ROMA, 11ENNE MORTO NEL TRAFFICO DOPO MALORE/ Aperta inchiesta per omicidio colposo

- Davide Giancristofaro Alberti

Aperta un’inchiesta a Roma con l’accusa di omicidio colposo a seguito della morte per malore di un bambino di 11 anni nel traffico

Scavalca per entrare al rave: morto 26enne
Ambulanza, immagini repertorio (LaPresse, 2018)

E’ stata aperta un’indagine a seguito della morte del ragazzino di 11 anni, che stamane ha avuto un malore sulla Colombo, a Roma, accasciandosi a terra senza vita. L’auto con a bordo la mamma e la zia della vittima era imbottigliata nel traffico, e la procura capitolina ha avviato un’inchiesta con l’accusa di omicidio colposo contro ignoti, per cercare di capire se vi siano state delle negligenze o meno nei soccorsi al povero bimbo. Nelle prossime ore il pubblico ministero di turno, Elena Neri, riceverà la documentazione delle forze dell’ordine intervenute sulla scena, mentre gli inquirenti hanno disposto l’autopsia che stabilirà le esatte cause del decesso. L’ambulanza e l’automedica, come riferisce l’Ares 118, sono arrivate in sette minuti presso il tratto della complanare dove l’11enne ha accusato il malore. Pare che lo stesso abbia avuto una crisi respiratoria e che il ragazzino era già stato male la notte scorsa: la mamma lo stava accompagnando al Bambin Gesù per ulteriori accertamenti quando le condizioni del figlio si sono aggravate inesorabilmente. Roma è notoriamente una città caotica ma in queste ore lo è ancor di più visto le importanti modifiche alla viabilità per via del gran premio di Formula E, previsto nel weekend all’Eur. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ROMA, 11ENNE MORTO NEL TRAFFICO DOPO MALORE

Tragedia a Roma dove un bimbo di 10 anni è morto a bordo dell’auto dei genitori, dopo un malore. L’episodio, riportato in questi minuti dai principali organi di informazione italiani, è avvenuto precisamente attorno alle ore 8:30 di stamane, nel tratto della complanare fra gli incroci di via di Casal Palocco e via Ermanno Wolf Ferrari, in direzione della capitale. Attimi terribili quelli vissuti dai parenti del ragazzino, che mentre era in auto, nel traffico della Cristoforo Colombo per via delle modifiche alla viabilità dovute alla Formula E, si è alzato, si è diretto fuori dal mezzo per prendere una boccata d’aria, per poi accasciarsi sulla banchina laterale, vicino all’ingresso dei Parchi della Colombo, come riferisce Il Messaggero. Il ragazzino era in compagnia della mamma e della zia, che hanno subito chiesto aiuto ad una pattuglia dei vigili urbani, mentre altri automobilisti in coda, accortisti di quanto stesse accadendo, hanno iniziato a chiedere se vi fosse un medico e nel frattempo sono stati allertati i soccorsi.

BIMBO DI 11 ANNI MORTO SULLA COLOMBO A ROMA

Pochi minuti dopo è giunta sul luogo incriminato un’ambulanza del 118 con l’aggiunta di un’auto medica vista la gravità della situazione. Il medico ha praticato tutte le manovre classiche sul povero bambino, leggasi il massaggio cardiaco e attivato il defibrillatore, ma dopo una mezz’ora circa, il ragazzino è morto e i soccorritori si sono dovuti arrendere. Il piccolo è stato quindi avvolto in una coperta termica, rimasto poi sul ciglio della strada in attesa che giungesse l’autorizzazione da parte del magistrato di turno, che ha poi permesso la rimozione. «Una scena terribile, siamo ancora sotto shock», le parole dei numerosi testimoni che hanno assistito inermi alla scena, «Quando siamo passati in quella zona – raccontano – c’erano i vigili urbani con il viso sconvolto. Con loro c’erano anche i soccorritori del 118. Purtroppo il ragazzo era già morto, a terra c’era il corpo coperto dal lenzuolo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA