Dieta mediterranea riduce la mortalità da tumori/ Lo studio: “-32% di rischio di morte”

- Davide Giancristofaro Alberti

Dieta mediterranea riduce la mortalità da tumori: ecco cosa è emerso da uno studio tutto italiano realizzato da fondazione Veronis e l'Irccs Neuromed

Dieta mediterranea Dieta mediterranea (Pixabay)

C’è un nuovo interessante studio che sottolinea l’importanza della dieta mediterranea. Secondo un lavoro tutto italiano realizzato dalla Fondazione Umberto Veronesi assieme all’Irccs Neuromed, il piano alimentare caratterizzato da prodotti tipicamente italiani, sarebbe in grado di ridurre di un terzo la mortalità da tumori. Nel dettaglio i risultati mostrano un meno 32% di minori possibilità di morire per il cancro, se appunto si segue la dieta mediterranea.

Si tratta quindi dell’ennesimo aspetto positivo di questo regime di alimentazione sano, scoperto dopo aver analizzato la sopravvivenza di una persona a seguito di una diagnosi oncologica. Ebbene, non solo la Dieta mediterranea riduce la mortalità in generale ma protegge contro le malattie cardiovascolari che risultano essere molto frequenti fra coloro che sopravvivono al cancro.

DIETA MEDITERRANEA RIDUCE LA MORTALITÀ DA TUMORI: MONITORATI PER 13 ANNI 800 ITALIANI

Lo studio, come precisato dal sito dell’Adnkronos, è stato pubblicato su Jacc CardioOncology, ed ha riguardato 800 adulti italiani a cui era stato diagnosticato il cancro e che erano già stati arruolati per un precedente progetto. Sono stati quindi seguiti per più di 13 anni e nel corso di questo lungo periodo gli studiosi hanno analizzato il loro tipo di alimentazione e quanto lo stesso fosse conforme ai dettami della dieta mediterranea, un regime che si basa su verdura, frutta fresca, ma anche pesce, cereali integrali e l’olio extravergine d’oliva.

Sconsigliati invece gli alimenti processati nonché la carne rossa, per lo meno, non in quantità esagerate. Nei pazienti oncologici che hanno seguito la dieta alimentare il rischio di mortalità era diminuito del 32 per cento, mentre per quanto riguarda le malattie cardivoascolari la riduzione è stata ancora più marcata, essendo stata pari al 60 per cento. Si tratta quindi di risultati eccezionali che confermano, se ancora ve ne fosse bisogno, l’importanza di seguire la dieta mediterranea e più in generale un tipo di alimentazione sana senza eccessi ne troppi zuccheri o troppo sale.

DIETA MEDITERRANEA RIDUCE LA MORTALITÀ DA TUMORI: LE PAROLE DELLE DOTTORESSE

Secondo Marialaura Bonaccio, prima autrice dello studio, si tratta di risultati molto importanti, con il ruolo primario della dieta mediterranea nell’aiutare l’infiammazione del sistema immunitario, un aspetto fondamentale se si vuole evitare che la malattia e il cancro progrediscano. Inoltre, è risultata essere fondamentale nel migliorare la qualità di vita dei pazienti oncologici.

Secondo Chiara Tonelli, presidente del Comitato scientifico della Fondazione Umberto Veronesi, alla luce di questi risultati si può tranquillamente affermare che la dieta mediterranea è una vera e propria strategia di salute a lungo termine, in quanto i suoi benefici si estendono anche alla riduzione del rischio di patologie croniche come ad esempio il diabete, l’ictus, le malattie respiratorie e molte altre ancora. Il piano alimentare secondo la dieta mediterranea permette di ottenere anche una rapida ripresa oltre ad una resilienza sia mentale quanto fisica mentale secondo sempre Chiara Tonelli.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Sanità, salute e benessere

Ultime notizie