Terremoto oggi / Basilicata, scossa di M 2.1 nel vallo di Diano in provincia di Potenza (martedì 24 febbraio 2015, ore 16.35)

- La Redazione

Terremoto oggi, martedì 24 febbraio 2015. Un sisma di magnitudo 2.3 è stato avvertito questa notte in provincia di Bologna (Emilia-Romagna) nell’area dell’Appennino pistoiese.

sismografo_terremoto_nuovissima_r439
I terremoti di oggi (Infophoto)

Un terremoto di magnitudo 2.1 gradi della Scala Richter è stato avvertito pochi minuti fa in provincia di Potenza (Basilicata). La scossa è avvenuta alle 16.10 nell’area del vallo di Diano, con epicentro a non più di dieci chilometri di distanza dai comuni di Sala Consilina (Sa), Brienza (Pz), Marsico Nuovo (Pz), Sasso Di Castalda (Pz) e Paterno (Pz). Gli altri comuni che hanno probabilmente avvertito il sisma, pur trovandosi a una distanza leggermente maggiore dal punto in cui si è verificato, sono Atena Lucana (Sa), Buonabitacolo (Sa), Monte San Giacomo (Sa), Montesano Sulla Marcellana (Sa), Padula (Sa), Polla (Sa), San Pietro Al Tanagro (Sa), San Rufo (Sa), Sant’Arsenio (Sa), Sassano (Sa), Teggiano (Sa), Abriola (Pz), Calvello (Pz), Marsicovetere (Pz), Pignola (Pz), Sant’Angelo Le Fratte (Pz), Satriano Di Lucania (Pz), Savoia Di Lucania (Pz), Tito (Pz) e Tramutola (Pz).

Trema ancora la terra sull’Appennino pistoiese, teatro da tempo di uno sciame sismico che non accenna a diminuire. Il terremoto più recente, di magnitudo 2, è avvenuto verso le 12.30 con epicentro in provincia di Bologna (Emilia-Romagna) nei pressi dei comuni di Montese (Mo), Gaggio Montano (Bo), Granaglione (Bo), Lizzano In Belvedere (Bo) e Porretta Terme (Bo), tutti distanti non più di dieci chilometri. Gli altri comuni interessati, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri dall’epicentro, sono Fanano (Mo), Pavullo Nel Frignano (Mo), Sestola (Mo), Zocca (Mo), Camugnano (Bo), Castel D’Aiano (Bo), Castel Di Casio (Bo), Cutigliano (Pt), Sambuca Pistoiese (Pt) e San Marcello Pistoiese (Pt).

Nuove lievi scosse di terremoto sono state registrate oggi in Italia. Secondo i dati raccolti dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), tra gli eventi più recenti si segnala un terremoto di magnitudo 1.6 avvenuto poco fa in provincia di Perugia (Umbria) con epicentro localizzato nei pressi dei comuni di Cerreto Di Spoleto (Pg), Sellano (Pg) e Piedipaterno (Pg). La terra ha tremato anche in provincia di Messina, in Sicilia, dove è stata avvertita una scossa di magnitudo 1.6 tra i comuni (distanti non più di venti chilometri dall’epicentro) di Messina (Me), Villa San Giovanni (Rc) e Campo Calabro (Rc). Infine un sisma di magnitudo 1.4 si è verificato poco prima in provincia di Macerata nelle Marche: in questo caso i comuni maggiormente coinvolti sono Serrapetrona (Mc), San Severino Marche (Mc) e Belforte Del Chienti (Mc).

Un terremoto di magnitudo 2.3 è stato avvertito questa notte in provincia di Bologna (Emilia-Romagna). Come fa sapere l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), la scossa è avvenuta poco prima delle 6 nel distretto sismico dell’Appennino pistoiese, con epicentro localizzato a poca distanza (non più di dieci chilometri) dai comuni di Montese (Mo), Gaggio Montano (Bo), Lizzano In Belvedere (Bo) e Porretta Terme (Bo). Gli altri comuni interessati, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri, sono Fanano (Mo), Montecreto (Mo), Pavullo Nel Frignano (Mo), Sestola (Mo), Zocca (Mo), Camugnano (Bo), Castel D’Aiano (Bo), Castel Di Casio (Bo), Granaglione (Bo), Cutigliano (Pt), Sambuca Pistoiese (Pt) e San Marcello Pistoiese (Pt). Un altro terremoto di magnitudo 2.1 si è verificato nella tarda serata di ieri in provincia di Siracusa in Sicilia: in questo caso l’area interessata è quella dei Monti Iblei e i comuni più vicini all’epicentro sono Canicattini Bagni (Sr), Avola (Sr), Buccheri (Sr), Buscemi (Sr), Cassaro (Sr), Ferla (Sr), Floridia (Sr), Noto (Sr), Palazzolo Acreide (Sr), Solarino (Sr) e Sortino (Sr).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori