotti, al lavoro per individuare i tre uomini che hanno violentato la ragazza nel pomeriggio. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

STUPRO STAZIONE CIRCUMVESUVIANA: 24ENNE VITTIMA DI TRE UOMINI

Dramma a Napoli: una giovane è stata stuprata da tre uomini nell’ascensore della stazione della ferrovia Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano. La ventiquattrenne di Portici è stata notata da alcuni passanti mentre si trovava su una panchina fuori dalla stazione e sono stati loro a contattare le forze dell’ordine: come riportato dall’Ansa, stava piangendo mentre spiegava alla madre di essere stata violentata. Sul posto sono giunti gli uomini della Polizia locale, con la giovane trasportata all’Ospedale Villa Betania in stato di choc. Polizia a caccia dei tre responsabili: qualche indizio in più potrebbe arrivare dalle registrazioni delle telecamere di sorveglianza presenti nella stazione. La Polizia Scientifica sta eseguendo rilievi nell’ascensore che conduce al binario 3.

STUPRO STAZIONE CIRCUMVESUVIANA: CACCIA AGLI AGGRESSORI

Un altro episodio di violenza sessuale dopo i fatti di Genova o la tragedia negli Usa, con il presidente dell’Eav (holding che gestisce la Circumvesuviana, ndr) Umberto De Gregorio che ha commentato su Facebook: «Stiamo seguendo con apprensione e con grande preoccupazione e sdegno la ipotesi, purtroppo verosimile, di violenza carnale subita da una ragazza nella stazione Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano. All’interno di un ascensore, i vigliacchi avrebbero approfittato della ragazza». Prosegue De Gregorio: «Non ci sono controlli che tengono rispetto alla disumanità ed alla bestialità di alcuni individui non definibili ‘uomini’. Il nostro personale e le nostre telecamere sono a disposizione e stanno collaborando attivamente minuto per minuto con le forze dell’ordine. Questi vigliacchi saranno presi. Meritano una punizione esemplare. Nessuna pietà». Attesi aggiornamenti nelle prossime ore sullo stupro alla stazione Circumvesuviana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA