Denise Pipitone, Milo Infante “la cerca solo Piera Maggio”/ “Anche io intercettato…”

- Emanuela Longo

Caso Denise Pipitone a Ore 14: pm chiedono archiviazione. Milo Infante: “Chi la cercherà ora?”, il conduttore svela di essere stato intercettato

denise pipitone ore 14 640x300
Denise Pipitone, il caso a Ore 14

Adesso chi cercherà Denise Pipitone? Dopo la richiesta di chiusura delle indagini da parte della procura di Marsala ed archiviare, cosa ne sarà del caso? E’ questa la domanda che si è posta oggi Milo Infante, nel corso della trasmissione Ore 14. Con la richiesta di archiviazione, per i due pm di Marsala si pone la parola fine su tutto quello che ha detto l’ex pm Maria Angioni, rinviata a giudizio per false dichiarazioni al pm.

E’ sempre Milo Infante, dopo aver ripercorso le parole dei pm di Marsala a commentare: “Da oggi Denise la cercherà solo Piera Maggio e questa cosa mi fa paura”, rispondendo alla domanda posta anche da Riccardo Bocca. I pm oltre ad escludere la pista Angioni fanno il punto anche su alcune intercettazioni considerate inattendibili ai fini delle stesse indagini. Anche Francesca Adamo e Giacoma Pisciotta non vengono considerate degne di nota. Sulla seconda donna, vicina di casa di Anna Corona, in particolare, Milo Infante rivela di essere stato intercettato. Si tratta di una intervista telefonica che il giornalista ha fatto alla donna e mai mandata in onda poiché il suo inviato l’aveva intervistata qualche giorno dopo.

Denise Pipitone, Milo Infante intercettato con Giacoma Pisciotta

La telefonata tra Milo Infante e Giacoma Pisciotta è intercorsa lo scorso 16 giugno, come dichiarato dal conduttore. La donna aveva già rilasciato delle interviste altrove, dunque come spiegato dal conduttore non si trattava di un vero e proprio scoop al punto da non averla neppure mandata in onda. In quella intervista Infante chiedeva se a mezzanotte aveva sentito il rumore di una porta: “Non lo so se era mezzanotte o lei due”, aveva replicato la Pisciotta, “La porta di fuori come se qualcuno andasse via”.

La vicina di Anna Corona, tuttavia ha anche spiegato di non poter dire con certezza che si trattasse della signora Corona dal momento che “io ero a letto, c’era il padrone di casa e poteva avere dei parenti”. La Pisciotta parla di un “ricordo”: “Sono sicura ma non sono sicura perché non vorrei scambiare il giorno”. Eppure 17 anni fa nessuno glielo chiese mai, dunque non si sa quali siano stati i veri movimenti di Anna Corona tra l’1 e il 2 settembre 2004.

© RIPRODUZIONE RISERVATA