TERREMOTO OGGI / Terremoto violentissimo in Egitto. Tre scosse nel Tirreno meridionale (in tempo reale, sabato 27 giugno, ore 19:35)

Terremoto oggi, sabato 27 giugno 2015. Una scossa sismica di magnitudo 2.1 è stata avvertita nella notte nella zona di Bologna ed in tutta la relativa provincia.

27.06.2015 - La Redazione
sismografo_nuovo_R439
I terremoti di oggi (Infophoto)

Una violentissima scossa di terremoto si è abbattuta alle ore 17:34 sull’Egitto. Il sisma ha fatto registrare una magnitudo di 5.2 sulla scala Richter, e il suo epicentro è stato localizzato a 10 km di profondità. Il luogo del terremoto è molto vicino al confine con la Giordania. La scossa vista la sua potenza è stata avvertita da numerosi turisti anche nella rinomata località di Sharm el Sheikh, che hanno abbandonato in preda al panico le spiagge dove stavano trascorrendo alcune ore di relax.

A distanza di poche ore dai due precedenti terremoti fatti registrare nella notte, una terza scossa ha da poco colpito il Mar Tirreno meridionale. Secondo quanto riportato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il sisma si è verificato alle ore 17:00 a 171 km di profondità. Il terremoto ha raggiunto una magnitudo di 2.9 sulla scala Richter, ma l’eccessiva distanza dalla costa ha impedito che la popolazione fosse raggiunta dal movimento tellurico. Tra i comuni con più di 50.000 abitanti vicini al luogo dell’epicentro: Messina, Reggio Calabria e Lamezia Terme.

Un terremoto di magnitudo 3.1 sulla scala Richter è stato registrato in Albania a circa 80 km di distanza dalla capitale Tirana. Il sisma ha avuto luogo a circa 20 km di profondità, con epicentro localizzato a circa 3 km a nord della città di Polican e 14 km a sud-est di Berat. La scossa verificatasi alle ore 16:24 italiane non dovrebbe avere procurato danni a cose o persone. 

Due scosse di terremoto hanno interessato tra la notte e le prime luci dell’alba il Mar Tirreno Meridionale. Il primo sisma si è verificato alle ore 3:46, e secondo quanto riportato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il terremoto, che ha raggiunto un’intensità pari a M 3.1 sulla scala Richter, ha  visto il suo epicentro a 326 km di profondità. Il secondo movimento tellurico è stato registrato invece alle 5:32; questa volta la scossa, di mangnitudo 2.8 sulla scala Richter, si è verificata a 120 km di profondità, ed è stata avvertita dalla popolazione di Milazzo (ME), distante 20 km dal’epicentro.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha reso noto per mezzo di relativo report, di un’attività sismica sviluppatasi nel corso della notte nei pressi di Bologna e provincia. La scossa di magnitudo 2.1 della scala Richter, si è manifestata alle ore 3:21 con epicentro ubicato nel punto di coordinate 44.18 di latitudine e 10.89 di longitudine ad una profondità di circa 10 km. L’evento ha interessato diversi comuni tra cui Lizzano in Belvedere (Bo), Gaggio Montano (Bo), Porretta Terme (Bo), Fanano (Bo), Montese (Bo), Sestola (Bo), Granaglione (Bo), Castel di Casio (Bo), Sambuca Pistoiese (Pt), Castel d’Aiano (Bo), Cutigliano (Pt), Montecreto (Mo), Camugnano (Bo), San Marcello Pistoiese (Pt), Pavullo nel Frignano (Mo), Abetone (Pt), Lama Mocogno (Mo), Fiumalbo (Mo), Riolunato (Mo), Zocca (Mo) e Piteglio (Pt).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori